assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Chianti Classico 2009

Querciabella

di Claudio Celio
  • Via di Barbiano, 17, Greve in Chianti (SI)
  • denominazione: Doc - Denominazione di origine controllata
  • tipologia: Rosso
  • vitigni: Sangiovese, cabernet sauvignon
  • alcool: 13,5%º
Chianti Classico
NOME VINO: Chianti Classico 2009
PRODUTTORE: Querciabella
ZONA: Toscana - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Buon chianti che si gioca piu' sulle note scure, terrose, che sulla agilita'. Il bilancio, secondo me, è leggermente negativo perche' questo Querciabella è gia' molto concentrato e forse un pizzico di leggerezza in piu' avrebbe contribuito a rendere l'assaggio piu' piacevole e slanciato. Il vino è pero molto profondo, persistente e intenso nelle sue note che richiamano la terra, uan mineralita' che richiama la grafite, il sambuco. Il finale è comunque ben sostenuto da una spalla acida ben piantata e questo contribuisce alla bevibilita'.
  • condividi su   Facebook
  • 2224
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Claudio Celio I MIEI VINI

  • Rosato Ancestrale Colombaia
    @ @ @ @ @

    Rosato Ancestrale Colombaia

    inserito da Claudio Celio
    I vini frizzanti di Colombaia iniziano ad essere un problema per me. Un problema di salute. Sono cosi' gradevoli e bevibili in questa versione bianca...

    • 1
    • 3363
  • Etna Bianco Quantico
    @ @ @ @ @

    Etna Bianco Quantico

    inserito da Claudio Celio
    Avevo parlato di qeusto vino bianco etneo qualche tempo fa quando ne avavo assaggiato le prime annte. Lo ritrovo in questa versione 2012 piu' in...

    • 1
    • 4030

#4 Commenti

  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ciao Claudio, 2009 o 2010 nell'immagine? Mi piace questo confronto tra recensioni, qui la mia 2009 https://www.vinix.com/degustazioni_detail.php?ID=3816 e approfitto per ribadire come ben dici te che i Chianti Classico son bei vini di corpo, giocati sulle note terrose/boschive e scure del frutto, che quando si esprimono al loro massimo danno quella grande finezza tanto ricercata, non sempre per tutti; nel CC il Sangiovese è tagliato con uve che apportano colore, max 20%, qui con il Cabernet intorno al 5%, o se no molto spesso con autoctoni come il Colorino, ecc.; è vino da ciccia come si dice in toscana, da fiorentina ovvero da bistecca alla brace o cmq sempre carne, di maiale, ecc. o formaggi stagionati, insomma vini di struttura per piatti strutturati, cosa importante da tenere ben presente se lo si vuole apprezzare al meglio. (imho:)

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    E qui una rece della 2010 dell'amico Fabio https://www.vinix.com/degustazioni_detail.php?ID=3902&ref=search :)

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Luca Formenti

    Luca Formenti

    Di questa azienda ho da poco bevuto una riserva 1998, all'apertura un vento di spezie dolci meravigliose. Al palato ha avuto modo di distendersi finendo però nelle note terrose da voi sottolineate.
    In carta al Blend4 di Azzate a 30 euro per chi volesse provarlo ;)

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Al di là di gusti, annate, momenti, idee, con i vini di quest'azienda si vola alto, okay anche coi prezzi ma provare per credere. (imho:)

    link a questo commento 0 0
    #4

inserisci un commento