assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Riesling (o quasi...) 2011-2012

Degustazione alla cieca di Riesling – 12/4/2014

di Fabrizio Bandiera
  • presso "Antica Trattoria di Sacerno", Sacerno (BO)
  • denominazione: Doc - Denominazione di origine controllata
  • tipologia: Bianco
  • vitigni: 100% Riesling
  • alcool: 12%-13%º
Riesling (o quasi...)
NOME VINO: Riesling (o quasi...) 2011-2012
PRODUTTORE: Degustazione alla cieca di Riesling – 12/4/2014
ZONA: Emilia Romagna - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Con me: Tiziano, Fausto, Francesca Gaggioli, Manu, Matteo Ranzi, Alberto, Omar, Matteo, Marco.

Nessuno conosce la lista dei vini, sappiamo solo che c'é 1 intruso.

Quanto segue viene "quasi" direttamente dai miei pochi appunti di degustazione.


Campione #1

Oro verde, Riesling senza alcun dubbio, idrocarburo evidente, ma allo stesso tempo molto floreale, sicuramente é giovane.

Perfettamente secco, se per certi aspetti poteva ricordarmi una Mosella giovane, in questo si tradisce.

9 punti – l'ho messo 1°, arriverà 2° (71 punti totali)

AA Val Venosta Riesling 2011 – Falkenstein

Avrei detto che fosse Castel Juval, ho sbagliato solo di qualche km


Campione #2

Vagamente verdolino, quasi incolore, naso debole, al gusto ha una bella freschezza, ma pochissimo sapore.

Per me non é un Riesling.

4 punti – l'ho messo 6°, arriverà 3° (64 punti totali)

Langhe Bianco Riesling "Hèrzu" 2012 – Ettore Germano

Una versione dilavata e candeggiata del bellissimo Hèrzu 2010 che avevo sentito qualche mese or sono.

Se ci si vuole che il nome di un prodotto sia sinonimo di qualità, questo vino non sarebbe mai dovuto uscire.


Campione #3

Anche questo bicchiere é estremamente scarico di colore.

Il vitigno si riconosce nei profumi e negli aromi, é fresco, ma anche in questo caso ho l'impressione di un Riesling "dilavato".

5 punti – lo metto 4°, arriverà 8° (47 punti totali)

AA Valle d'Isarco Riesling 2011 – Obermairlhof

E' l'azienda biodinamica di Harderburg, amo il loro Sylvaner e il Kerner, questo non mi ha mai convinto,


Campione #4

Nel naso riconosco il Riesling, anche se in modo confuso.

Diretto, con una gran freschezza, non particolarmente ricco di sapore.

Il punteggio si alza leggermente mano a mano che riassaggio il vino dal bicchiere.

7 punti – l'ho messo 3°, arriverà 4° (58 punti totali)

Riviera di Ponente Pigato 2011 "Verum" – Vis Amoris

Alla fine la sorpresa: é un Pigato.

Come già mi é capitato con quello di Rocche del Gatto, questo vitigno tende ad imitare il Riesling nei profumi.

Interessante !


Campione #5

Il primo vino che ci servono é "tappato", ma dietro al difetto lo trovo decisamente più interessante della seconda bottiglia, che all'inizio sembra sottile e svanita.

Poi un pò si riprende, e il punteggio aumenta con l'attesa.

5 punti – l'ho messo 4°, arriverà 5° (54 punti totali)

Alsazia Riesling 2011 – Marcel Deiss

Contro questi vini, i nostri Riesling dell'Alto Adige, se la possono anche giocare alla pari, se non vincere come poi si scoprirà in questo caso.


Campione #6

Di nuovo, e finalmente, un "vero" Riesling, ma molto sapido, quasi salino.

Scrivo sul foglio "netta Valle Isarco"... ed avrò ragione.

Bel vino davvero !!!

8 punti – l'ho messo 2°, arriverà 1° (80 punti totali)

AA Valle Isarco Riesling 2011 – Kofererhof

So bene perché alla fine l'ho messo al secondo posto e non al primo: gli manca quel fino di grassezza che mi piace trovare nei Riesling.

Il Falkenstein 2011 che ho sentito questa estate ne aveva fin troppa, non avrei mai pensato che avrebbe avuto questa evoluzione positiva.

Così come ha fatto...

Una lezione da imparare.


Campione #7

Ancora più salino, Riesling evidente al naso, ma non ha quasi sapore.

Crolla nel tempo... perde progressivamente punti con il contatto con l'aria.

Ho scritto negli appunti "da zona vocata, ma non vocatissima" che si legge "un Riesling del Nord d'Italia ma non dell'Alto Adige".

3 punti – l'ho messo ultimo, arriverà 6° (52 punti totali)

Trentino Riesling 2011 – Zanotelli

Val di Cembra, zona alta, a Nord, fresca, ma non ha certo la mineralità della Valle Isarco.

Per questo risulta più adatta a Nosiola e Muller Thurgau.

La mia intuizione si é rivelata esatta... é stata la mia giornata fortunata


Campione #8

Un calvario...

La prima bottiglia é ossidata, la seconda sarebbe meglio ma ha il sentore di tappo, la terza é una via di mezzo fra le prime 2, anche qui ossidazione.

Il mio giudizio si basa su una quarta bottiglia, portata da Tiziano, che pur essendo piuttosto evanescente, é sicuramente corretta.

Non camparirà nella classifica finale

4 punti – l'ho messa 6°, non giudicato dagli altri

AA Valle Isarco Riesling 2011 – Pacherhof

Ho già sentito degli altri 2011 di Pacherhof, compreso il Sylvaner "Alte Reben".

Deve essere successo qualcosa di sbagliato, perché questa é veramente una buona cantina.

Il loro delizioso Kerner 2012, lo dimostra pienamente.


Campione #9

Nei profumi il Riesling c'é, anche se si esprime in modo "fiacco".

Al gusto, però, il vitigno non é assolutamente riconoscibile.

4 punti – l'ho messo 6°, arriverà 7° (51 punti totali)

Ravenna IGT Bianco 2011 "16 Anime" – Vigna dei Boschi

Che dire?

Può essere un discreto vino, ma il Riesling é un'altra cosa.
  • condividi su   Facebook
  • 2010
  • 0
  • 0

vedi tutte le degustazioni di Fabrizio Bandiera I MIEI VINI

  • Cuvée Bois
    @ @ @ @ @

    Cuvée Bois

    inserito da Fabrizio Bandiera
    La data annotata a fianco della degustazione, 14 gennaio 2014, mi ricorda quanto in ritardo sono nella trascrizione degli appunti. Mi ricorda...

    • 0
    • 2703
  • VdT Chevignol
    @ @ @ @ @

    VdT Chevignol

    inserito da Fabrizio Bandiera
    Un bellissimo petalo di rosa. Riflette una sfumatura assolutamente particolare di luce, che é ancora più bella e evidente quando si guarda...

    • 0
    • 1797

#0 Commenti

inserisci un commento