assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

San Lorenzo Ciliegiolo Maremma Toscana Igt 2006

Sassotondo - Azienda Agricola Biologica Carla Benini

di Alessandra Rossi
  • Pian di Conati 52, Sovana (GR)
  • denominazione: Igt - Indicazione Geografica Tipica
  • tipologia: Rosso
  • vitigni: Ciligiolo 90%, Alicante 10%
  • alcool: 14,00º
San Lorenzo Ciliegiolo Maremma Toscana Igt
NOME VINO: San Lorenzo Ciliegiolo Maremma Toscana Igt 2006
PRODUTTORE: Sassotondo - Azienda Agricola Biologica Carla Benini
ZONA: Toscana - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
"Alla faccia del ciliegiolo!" E' stato il primo commento che mi è venuto spontaneo. Da appassionata del vitigno ne ho apprezzati altri, compreso il ciliegiolo base di questo stesso produttore.
Però il "Sanlorenzo", ciliegiolo si, ma.. "tanta roba" come direbbe mio figlio 18enne , li batte veramente tutti.

Ah già, devo descrivervi il vino.. Beh, è un po' come se andassimo al mare convinti di farci una gita in una barchetta a vela e ci ritrovassimo su un 3 alberi, rendo l'idea? :-).

Come questo piccolo miracolo sia possibile lo spiega l'abilità del produttore (azienda biologica), l'età delle vigne (50 anni circa) ed anche la scheda del vino da cui estraggo:
Impianto esposto a SE/NO, terreno subacido tufaceo di medio impasto. La raccolta e la selezione delle uve sono manuali, la fermentazione avviene senza aggiunta di lieviti a temperatura controllata, e la macerazione dura da 15 a 20 giorni.
Il vino matura per 18/24 mesi in barriques nuove di rovere francese (allier) e viene posto in commercio dopo 12 mesi di affinamento in bottiglia.

E' uno dei vini che ho selezionato per la rassegna "CIN CIN è QUI la Festa!" in corso in vari locali.

Il prezzo è decisamente di fascia alta rispetto ai "colleghi" e non è facile farlo comprendere al pubblico. Per questo gli dedicheremo il 6 gennaio al ristorante LA16 di Grosseto, una particolare attenzione presentando un piatto di cinghiale e prugne con riduzione di Sanlorenzo. Degustare quindi il vino insieme al piatto con esso preparato sarà il massimo stimolo per i palati.
  • condividi su   Facebook
  • 6004
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Alessandra Rossi I MIEI VINI

  • Altura
    @ @ @ @ @

    Altura

    inserito da Alessandra Rossi
    Sono felice quando posso abbondare in chiocchioline :-). Anche stavolta sono disposta a disquisire per giorni interi, interessatissima alle altrui...

    • 2
    • 8457
  • Rosa Mati
    @ @ @ @ @

    Rosa Mati

    inserito da Alessandra Rossi
    Con Nicola Alocci, manager del "Rosso e Vino" di GR, è un piacere assaggiare i buoni vini: gli occhi brillano prima a lui :-); inoltre conosce...

    • 1
    • 8031

#9 Commenti

  • Alessandra Rossi

    Alessandra Rossi

    Et voilà, pubblico la degustazione e subito il gran maestro Filippo Ronco torna ad esortarmi alla cautela con le chiocciole. Dal suo punto di vista ha ragione lui naturalmente: "Alessandra, ma tu quanti ciliegioli hai bevuto?"

    Ripeto anche qui che le mie chioccioline non hanno nulla a che vedere con quelle degli altri. Sono una mamma che cucina e non una sommelier. Si da' il caso però che io assaggi questi vini con tanta gente (ben più preparata) e se non facciamo paragoni assoluti, ma parliamo in questo caso di vitigni e zone specifiche, resto ferma sulle mie 5 chiocciole a questo vino.
    Se poi me ne presentassero uno migliore, torno qui e chiedo scusa :-).

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Sono perfettamente d'accordo Ale che un vino vada valutato nella sua tipologia e non in assoluto. Su questo nulla da obiettare anzi, sono proprio convinto di questo. Inoltre non ho mai assaggiato questo vino quindi come mai potrei dirti che non vale 5 chiocciole. Trovo invece meno corretto che una domanda fatta in privato su skype - perchè di domanda si trattava, non di rimbrotto - si trasformi in una critica fatta dal "gran maestro" con uno sfottò un po' gratuito che mi spiace leggere, da te sprattutto.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Alessandra Rossi

    Alessandra Rossi

    E' tutta colpa della matrice maremmana, Fil: noi sfottiamo solo quelli che apprezziamo, chiedilo a Paglia, che conosci da piu' tempo di me. E poi che indiscrezione sarebbe? Oggi me lo dicevi su skype, ma nelle altre degustazioni mi hai gia' esortata alla cautela pubblicamente. Leggere per credere.

    Suvvia, leggerezza d'animo :-).

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    E' una questione di metodo, la faccenda di per sé è irrilevante.
    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Alessandra Rossi

    Alessandra Rossi

    Concordo in pieno! E visto che al tuo parere su vino e comunicazione ci tengo, spero ci sia presto l'occasione di bere insieme questo Sanlorenzo. Se vieni il 6 gennaio sarai mio gradito ospite.
    Porto le chitarre: acustica e pure l'elettrica con l'amplificatorino, puoi starne certo :-).

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Andrea Petrini @ Percorsi di Vino wine blog

    Da un vino con @@@@@ mi aspetto delle cose fenomenali, una sorta di Romanée-Conti del ciliegiolo per intenderci...

    Sarà mia cura trovare questo prodotto il prima possibile e degustarlo.

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Alessandra Rossi

    Alessandra Rossi

    Dopo il 6 gennaio posto qui i pareri degli altri che lo avranno assaggiato.

    link a questo commento 0 0
    #7
  • Alessandro Marra

    Alessandro Marra

    Giusto andarci cauti, a mio parere.
    Soprattutto se si considera che il sistema delle 5 chiocciole potrebbe creare - suo malgrado ma per sua stessa natura - delle ambiguità.
    Ad ogni modo, se il parere di Alessandra è 5 che 5 sia...

    link a questo commento 0 0
    #8
  • Alessandra Rossi

    Alessandra Rossi

    Grazie per la fiducia Alessandro. Ribadisco un concetto fondamentale: considerare vitigno e zona di produzione. In base a questi parametri so di poter attribuire le 5 chiocciole. Anche perche' la mia opinione e' suffragata da altri pareri locali. Ma, ripeto, dopo il 6 gennaio saro' lieta di pubblicare le opinioni di altri degustatori tecnicamente ben più attrezzati.

    link a questo commento 0 0
    #9

inserisci un commento