assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Spigau Crociata Vdt 2007

Le Rocche del Gatto

di Roberto Marega
  • Salea - regione ruato 4, Albenga (SV)
  • denominazione: Vdt - Vino da tavola
  • tipologia: Bianco
  • vitigni: Pigato
  • alcool: 13,5º
  • prezzo: 6,5 euro €
Spigau Crociata Vdt
NOME VINO: Spigau Crociata Vdt 2007
PRODUTTORE: Le Rocche del Gatto
ZONA: Liguria - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Credo di poter affermare, senza paura di essere smentito, che questo vino non può lasciare indifferenti. Non avevo ancora assaggiato niente di 'Le Rocche del Gatto' pur avendone sentito parlare, alcune volte in toni entusiasti, altre volte in polemiche varie circolate sulla rete. La sorpresa parte subito dal bicchiere: un bel giallo oro 'antico', vivo e brillante che mi fa subito pensare ad un bianco strutturato.

Lo porto al naso e mi avvolgono netti e ben definiti profumi di fiori gialli, albicocca, erbe aromatiche e in sottofondo una leggera sfumatura di idrocarburi. In bocca è avvolgente, pieno ma nel contempo di facile beva, con una lunga persistenza su una bella scia salmastra. Da bere fresco ma non freddo come si conviene per un bianco strutturato.

Nel complesso sono molto soddisfatto di questo vino dalla forte personalità e dalla decisa impronta territoriale, comprato con VGM ad un prezzo davvero molto competitivo. Sarebbe per me molto interessante avere dei pareri dai tanti che lo hanno comprato.

@@@++
  • condividi su   Facebook
  • 3025
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Roberto Marega I MIEI VINI

  • Costera
    @ @ @ @ @

    Costera

    inserito da Roberto Marega
    Basta fare un giro sulla rete per capire che le bottiglie di Argiolas riescono a mettere d'accordo in maniera pressoché unanime pubblico,...

    • 2
    • 1955

#7 Commenti

  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ciao Roberto, obiettivamente quanto l'hai trovato maturo? Al punto giusto-max o da andare-aspettare oltre addirittura? Dubito la seconda.

    :)

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Sicuramente si può attenderlo ancora Ale è grande. Forse il 2006 addirittura ha anche più vita rispetto al 2007 che comunque in liuria è stata una felicissima annata.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ok Fil., mi incuriosisce questo aspetto non poco :)

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Roberto Marega

    Roberto Marega

    Ciao Ale, sai che la stessa domanda me la sono fatta io quando lo stavo bevendo e non sono riuscito a darmi subito una risposta, anche perchè era la prima volta che lo assaggiavo. Al secondo assaggio penso sia ancora nella fase della giovinezza ma sta arrivando al maturo. Insomma berlo ora andava benissimo ma si può ancora attenderlo almeno un anno come suggerisce Filippo.

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Mario Gelfi - Sommelier Social Club

    Mario Gelfi - Sommelier Social Club

    Roby, hai anticipato la mia recensione e direi che mi hai anche anticipato sui contenuti, soprattutto sulla nota salmastra ben evidente che ho apprezzato anch'io, anche se non l'ho trovato particolarmente persistente, ma sto andando sul sottile. Se cercavi opinioni altrui, la mia è di sicuro in linea con la tua.
    Un saluto.


    Mario

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Roberto Marega

    Roberto Marega

    Grazie Mario, visto che abbiamo preso le stesse bottiglie e le stesse annate vorrà dire che il commento sul Vermentino lo lascio volentieri a te :)

    Un saluto e buone vacanze.

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Davide Robbiati

    Davide Robbiati

    Ciao a tutti,
    arrivo un po' lungo coi tempi, ho assaggiato lo Spigau 2007 solo questa sera... Sono d'accordo con i commenti entusiasti che ho letto qui sopra. La polpa di frutta matura, i fiori gialli sotto il sole, le erbe aromatiche pungenti e, soprattutto, quella manciata di sale raccolta e portata dritta alla bocca!
    E ancora adesso, il bicchiere vuoto emana quella sensazione calda e piccante del pepe appena macinato...
    Sinceramente, sono rimasto stupito dal colore intensissimo: non c'è spazio per il paglierino, qui, si tratta proprio di GIALLO.
    E, ancor prima, appena stappata la bottiglia, una curiosità ancora maggiore: la superficie interna del tappo presentava una coloritura molto chiara, punteggiata come di piccolissimi cristalli di sale. E' capitato a nessun altro?
    A presto,
    Davide

    link a questo commento 0 0
    #7

inserisci un commento