assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Alto Adige Doc Santa Maddalena Classico 2012

Ansitz Waldgries

di Alessandro Zingoni
  • Frazione Santa Giustina, 2, Bolzano (BZ)
  • denominazione: Doc - Denominazione di origine controllata
  • tipologia: Rosso
  • vitigni: 92% Schiava, 8% Lagrein
  • alcool: 13º
  • prezzo: 10/15,00 €
Alto Adige Doc Santa Maddalena Classico
NOME VINO: Alto Adige Doc Santa Maddalena Classico 2012
PRODUTTORE: Ansitz Waldgries
ZONA: Trentino-Alto Adige - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Una delle prove migliori di sempre per Christian Plattner. Davvero esaltante ma anche il Santa Maddalena base è esemplare per la classica linearità e la precisione delle sensazioni che ne invogliano la beva, estratto da Vinibuoni d'Italia 2014 Touring Editore.

Era da un po' che non sentivo una Schiava con quelle sensazioni intense di bacche fresche, lampone e fragola, miste ad un che di acerbo, prugna, su tutte per me, e di affumicatura netta che si sposano bene con la cucina ed i prodotti locali, nonché di bella progressione sapido-rocciosa. Una bella vivezza, finezza e gusto gliele riconosco tutte a questo St. Magdalener anche se non è proprio nelle mie corde, toscanaccio che sono!

Assaggiato da Trattoria Da Burde per le Cento Cene di presentazione della guida 2014 Slow Wine.

@@@+
  • condividi su   Facebook
  • 1887
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Alessandro Zingoni I MIEI VINI

  • Ironista
    @ @ @ @ @

    Ironista

    inserito da Alessandro Zingoni
    Ultimo nato di Podere Anima Mundi, nemmeno duemila bottiglie prodotte dalla vendemmia 2017, ecco il Ciliegiolo (100%) in etichetta Ironista, il più...

    • 0
    • 1496
  • Colpo di Dadi
    @ @ @ @ @

    Colpo di Dadi

    inserito da Alessandro Zingoni
    Podere Anima Mundi è una giovane azienda del pisano nata grazie all’energica e grintosa Marta Sierota. Del 2Venti e Mor di Roccia 2015,...

    • 0
    • 1383

#3 Commenti

  • Luca Formenti

    Luca Formenti

    Ho bevuto qualche tempo fa la '11, sono rimasto con un giudizio a metà strada. Pur avendola degustata in tre tranche non è riuscita a distendersi completamente, forse è in una fase piatta...dovrei riprenderla e aspettarla. In compenso ho goduto pienamente la '12 di Gumphof, giocata molto di più sulla freschezza.

    L'Antheos a questo punto lo dimentico in cantina.

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ciao Luca, molto probabilmente è come dici te, qui ci vorrebbe Fabrizio Bandiera, non nascondo di non essere in grado di risponderti un po' più approfonditamente, è stato uno dei vini della serata di cui non ho svuotato il bicchiere.

    Grazie, un saluto, Ale

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Negli ultimi anni la coltivazione della schiava (in particolare) insieme a moltissime piante da frutto in trentino alto adige ha dovuto fare i conti con un insetto particolarmente insidioso: http://www.tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php?idArticolo=8721

    Non so se c'entri o meno ma ho sentito parlare di danni particolarmente gravi. Qualcuno ha notizie più recenti?

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #3

inserisci un commento