assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Chianti Classico Doccio a Matteo 2005

Caparsa Azienda Agricola

di Alessandro Zingoni
  • denominazione: Docg - Denominazione di origine controllata e garantita
  • tipologia: Rosso
  • vitigni: Sangiovese, Colorino
  • alcool: 13º
Chianti Classico Doccio a Matteo
NOME VINO: Chianti Classico Doccio a Matteo 2005
PRODUTTORE: Caparsa Azienda Agricola
ZONA: Toscana - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Doccio a Matteo Riserva 2005 - Chianti Classico Docg - Radda in Chianti

Ancora bello vitale e vibrante, - non mi stupisco -, di grande sostanza, estrazione, colore.

Un po’ di volatile al primo impatto poi, frutti scuri, incenso, humus, fiori rossi…

Tannini vividi, freschezza piena, equilibrio, sapidità, frutto, struttura un po’ carente (annata fresca*), beva fluida, finale come polveroso.

Decisamente buono: a tutta bevibilità!

In retro etichetta: “Prodotto da uve Sangiovese e Colorino di prima scelta, maturato in fusti di rovere e imbottigliato all’origine presso l’Azienda Agricola Caparsa a Radda in Chianti, Siena, Italia, dal viticoltore Paolo Cianferoni.”

(*in offerta in azienda a 13,00 E. invece di 23,00)

@@@+

  • condividi su   Facebook
  • 2997
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Alessandro Zingoni I MIEI VINI

  • Barbicòa
    @ @ @ @ @

    Barbicòa

    inserito da Alessandro Zingoni
    Barbicòa 2018. Parto dalla fine e dalla cosa più importante: ha accompagnato e retto bene una cremosissima cacio e pepe e uno spezzatino di...

    • 0
    • 183
  • Marròca
    @ @ @ @ @

    Marròca

    inserito da Alessandro Zingoni
    Vino artigianale, lo definirei. Il Marròca 2019 non è precisino ma ha stoffa. E’ sostanzioso, terragno, di pimpante freschezza e gusto...

    • 0
    • 262

#3 Commenti

  • Max Beretta puntidigusto

    Max Beretta puntidigusto

    interessante @Ale

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Si Max, e ti ringrazio per darmi modo di sottolineare - giusto per informazione - che, così (come) afferma il produttore, è forse l'annata meno espressiva, questa 2005, e aggiungo: un Chianti di territorio-tradizione con anima identitaria forte che per niente affatto - credimi - tradisce la ricchezza di sostanza/e, tannini in primis ancora importanti, e una beva fluida, qui un po' troppo si per essere una Riserva, ma fruibile, forse maggiormente, e non meno godibile rispetto ad annate più riuscite.


    Ps. Max, sempre generoso e gentile con i commenti, come hai detto a me vale anche per te: sempre attento e puntuale, e grande appassionato, ti ringrazio. Oh, e precisiamo che non ci mettiamo d'accordo prima ;))

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ho ritrovato un mio appunto di un Doccio a Matteo 1999 sempre acquistato in loco: grandissimo! ..ma tutti.

    link a questo commento 0 0
    #3

inserisci un commento