assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Chianti Classico Castello di Ama 2008

Castello di Ama

di Roberto Marega
  • Località Ama, Gaiole in Chianti (SI)
  • denominazione: Docg - Denominazione di origine controllata e garantita
  • tipologia: Rosso
  • vitigni: Sangiovese, Merlot, Cabernet Franc, Malvasia Nera
  • alcool: 13,5% º
  • prezzo: 30 euro €
Chianti Classico Castello di Ama
NOME VINO: Chianti Classico Castello di Ama 2008
PRODUTTORE: Castello di Ama
ZONA: Toscana - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Una gradevole sorpresa questo Chianti Classico prodotto ad Ama, piccolo borgo della zona classica del Chianti dove l'azienda ha circa 90 ettari coltivati a vigneto, 40 a ulivo e circondati da boschi che favoriscono il rapporto e lo scambio tra agricoltura e ambiente.

Di un colore granato vivo e consistente, al naso si rivela subito intenso. Tra il complesso bouquet di aromi che si sprigionano dal bicchiere si distinguono nette le note animali segno che il vino ha iniziato la fase terziaria, poi le note speziate, accenni di cioccolato e vaniglia e nel finale una leggera tostatura, oltre alle consuete note fruttate soprattutto sottobosco.
In bocca oltre ad una bella sensazione pseudocalorica è morbido, tannico, fresco e sapido. Questo vino mostra un equilibrio da primo della classe; nel finale lungo si riaffaccia una bella speziatura e tannini eleganti.
Prodotto con Sangiovese all'80% e con un restante 20% di Malvasia nera, Merlot e Cabernet Franc, dopo la vinificazione viene passato in barrique dove vi rimane per 12 mesi.
Un vino importante, complesso e allo stesso tempo di grande eleganza e armonia, ideale per serate con amici intenditori e da accompagnare a lasagne al ragù di carne e bistecche di manzo.

Dimenticavo: discreto anche il rapporto qualità-prezzo !!!
  • condividi su   Facebook
  • 2189
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Roberto Marega I MIEI VINI

  • Costera
    @ @ @ @ @

    Costera

    inserito da Roberto Marega
    Basta fare un giro sulla rete per capire che le bottiglie di Argiolas riescono a mettere d'accordo in maniera pressoché unanime pubblico,...

    • 2
    • 1924

#5 Commenti

  • Max Beretta puntidigusto

    Max Beretta puntidigusto

    @Roberto, cosa pensi circa Merlot e Cabernet franc nell' uvaggio?

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Roberto Marega

    Roberto Marega

    @Max non ho abbastanza competenza per poter dare una mia opinione certa;
    posso supporre che abbiano cercato di rendere il vino un po' più 'morbido'? tieni comunque conto che indicano al 20% malvasia nera, cabernet franc e merlot, quindi potrebbe essere una percentuale molto ridotta di ogni vitigno, ma sono davvero curioso di avere in merito la tua opinione . . .

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Max Beretta puntidigusto

    Max Beretta puntidigusto

    @Roberto, io sono un purista, quindi non amo le vie di mezzo, a mio avviso, hanno cercato di rendere il gusto più commerciale e internazionale, anche se ho grande rispetto e buona opinione di Castello di Ama, chiaramente sarebbe interessante conoscere le percentuali esatte.

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Sergio Ronchi - Winefoodcompanion

    Sergio Ronchi - Winefoodcompanion

    Molti produttori hanno scelto di inserire nei loro vini piccole percentuali di vitigni internazionali. Anch'io sono un "purista" ma di fronte a questi vini c'è poco da dire.

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Max Beretta puntidigusto

    Max Beretta puntidigusto

    @Sergio, sicuramente non discuto la qualità del vino, però la mia domanda é, non si poteva raggiungere lo stesso livello con Sangiovese in purezza?
    Io penso di si.

    link a questo commento 0 0
    #5

inserisci un commento