assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Fontodi Colli Toscana Centrale Meriggio 2011

Fontodi Azienda Agricola

di Alessandro Zingoni
  • Via San Leolino, 89, Panzano in Chianti (FI)
  • denominazione: Igt - Indicazione Geografica Tipica
  • tipologia: Bianco
  • vitigni: Sauvignon Blanc
  • alcool: 13,5º
  • prezzo: 15,00 €
Fontodi Colli Toscana Centrale Meriggio
NOME VINO: Fontodi Colli Toscana Centrale Meriggio 2011
PRODUTTORE: Fontodi Azienda Agricola
ZONA: Toscana - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Sauvignon Blanc (in purezza). Un vezzo? Visto l’esiguo numero di bottiglie prodotte, forse. Un esercizio di stile ben riuscito di sicuro, non unico e nuovo per Fontodi (vedi Case Vie Syrah). Territorialità e finezza nel bicchiere, imprint di quel magico terroir/microclima/ecosistema delle colline di Panzano in Chianti, la splendida Conca d’Oro, unite al know-how e alla cura che l’azienda si è data nel tempo per creare con rispetto i propri prodotti (olio evo bio), non solo Sangiovese, compreso questo alloctono in stile Blanc de Bordeaux.

Squillante nel bicchiere è proprio il caso di dire color verde oro luminoso e consistente (barrique?). Al naso è subito vaniglia dolce, tanta, intensa, via via si schiude: frutti gialli polposi, frutta esotica, litchi, lasciano il passo a note selvatiche del varietale di foglia di pomodoro, bosso, e minerali che rimandano a spezie fini e agre di curry, pompelmo, scorza d’agrumi e ancora, sempre più intense e marcanti.

In bocca è limpida la conferma di tanta complessità, non di meno la finezza, ben espressa e supportata da una buona freschezza acida, bilanciata nella struttura, di notevole progressione come si suol dire, e piacevole aromaticità dal finale vivo pulito e profumato.

Aggiungo soltanto che dal primo impatto tendente al morbido, direi fino ai rimandi-aromi di bocca dopo la deglutizione è un crescendo sapido-gustativo che me lo fa apprezzare più di quanto mi aspettassi, un “marchio d’azienda” si può dire di cui non stupirsi.

Da abbinarsi bene.

Dal sito: “Vitigno: Sauvignon; Vigneto: La Rota; Densità: 4.000 e 6.000 viti per ettaro; Allevamento: Guyot; Vinificazione: Fermentazione in vasche di acciaio inox a temperatura controllata e maturazione sui lieviti per 6 mesi; Produzione: 5.000 bottiglie”

  • condividi su   Facebook
  • 2716
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Alessandro Zingoni I MIEI VINI

  • Ironista
    @ @ @ @ @

    Ironista

    inserito da Alessandro Zingoni
    Ultimo nato di Podere Anima Mundi, nemmeno duemila bottiglie prodotte dalla vendemmia 2017, ecco il Ciliegiolo (100%) in etichetta Ironista, il più...

    • 0
    • 1245
  • Colpo di Dadi
    @ @ @ @ @

    Colpo di Dadi

    inserito da Alessandro Zingoni
    Podere Anima Mundi è una giovane azienda del pisano nata grazie all’energica e grintosa Marta Sierota. Del 2Venti e Mor di Roccia 2015,...

    • 0
    • 1168

#2 Commenti

  • Max Beretta puntidigusto

    Max Beretta puntidigusto

    Sauvignon blanc in Toscana?
    Cosa ne pensi @Ale, circa l'espressione di terroir?

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ciao Max, quello che ho scritto, nonostante non sia tra i miei vitigni-vini preferiti, e ritornandoci ne ho la conferma, resta cmq un bel vino ben fatto e godibile dall'impronta chiantigiana, di più non saprei dirti se non di abbinarlo con primi piatti succulenti, pesce, formaggi aromatici, ecco.

    :)

    link a questo commento 0 0
    #2

inserisci un commento