assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Château de Pommard 1999

Château de Pommard

di Cristina Galliti
  • denominazione: AOC - Appellation d'Origine Contrôlée
  • tipologia: Rosso
  • vitigni: pinot noir
  • alcool: 13º
Château de Pommard
NOME VINO: Château de Pommard 1999
PRODUTTORE: Château de Pommard
ZONA: - France
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Era un po' che il nostro Pommard era in lista di attesa per essere stappato.
Ricordo perfettamente il nostro primo incontro con la Bourgogne, nel 2004, sulla strada di ritorno da un viaggio incredibile con cambiamenti di programma repentini e nuove destinazioni ricchissime di richiami goderecci.
Senza prenotazioni, d'agosto, ci si affida alle brochures che si trovano in giro e si entra dove le cantine sono disponibili e sempre aperte, tante peraltro!

Uno vero Château! Bella visita, molto tecnica e professionale, tasting e acquisto del nostro ricordino
Secondo le classifiche delle annate, rammentiamo che il 99 non doveva attendere a lungo. 10 anni dovevano essere perfetti. Stappiamo e proviamo.

Lo apriamo un'abbondante ora prima e poi lo lasciamo ancora 10-20 min nel bicchiere prima di assaggiarlo.
Il colore è scarico ma brillante, un bel rubino sangue di piccione. Il naso è un po' deludente, niente di speciale, semplice, frutti rossi, un tocco di sottobosco, fungo mi pare, un accenno di animale ma molto sfumato.
In bocca ha un impatto morbido e fruttato con una freschezza ancora piacevolmente viva ma il corpo è debole e l'alcool, nonostante la gradazione non molto alta, prende un po'il sopravvento, il finale è ancora dolce e speziato che vira verso note evolute e chinate ma non particolarmente profondo.

Un vino dalla beva tutto sommato piacevole, perfetto col mio ottimo arrosto di manzo quasi stracotto con molte erbe aromatiche e classico battuto + immancabili patate arrostite nel sugo di cottura.

Però non ci ha entusiasmati, niente che valesse la pena di conservare così a lungo e in cui inevitabilmente si pone molta aspettativa andando a controllare di tanto in tanto il suo stato di conservazione giù in cantina.
Abbiamo rammentato la Bourgogne e gli altri vini acquistati e già bevuti, come un corton charlemagne 03, sacrificato già nel 2009 commettendo un imperdonabile errore perchè aveva lunga vita davanti a sè!

Però se quando va male va così.......
  • condividi su   Facebook
  • 2867
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Cristina Galliti I MIEI VINI

  • Viña Cubillo Crianza
    @ @ @ @ @

    Viña Cubillo Crianza

    inserito da Cristina Galliti
    Dal caldo della Sicilia al caldo della Rioja. Eppure il comun denominatore è la leggerezza!! Nella stessa sera infatti, l'amico Claudio, anima...

    • 0
    • 2367
  • Frappato Sicilia Igt
    @ @ @ @ @

    Frappato Sicilia Igt

    inserito da Cristina Galliti
    Già la bottiglia dalla forma insolita mi incuriosisce, l'oste mesce il vino coprendomi alla vista l'etichetta per aumentare ancora di...

    • 2
    • 4122

#0 Commenti

inserisci un commento