Zero Bianco Frizzante 2010

Pojer & Sandri

di Filippo Ronco
  • Via Molini 4, Faedo (TN)
  • denominazione: Igt - Indicazione Geografica Tipica
  • tipologia: Bianco
  • vitigni: Solaris (ottenuto da varietà interspecifiche)
  • alcool: 11º
  • prezzo: / €
Zero Bianco Frizzante
NOME VINO: Zero Bianco Frizzante 2010
PRODUTTORE: Pojer & Sandri
ZONA: Trentino-Alto Adige - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Disclaimer per il lettore: il vino non è ancora in commercio e si tratta di un esperimento che vedrà la luce tra 2-3 anni di ulteriore sperimentazione.

Assaggiato a fine ottobre 2010, in occasione di una piacevole cena per l'evento dal basso #colfondo1 (http://www.tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php?idArticolo=7075) a casa di Luca Ferraro (Bele Casel) e in compagnia del mitico Mario Pojer, l'ho trovato sorprendentemente gioviale. Ad appena 10 giorni dall'imbottigliamento di questo (terzo se non vado errato) esperimento sul Solaris (incrocio tra Riesling, Moscato ed altri cloni innestati e selezionati per ottenere una varietà resistente) è un vino "non-vino" a "impatto zero", qualcosa a cavallo tra una birra weizen ed un succo di mela rifermentato. Incredibile piacevolezza per un vino dall'acidità letteralmente spaventosa (10 g/l o giù di lì). Ricorda molto, come concept, quei riesling da 6-7 gradi che riescono a bilanciare la parte zuccherina con grande nerbo acido, regalando un sorso mellifluo. Qui c'è anche il brio delle piccole bolle. Interessantissimo e da seguire nella sua evoluzione.

Nota: il giudizio in chiocciole è puramente indicativo trattandosi di un vino totalmente in divenire.
  • condividi su   Facebook
  • 3883
  • 0
  • 1

vedi tutte le degustazioni di Filippo Ronco I MIEI VINI

#2 Commenti

  • Rossella Marino Abate

    Rossella Marino Abate

    La scorsa settimana, Mario mi ha fatto il giochetto dei 5, facendomi assaggiare il vino. Ho avuto l'impressione di bere un succo, anche se molto prorompente sia al naso (agrumato, mi ricordava l'arancia appena sbucciata) che in bocca (vedi l'acidità!!). Per non parlare della prova tazzona (oltre al calice)!Davvero una bella idea di far vino e di essere innovativo.
    Rossella

    link a questo commento 0 1
    #1
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Visitati di recentissimo, degustati diversi loro prodotti grazie e con l'inesauribile fermento di Mario Pojer, persona di una cordialità curiosità e creatività immense, fermento che lo si ritrova anche nello 'Zero Infinito', si chiama così ora, si è dimostrato un piacevolissimo bere come ben lo avete descritto, un vino che mette tanta allegria a tavola...non l'unico. E chapeau per questa voglia di sperimentare e creare sempre cose nuove.

    link a questo commento 0 0
    #2

inserisci un commento