assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Franciacorta riserva speciale Casa delle Colonne 2005

Fratelli Berlucchi

di Franco Ziliani
  • Via Broletto 2, Borgonato di Cortefranca (BS)
  • denominazione: Docg - Denominazione di origine controllata e garantita
  • tipologia: Bianco
  • vitigni: Chardonnay, Pinot nero
  • alcool: 12,5º
  • prezzo: 25 euro €
Franciacorta riserva speciale Casa delle Colonne
NOME VINO: Franciacorta riserva speciale Casa delle Colonne 2005
PRODUTTORE: Fratelli Berlucchi
ZONA: Lombardia - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Ho già scritto recentemente ed espresso tutto il bene che penso dei vini, Franciacorta e Curtefranca, di un’azienda di lunga storia come la Fratelli Berlucchi http://www.fratelliberlucchi.it (70 ettari di vigneto a DOC e DOCG), di Borgonato di Cortefranca, guidata con straordinario vigore da quella grande Donna del vino che è Pia Donata Berlucchi, amministratore delegato, sempre più coadiuvata dalla figlia Tilli.

Ho scritto del Franciacorta Rosé millesimato e del giovanile e spigliato Franciacorta Brut 25 e oggi voglio dedicare l’attenzione che merita ad una riserva speciale, un millesimato 2005, che ha avuto una lunghissima permanenza sui lieviti, superiore ai cinque anni, che riveste un particolare valore affettivo per i produttori.

Il nome del vino Casa delle Colonne, è quello della “nostra antica villa di famiglia in Borgonato, che ha visto la nostra infanzia e fanciullezza vicino ai genitori” e dove i fratelli Berlucchi ricordano di aver trascorsi gli anni difficili della guerra, rasserenati e cullati dal suono del pianoforte, con le musiche di Chopin a campeggiare nei ricordi, suonato dalla madre nel difficile gelido inverno del 1942-43. Ricordi che Pia Donata Berlucchi definisce “l’epopea struggente e indimenticabile della nostra famiglia: un punto fermo dei nostri ideali e del nostro credo”.

Il Casa delle Colonne millesimato (prima annata prodotta 2001) è, anche nel caso del 2005, una cuvée di uve Chardonnay (80%) e Pinot nero (20%), proveniente dai vigneti Mandola e Tre Camini situati a Borgonato e Torbiato di Adro, che danno vita ad un vino base che viene vinificato e affinato in acciaio e in rovere (unico tra i Franciacorta della casa a conoscere un passaggio in legno) e matura lungamente sui lieviti, oltre 60 mesi.

Il risultato è un Franciacorta molto più strutturato rispetto ai vini decisamente più scattanti e minerali della casa, prodotto in un quantitativo limitato, intorno alle dodicimila bottiglie e venduto ad un prezzo più importante, intorno ai 25 euro e più in enoteca.

L’assaggio mi ha dato un Franciacorta dal colore paglierino squillante molto luminoso e dal perlage molto sottile, continuo e spettacolare per vivacità di sviluppo nel bicchiere, dotato di un naso molto compatto, fitto, maturo, stratiforme, con note di frutta esotica in evidenza, frutta secca e crosta di pane tostata. Identica impressione di pienezza, di struttura ampia, con un’acidità meno importante, e un corpo decisamente più pieno e una larghezza e ampiezza sul palato superiore e diversa dall’andamento verticale che caratterizza gli altri Franciacorta della casa, al palato, dove il vino si dispone ricco, molto saldo, ben secco (il dosaggio è di sette grammi di zucchero per litro) dotato di una vinosità e di un “peso” che ne fanno un vino da proporre non come aperitivo, ma a tavola, in abbinamento alle preparazioni a base di pesce, ma anche di carni bianche, più importanti e impegnative.

Un Franciacorta dal gusto che poggia su solide colonne…
  • condividi su   Facebook
  • 3901
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Franco Ziliani I MIEI VINI

  • Gravina
    @ @ @ @ @

    Gravina

    inserito da Franco Ziliani
    Duro da scalfire lo scetticismo di chi pensa che una regione meridionale dal clima caldo come la Puglia non possa essere, oltre che una terra...

    • 0
    • 5640
  • Alezio Rosato Mjère
    @ @ @ @ @

    Alezio Rosato Mjère

    inserito da Franco Ziliani
    Non è certo il momento migliore, quello del Vinitaly, per assaggiare nuovi vini e nuove annate. Se si aggiunge poi che quest’anno la kermesse del...

    • 0
    • 5720

#0 Commenti

inserisci un commento