assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Chianti N.1 2006

Falorni - Gruppo Vini Selezionati

di F.e.g. Forniture Enologiche Generali
  • denominazione: Docg - Denominazione di origine controllata e garantita
  • tipologia: Rosso
  • vitigni: Sangiovese
  • alcool: 12,5%volº
  • prezzo: 8,00 €
Chianti N.1
NOME VINO: Chianti N.1 2006
PRODUTTORE: Falorni - Gruppo Vini Selezionati
ZONA: Toscana - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Siamo giunti a Marzo, e siamo ancora in Toscana, non potevamo lasciare questa regione, senza visitare zone sacre per l'enologia, quali Montalcino, tutte le colline Senesi e Fiorentine. Proprio in queste zone che nasce uno dei vini più conosciuti e apprezzati dell'enologia italiana "Il Chianti" anzi possiamo azzardare che il nome del vino identifica una zona geografica della toscana centrale compresa tra le province di Firenze e Siena, di fatto in questa specifica zona viene prodotto il Chianti classico che rientra nella DOCG Chianti.

Il nucleo centrale e originale del Chianti sono i comuni di Gaiole, Radda, Castellina e Barberino, praticamente la provincia del Chianti così come definita da Ferdinando terzo di Toscana.
Il nome Chianti ha origine incerte; secondo alcune versioni potrebbe derivare dal termine latino clangor (rumore) a ricordare il rumore delle battute di caccia che ci sono sempre state nelle foreste della zona, ovvero derivare dall'etrusco clante (acqua) di cui la zona è ricca favorendo la crescita delle uve.

I primi documenti in cui con il nome Chianti si identifica una zona risalgono al XIII secolo quando viene costituita la lega del Chianti, il suo simbolo era un gallo nero in campo dorato diventando in seguito il logo del consorzio del Chianti classico; una delle due associazioni di tutela del Chianti, l'altra è il Consorzio Vino Chianti.
E' all' interno di questo territorio cosi ben definito che troviamo Barberino Val D'elsa, la provincia è quella di Firenze, posizionata tra le colline di Val di Pesa e Val d'Elsa, il punto più basso è a 71 m. slm, il più alto a 540 m slm, Barberino è a 366 m slm tra i comuni di Poggi Bonsi, San Gimignano Cartaldo, Montespertoli e Castellina in Chianti. A Barberino la maggior parte dei suoi 4200 abitanti, sono cresciuti a pane e Chianti.

E questo mese è proprio di Chianti che parleremo. Siamo giunti fin qui per incontraci con Moreno Falorni, classe '53, presidente del Gruppo Vini Selezionati che ha casa vinicola in Barberino Val d'Elsa.
Moreno da sempre si occupa di Vini, non solo li produce in Toscana, ma ha quote societarie in diverse cantine sparse sul territorio nazionale. Moreno quando parla della sua azienda è un treno in corsa, mettendo in risalto di essere presente sui mercati nazionale ed internazionali, di avere oltre 30 collaboratori professionisti, oggi seguiti da suo figlio Andrea un ragazzo serio e appassionato del lavoro. Infine grazie alle aziende partner seguite dagli enologi del gruppo riesce a offrire vini di alta qualità delle più note tipologie, dalla Toscana alla Sicilia passando per L'Umbria, la Puglia e la Campania.

La Vini Selezionati Pur essendo un'azienda da grandi numeri circa 2.000.000 (due milioni) di bottiglie la qualità non è mai messa in discussione, prova ne è il chianti in esame. Le Uve son quelle prodotte nei tenimenti Falorni sulle dolci colline di Barberino val d'Elsa, infatti l'etichetta è proprio "Chianti Docg Nº1 Falorni " le uve sono come per molti altri vini Toscani il solito Sangiovese per il 90% e Cannaiolo 10% . Prodotte in quantità di circa 80-90 ql/ per ettaro, giunte a maturazione vengono pigiate e diraspate, il mosto cosi ottenuto subisce una fermentazione controllata a 26/28ºC per 10/12gg, il risultato dopo una maturazione di circa 10 mesi in vasca e 6 mesi di bottiglia è un vino che versato nel bicchiere ti affascina per il suo colore rosso rubino, al naso si apre in un profumo intensamente vinoso con sentori di mammola, fiore caratteristico dei campi toscani, in bocca è equilibrato con una giusta armonia tra l'alcool e i tannini morbidi e vellutati. Ampia soddisfazione si ha con l'abbinamento ad un antipasto di salumi non stagionati, con un buon arrosto dal gusto deciso o con la classica bistecca alla fiorentina. Il non troppo alto grado alcolico 12,5 gradi e la non troppa complessità ne fanno un vino da tutti i giorni e da tutto pasto, che sicuramente allieterà la vostra tavola.
  • condividi su   Facebook
  • 6576
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di F.e.g. Forniture Enologiche Generali I MIEI VINI

#0 Commenti

inserisci un commento