assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Tre Gnome Passito 2009

L'Olivella Azienda Agricola

di Simona Venditti
  • Via Colle Pisano, 5 , Frascati (RM)
  • denominazione: Igt - Indicazione Geografica Tipica
  • tipologia: Bianco
  • vitigni: Malvasia Puntinata, Malvasia Rossa, Bellone
  • alcool: 14%º
  • prezzo: 15€ €
Tre Gnome Passito
NOME VINO: Tre Gnome Passito 2009
PRODUTTORE: L'Olivella Azienda Agricola
ZONA: Lazio - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Nata nel 1986 dalla felice unione di due esperti del settore: un enologo piemontese (Bruno Violo) e un viticultore pugliese (Umberto Notarnicola), entrambi innamorati del territorio laziale.
L’Olivella è un’Azienda sita all’altezza dell’uscita A1 di Monte Porzio , a pochi chilometri a SUD di Roma, che oltre a produrre vini e olio, possiede circa 4000 piante di ulivo, tra il genere leccino e moraiolo, è anche accogliente espressione del benessere grazie all’agriturismo annesso, a gestione familiare.

Il mio amato mi si presenta oggi con in braccio questa bella bottiglia arrotondata che ricorda una champagnotta in miniatura; al suo interno c’è un blend di Malvasia Puntinata, Malvasia Rossa e Bellone. Si tratta di un passito, ergo..
Colore ambrato limpido e consistente nel mio calice; naso dolce, biscottato verrebbe da dire, talmente buono questo biscottato che verrebbe voglia di masticarlo.. Carrube, albicocca secca, marmellata d’arancia, fichi secchi, frutta gialla sciroppata o essiccata, floreale di camomilla, punta di mineralità iodata e , dulcis in fundo.., c’è la golosa sensazione burrata della pasta frolla al limone, al quale aggiungerei anche un po’ di ricordo di lingue di gatto! In bocca è morbido e dolce, abbastanza fresco e abbastanza sapido. In retro nasale c’è la tostatura del chicco di caffè. La bocca è pulitissima grazie all’azione-lavaggio dell’acidità, ed è giustamente persistente, in maniera equilibrata nel rispetto della succitata acidità.
Dopo svariati sorsi, mai stucchevoli e sempre puliti decisi e “coccoloni”, continuando ad annusare e a degustare, la considerazione finale è stata: è bello sentire la tostatura in bocca e non al naso.
Vino che costa 15 euro in cantina, ma che effettivamente merita, soprattutto per la grande pulizia che effettua nella bocca pur avvolgendola di una dolcezza mai stucchevole.
  • condividi su   Facebook
  • 3093
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Simona Venditti I MIEI VINI

#0 Commenti

inserisci un commento