assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Montepulciano d'Abruzzo Cerasuolo 2005

Valentini

di Daniele Serafini
  • Via Baio 2, Loreto Aprutino (PE)
  • denominazione: Doc - Denominazione di origine controllata
  • tipologia: Rosato
  • vitigni: Montepulciano
  • alcool: 13%º
Montepulciano d'Abruzzo Cerasuolo
NOME VINO: Montepulciano d'Abruzzo Cerasuolo 2005
PRODUTTORE: Valentini
ZONA: Abruzzo - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Cosa c'è di meglio di un anniversario passato in compagnia di un meraviglioso Montepulciano Cerasuolo? O meglio, in compagnia della propria compagna e del suddetto vino? Non dimentichiamoci delle cose fondamentali per carità!
Valentini è un autentico mito e, in quanto tale, i suoi vini costano parecchio. Almeno parecchio per comuni mortali con stipendi corrispondenti. Totalmente fuori portata il Montepulciano (ma assaggiato ad una degustazione Ais!!), abbiamo puntato deciso verso questo Cerasuolo, tenuto d'occhio per mesi nello spoglio scaffale dei rosati della nostra altrimenti fornitissima enoteca.
Bottiglia splendida, etichetta ancora di più. Al momento di aprirla la tieni in mano e rimani immobile ad osservarla. Vien voglia di riporla in cantinetta e non aprirla mai. Al fine, in stato di adorazione, il tappo viene rimosso e il liquido viene versato in indegni calici Ikea.

Buccia di cipolla, quasi tendente all'aranciato, luminoso anche se è evidente non abbia subito filtrazione. Arrivano i profumi più vari, funghi, foglie secche, ruggine, scorza d'agrume, maracuja, pompelmo rosa, sottobosco, terra bagnata, nocciola tostata, affumicatura, delle zaffate di idrocarburi, poi smalto, iris, visciole. Minerale. Intenso e sorprendentemente mutevole. Assagiato a varie ore di distanza e poi il giorno dopo, si apriva e completava minuto dopo minuto. Finalmente in bocca (con una certa emozione) risulta pieno e pulito ma sincero, diretto. Sapidità e freschezza accompagnano il finale lungo, largo, avvolgente, caratteriale. Chiude netto, preciso, deciso, con frutta e sottobosco in evidenza.
Consideriamo i freddi numeri e questo vino si becca sugli 88 punti. Ma faccio fatica a non considerare il fattore emozionale, quindi sforiamo i 90. Non sarà ortodosso ma che importa?
  • condividi su   Facebook
  • 2117
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Daniele Serafini I MIEI VINI

#0 Commenti

inserisci un commento