assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Caiarossa Igt Toscana 2006

Caiarossa

di Alessandro Zingoni
  • Riparbella, Riparbella (PI)
  • denominazione: Igt - Indicazione Geografica Tipica
  • tipologia: Rosso
  • vitigni: Principalmente Sangiovese (23%), Cabernet Franc (22%), Merlot (21%) e Cabernet Sauvignon (12%). Presenti anche Alicante (10%), Syrah (6%), Petit Verdot (6%).
  • alcool: 14,5º
  • prezzo: 40,00 €
Caiarossa Igt Toscana
NOME VINO: Caiarossa Igt Toscana 2006
PRODUTTORE: Caiarossa
ZONA: Toscana - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Caiarossa. La 2004 fu un vero colpo di fulmine (anche) per me. Un amore non facile visto il prezzo. Ma siamo di fronte ad una Eccellenza. Assemblaggio di più uve rosse (in origine otto) raccolte per zona e vinificate separatamente. Fermentazione controllata lunga. Maturazione in barriques e tonneaux francese per un terzo nuove per due anni circa; assemblaggio e passaggio in vasca di cemento e bottiglia per un anno ciascuno. La 2006 è stata una ottima annata per il Sangiovese che ha contribuito per un quarto circa alla cuvée del vino apice dell'azienda a conduzione biodinamica, Caiarossa. Da vigne adulte (1999-2000) il frutto qui percepito è scuro, prugna e mora di gelso al primo naso, ampio maturo e carezzevole al palato, ben amalgamato con le componenti acidi e tannini morbidi in perfetto equilibrio con l’alcol, buon finale minerale e rimandi balsamici in un piacevole crescendo. Godibilmente pronto.

@@@++
  • condividi su   Facebook
  • 3023
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Alessandro Zingoni I MIEI VINI

  • Ironista
    @ @ @ @ @

    Ironista

    inserito da Alessandro Zingoni
    Ultimo nato di Podere Anima Mundi, nemmeno duemila bottiglie prodotte dalla vendemmia 2017, ecco il Ciliegiolo (100%) in etichetta Ironista, il più...

    • 0
    • 944
  • Colpo di Dadi
    @ @ @ @ @

    Colpo di Dadi

    inserito da Alessandro Zingoni
    Podere Anima Mundi è una giovane azienda del pisano nata grazie all’energica e grintosa Marta Sierota. Del 2Venti e Mor di Roccia 2015,...

    • 0
    • 950

#4 Commenti

  • Fabrizio Piva

    Fabrizio Piva

    Non l'ho mai assaggiato e mi fido a scatola chiusa dei tuoi giudizi. Mi interessava la tua opinione sull'"architettura" del vino: tutti (ma proprio tutti) i bordolesi più il sangiovese, più prezzone... A me ricorda tanto gli anni novanta.. E' stato un decennio importante, mi chiedo però se l'epoca dei Supertuscans non sia ormai superata. È un discorso lungo, lo so. Lo affronteremo un giorno davanti ad un bel bicchiere di sangiovese.
    Ciao fz

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Fabrizio Piva

    Fabrizio Piva

    Scusa, mi erano sfuggiti alicante e syrah :)

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ciao Fabrizio, approfitta per conoscere un po' l'azienda, la proprietà la gestione e le spiccate capacità del del giovane bravo enologo è olandese, l'impostazione è stata subito quella che puoi leggere e vedere se avrai modo di conoscere l'azienda di seguire le regole della biodinamica, producono il proprio compost, catturare l'energia del territorio, non immettere sistemici nel circolo vitalr vegetativo produttivo della pianta, fare un'accurata selezione in vigna ed in cantina, venendo dalle esperienze e impostazioni dei due chateaux a Bordeaux C. Giscours e C. du Tertre, due Grand Crus classé in Margaux per la precisione. Come vedi non hanno seguito il filone Super-tuscans. Non ho chiesto se saranno a Vinitaly ma se si e ci vai assaggiali e mi dirai la tua opinione. Ben lieto di sapere come trovi anche la piccola produzione di Caiarossa Bianco, Chardonnay e Viognier.

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Fabrizio Piva

    Fabrizio Piva

    Se andrò al Vinitay ne approfitterò di sicuro, sarà una delle prime. Anche perché mi hai ulteriormente incuriosito con l' "Oro".
    A presto fz

    link a questo commento 0 0
    #4

inserisci un commento