assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Alto Adige Gewurztraminer Nussbaumer 2011

Tramin - Cantina di Termeno

di Filippo Ronco
  • Strada del Vino 144, Termeno (BZ)
  • denominazione: Doc - Denominazione di origine controllata
  • tipologia: Bianco
  • vitigni: Gewurztraminer
  • alcool: 15º
Alto Adige Gewurztraminer Nussbaumer
NOME VINO: Alto Adige Gewurztraminer Nussbaumer 2011
PRODUTTORE: Tramin - Cantina di Termeno
ZONA: Trentino-Alto Adige - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Premetto che è lo stesso vino a cui nel 2007 avevo avuto l'ardire di dare un punteggio pieno, un "massima soddisfazione" con le 5 chioccioline, assolutamente meritate. Il Nussbaumer è un vino archetipico, un'icona dell'enologia italiana, grande vino conosciuto ormai da molti anni da appassionati e operatori. Quasi sempre ai vertici, è un vino difficile, alla costante ricerca dell'equilibrio tra l'opulenza di un frutto ed un'aromaticità dirompenti ed una freschezza quasi sempre salda, essenziale. Ecco, devo dire che in questo millesimo 2011 io ho faticato a trovare la freschezza o quanto meno l'equilibrio necessario ad arginare questo corpo prorompente. Un'alcolicità esuberante che normalmente non disturba assolutamente qui trovata un po' slegata rispetto alla parte dura che nel complesso ha reso l'assaggio meno gradevole se non a tratti stucchevole. Può capitare. Non so se l'annata 2011 sia stata particolarmente difficile per l'Alto Adige magari no, so che il 2007 è stata sicuramente una grande annata e con quel millesimo questa bottiglia a mio parere non regge il confronto.

Resto un innamorato convinto di questo vino morbidone per eccellenza ma i suoi millesimi migliori sono a mio avviso quelli dall'acidità più sferzante.
  • condividi su   Facebook
  • 3875
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Filippo Ronco I MIEI VINI

#5 Commenti

  • Fabrizio Piva

    Fabrizio Piva

    Caro Filippo, una decina di giorni fa ho assaggiato anch'io il Nussbaumer 2011 e devo dire che era veramente debordante. Un vino davvero rotondo. Ti capisco quando parli di stucchevolezza, anch'io preferisco vini più dinamici.
    Tuttavia l'ho mandato assolto, in questi tempi faticosi a volte si ha voglia di un materasso morbido.
    Alla prossima annata
    Fabrizio

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ma sai, la morbidezza, trainata anche dall'imponente aromaticità, sono tratti distintivi di questo vino, uno se le aspetta. Il problema è quando queste componenti non trovano equilibrio nella parte dura e mi pare che questo fosse il caso di questa meno felice annata.

    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Giancarlo Cipriani Noce

    Giancarlo Cipriani Noce

    Mamma mia che manica di criticoni.
    E va bene.
    Compitino: adesso date il vostro illuminato parere sullo STOAN stessa annata.

    Certo che prima bisogna trovarlo, lo Stoan...
    lo zio

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ciao Gian, prima devo aprire un'altra boccia di Nussbaumer stessa annata per confermare ma oh, non è che le ciambelle escono sempre con il buco. Lo Stoan dici, eh, ci vorrebbero delle conoscenze... :)

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Giancarlo Cipriani Noce

    Giancarlo Cipriani Noce

    Certo che una bott non basta mai per dare un giudizio.
    Su un'intera annata, poi !
    "Ambizioso di un ambizioso !" come diceva quella mamma sgridando il bambinello piccolissimo in che piangeva a calde lacrime...

    Bisogna vedere, inoltre, come l'hai conservata.
    Temperatura, grado di umidità, eventuali odori ambientali, luce, rumori e vibrazioni eccessive che fanno precipitare gli zuccheri, ecc.

    Non cascare dal pero che sai benissimo dove trovare UNA bottiglia di Stoan !
    (A proposito, per non fare brutte figure: si pronuncia SCTOÀN).

    Ciao.
    lo zio

    link a questo commento 0 0
    #5

inserisci un commento