assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Testamatta 2004

Bibi Graetz

di Azienda Vitivinicola Fortesi
  • Via di Vincigliata, 19, Fiesole (FI)
  • denominazione: Igt - Indicazione Geografica Tipica
  • tipologia: Rosso
  • vitigni: 100% Sangiovese
Testamatta
NOME VINO: Testamatta 2004
PRODUTTORE: Bibi Graetz
ZONA: Toscana - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Premetto che non sono un'amante del sangiovese, e pur apprezzandone anche l'elevata qualità non è mai rientrato nelle mie corde.
ma questo..... grande!!! Se dovessi sceglierne uno per una cena di quelle spaziali, questo sarebbe! e così anche la loro Ansonica prodotta da un vigneto nel parco naturale dell'Elba, sull'Isola del Giglio.
ho avuto modo di conoscere il giovane enologo Giacomo Sensi ad una cena alle Robinie di Cà d'Agosto (Montescano - Pavia).
La cena di alta qualità curata da Enrico Bartolini (grande anche lui!), prevedeva dei piatti che ben si sposavano con i vini di bibi graetz.
Il tavolo era ben assortito e io, che ho avuto modo di parlare con l'enologo per quasi tutta la cena (povero, che testa gli avrò fatto!), ho potuto scambiare idee e punti di vista con un rappresentante di altra regione, blasonatissima e rinomatissima sia a livello vinicolo che gastronomico.
bene, riassumendo vanno provati per chi non li conosce e per chi già sa quanto valgono, vanno promossi, promossi e promossi!
elena

p.s.: perdonate la mia descrizione, poco tecnica; sono convinta che uno scritto non trasmetta mai le sensazioni di una degustazione vera. tutto fa la differenza: il luogo, la compagnia, la temperatura, i piatti, il bicchiere. tutto insomma!
  • condividi su   Facebook
  • 6308
  • 0
  • 0

#11 Commenti

  • Quarantuno

    Quarantuno

    Carissima Elena,
    mi sei piaciuta e non poco. Hai inserito all'interno della degustazione un fattore che pochi contemplano: l'emozione del momento. E' vero che un vino cambia a seconda dei cibi, del luogo ma soprattutto a seconda della compagnia. Questo mi ha colpito particolarmente. Ovviamente la descrizione tecnica è necessaria, oltre che doverosa, ma l'aspetto emozionale per chi come il sottoscritto basa il suo gusto sull'emozione del momento è fondamentale. Vini bevuti con la giusta compagnia lasciano sempre un buon e bel ricordo ed aiutano a ricordare il sapore più a lungo.
    A presto.
    Adelio

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Tommaso Farina

    Tommaso Farina

    Non hai scritto di che anno era il vino bevuto. A Vinitaly ho assaporato il 2005 (presumo che anche tu abbia assaggiato questo, visto che hai scritto che è solo sangiovese, e nelle annate precedenti erano contemplate anche altre uve), e devo dire che mi piace la scelta di Bibi Graetz di puntare esclusivamente sui vitigni autoctoni. Più semplice ma forse anche più affascinante e chiaroscurato è il Colore 2005, canaiolo colorino e sangiovese.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Azienda Vitivinicola Fortesi

    Azienda Vitivinicola Fortesi

    scusa hai ragione! era un 2004. e se non ricordo male era già solo sangiovese
    mi sono trovata d'accordo anche sull'uso solo di vitigni autoctoni. nel ns. piccolo lo facciamo anche noi.
    ho assaggiato anche il Colore 2004; ma ahimè, ho ancora poca memoria olfattivo-gustativa e lo ricordo meno.
    gli ansonica erano il giglese 2006 e la bugia 2006. il giglese (a me sconosciuto) molto particolare ma affascinante.
    la bugia con un colore così intenso da giustificare la fatica di un vigneto in un parco naturale. fanno tutto a mano e dorso di mulo!!!!

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Tommaso Farina

    Tommaso Farina

    Bevuto pure il Bugia 2006. Esempio lampante del fatto che in Toscana, sulla costa (anzi, oltre la costa, in questo caso) possono nascere dei bianchi rispettabili.

    link a questo commento 0 0
    #4
  • DanteWines By Ceramvetro Gold Srl

    DanteWines By Ceramvetro Gold Srl

    ..con tutto il rispetto per la Graetz ma l'unica azienda "autoctona" dell'isola del Giglio è la Fattoria dell'Altura, fondata una trentina di anni fa da un ex maestro elementare fiorentino. Produce l'Ansonaco e, dall'anno scorso, un blend di uve rosse, un po' ruvido ma che si farà.

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Valentina Vago - Bottega dell'Arte del Vino

    ho mandato una email all'azienda bibi graetz per sapere la composizione del testamatta 2004, da ricerche in rete non sembra sia sangiovese in purezza.
    così ci chiariamo un dubbio.

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Valentina Vago - Bottega dell'Arte del Vino

    risposta: 85% sangiovese e 15% canaiolo

    link a questo commento 0 0
    #7
  • Azienda Vitivinicola Fortesi

    Azienda Vitivinicola Fortesi

    scusate, non volevo scatenare una polemica! volevo solo partecipare una bella cena e degustazione di vini a me sconosciuti. che peraltro ho gradito molto!
    non ho mai detto che l'azienda sia l'unica ad usare uve autoctone ma che ne ho discusso con l'enologo e mi sono trovata d'accordo con lui a livello di scelte! anch'io produco vini da uve autoctone della mia zona ma non sono da sola!!!
    elena

    p.s.: anche se non è in purezza rimane un grande sangiovese!!!

    link a questo commento 0 0
    #8
  • Valentina Vago - Bottega dell'Arte del Vino

    chiedo scusa se il mio intervento è parso polemico, non era proprio nelle mie intenzioni, pensavo di aver portato un contributo tutto qui.

    :-((

    link a questo commento 0 0
    #9
  • Vincenzo Zappalà

    Vincenzo Zappalà

    mi è piaciuto molto il commento di Adelio, perchè collima perfettamente con quanto penso io del vino. Dovessi fare il ... matematico (come sono...) direi che almeno un 25% di un punteggio di un vino dovrebbe essere dato all'emozione, che può essere la simpatia del produttore, la bellezza del luogo, il momento, e chi più ne ha più ne metta. D'altra parte il vino deve essere emozione culturale e non solo fredda descrizione. Se no che piacere sarebbe? Chissà che un giorno non si metta insieme una guida di tipo "emozionale". Ovviamente senza punteggi....li odio!! Comunque il testamatta mi incuriosisce assai ... e un abbraccio anche a Elena che ha espresso quella che è sempre stata la mia filosofia di approccio al vino ed ai suoi "maestri".
    Enzo

    link a questo commento 0 0
    #10
  • Azienda Vitivinicola Fortesi

    Azienda Vitivinicola Fortesi

    siamo in due ad odiare i punteggi!!!! per noi da quest'anno nessun campione a nessuna guida....
    grazie di aver compreso il mio pensiero non prorpio settorista; forse proviene dal fatto che non nasco produttrice ma addirittura ASTEMIA!!!
    elena

    link a questo commento 0 0
    #11

inserisci un commento