assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

T'ara rà 2008

Cantina Giardino

di Angelo Melillo
  • Via Petrara, Ariano irpino (AV)
  • denominazione: Igt - Indicazione Geografica Tipica
  • tipologia: Bianco
  • vitigni: Greco
  • alcool: 13º
  • prezzo: 20 euro circa in enoteca €
T'ara rà
NOME VINO: T'ara rà 2008
PRODUTTORE: Cantina Giardino
ZONA: Campania - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Il T’Ara Ra’ 2008 si presenta di colore ambrato, al naso si percepisce un leggero sentore di albicocca secca, cere d’api. Purtroppo il processo di ossidazione precoce copre qualsiasi altro profumo (ammesso che ci siano). In bocca confermiamo quanto detto per l’olfatto. Si riscontrano dei problemi: l’affinamento per 12 mesi in tino di legno ha sottratto aromi di fermentazione, quindi il floreale, la frutta fresca, aromi che non sono stati rimpiazzati dagli aromi tipici da maturazione in legno per il processo di ossidazione. In questo caso il progetto è riuscito solo in parte: il prezzo pagato in enoteca è stato di 19,60 euro . Gradazione 12°.

Ho deciso di non assegnare punteggio, né segnalare un abbinamento: non avrebbe alcun senso.
Quando si estremizzano alcune tecniche vitivinicole, viene fuori un'ampia dialettica che ci divide sempre in "guelfi e ghibellini", il bello dei vini è che ognuno può esprimersi, anche in modo elementare: mi piace, non mi piace. Tutti i giudizi sono inopinabili, quando sono in buona fede. Come in tante cose la verità sta nel mezzo, qui troviamo l'equilibrio; mutatis mutandis l' obiettivo di chi fa un vino è di raggiungere un grande equilibrio solo così si metteranno d'accordo "quasi" tutti.
  • condividi su   Facebook
  • 2651
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Angelo Melillo I MIEI VINI

  • Aglianico del Taburno Rosato
    @ @ @ @ @

    Aglianico del Taburno Rosato

    inserito da Angelo Melillo
    UNA PRODUZIONE IN " ROSA " Vi parlo di una cantina che anno dopo anno è riuscita a ritagliarsi uno spazio importante nell'enologia...

    • 0
    • 4206
  • Fiano di Avellino Refiano
    @ @ @ @ @

    Fiano di Avellino Refiano

    inserito da Angelo Melillo
    Il Fiano appare limpido di colore giallo-dorato. Al naso arriva prima del floreale: ginestra, fiori gialli, poi avvertiamo il fruttato fresco di...

    • 0
    • 4360

#6 Commenti

  • Niccolò Desenzani

    Niccolò Desenzani

    Ciao Angelo, per alimentare un po' la discussione, visti anche i tuoi due ultimi assaggi ti reindirizzo qui http://www.vinix.com/myDocDetail.php?ID=5275&lang=ita ! Pare quasi che ci siamo messi d'accordo!

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Andrea Della Casa

    Andrea Della Casa

    Dal testo non ho ben capito se il processo di ossidazione precoce è dovuto a un difetto/anomalia, o è una caratteristica tipica di questo vino?

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Sono molto d'accordo con la tua chiosa, aggiungerei anche, oltre alla buona fede, quando sono espressi - così come nel tuo caso - con educazione.

    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Angelo Melillo

    Angelo Melillo

    Non si tratta di vino vecchio, è inevitabile che senza una buona protezione con
    anidride solforosa il vino faccia ossidazioni precoci, inoltre estraendo molto con quel processo di vinificazione, vi saranno molte più sostanze ossidabili, ecco il colore ambrato e mancanza di profumi freschi. E' la natura? l'unico prodotto naturale che deriva dall'uva è l'aceto!
    De gustibus.....

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Andrea Della Casa

    Andrea Della Casa

    "...quel processo di vinificazione..." sarebbe la macerazione sulle bucce?

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Angelo Melillo

    Angelo Melillo

    Si, macerazione ed uso di tino di legno, e non abbastanza SO2 (perchè comunque viene aggiunta).

    link a questo commento 0 0
    #6

inserisci un commento