assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Brunello di Montalcino Bramante 2004

Podere Sanlorenzo

di Filippo Ronco
  • Podere Sanlorenzo 280, Montalcino (SI)
  • denominazione: Docg - Denominazione di origine controllata e garantita
  • tipologia: Rosso
  • vitigni: Sangiovese
  • alcool: 13º
  • prezzo: 31/32 € €
Brunello di Montalcino Bramante
NOME VINO: Brunello di Montalcino Bramante 2004
PRODUTTORE: Podere Sanlorenzo
ZONA: Toscana - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Assaggiato di seguito al Rosso di Montalcino della stessa azienda, ne apprezzi la progressiva evoluzione. Punto di forza la perfetta riconoscibilità del vitigno, un vino dal color rosso rubino carico con riflessi granata, ancora in piena evoluzione, estremamente territoriale e tipico. Al naso ti accoglie su sentori floreali e fruttati su cui si innestano piacevoli sentori balsamici di ginepro e finemente speziati, pepe e cuoio. In bocca è estremamente sorbevole per via del perfetto equilibrio tra le componenti morbide e dure. In particolare ne apprezzi la freschezza del frutto, l'elegante speziatura, in parte da vitigno e in parte da un affinamento assolutamente non invasivo. Un Brunello decisamente piacevole, molto territoriale e in divenire - è ancora estremamente giovane pur se già godibile - che chiude il sorso pepato su note piacevolmente amaricanti, reinvitando di continuo alla beva. Potrebbe forse avere un pizzico di lunghezza in più ma ha finezza da vendere. Tra i 16 e i 17/20.
  • condividi su   Facebook
  • 5713
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Filippo Ronco I MIEI VINI

#2 Commenti

  • Sanlorenzo

    Sanlorenzo

    Ciao Filippo,
    ti ringrazio delle recensioni
    sono contento del fatto che tu abbia apprezzato sia la finezza ma anche la territorialità.
    Luciano

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Sembra incredibile ma solo ieri sono finalmente riuscito ad assaggiarmi con calma i tuoi vini. Ci ho sempre girato attorno: in commissione non li ho assaggiati io, erano a Genova, alla cena vinixiana di vinitaly non sono riuscito ad assaggiarli, da u giancu per la vinix unplugged nemmeno, a terroir vino nemmeno... insomma, finalmente! :-)

    In effetti direi che sono due ottime espressioni del tuo territorio e dell'interpretazione - secondo me più corretta - del vitigno, cosa che purtroppo è sempre più raro ritrovare nei vini della tua zona. Spero che la "stangata" che di recente si è abbattuta sulla zona serva a qualcosa. Sono sicuro che nel giro di una decina d'anni i tuoi vigneti riusciranno ad esprimere ancora di più, non cambiare strada !

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #2

inserisci un commento