assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Spigau Crociata 2008

Fasto de Andreis - Rocche del Gatto

of Paolo Gambi
  • type: Bianco
  • grapes: 100% Pigato
  • alcool: 13.5%º
Spigau Crociata
WINE NAME: Spigau Crociata 2008
PRODUCER: Fasto de Andreis - Rocche del Gatto
ZONE: Liguria - Italia
RATING: @ @ @ @ @
Ancora un vino acquistato in cordata il pigato Spigau Crociata di Rocche del Gatto.
Visivamente è limpido, lucente di un giallo dorato molto carico, consistente nel bicchiere.
Naso intenso e vivace, decisa la persistenza olfattiva, fine, erbaceo, floreale, fruttato, ampio... sento I fiori, la camomilla,il fieno, frutta matura e agrumi canditi, miele e note di idrocarburi in un continuo evolversi di sensazioni e profumi sempre piacevoli.
In bocca l'attacco è deciso, ben secco, caldo e con un lievissimo tannino appena percettibile; spettacolare l'acidità di questo bianco (per un 2008 poi...) il finale è lunghissimo e invita a berne ancora.
Veramente un grande bianco che è nel contempo pronto da bere ma che ritengo possa durare molti molti anni ancora in bottiglia (unica nota che fatico a comprendere è il perchè di un tappo di silicone su un vino del genere).
Lo ho abbinato con formaggi a media stagionatura (provolone piccante e piave mezzano) ed era ottimale ma ha retto senza problema alcuno anche con una fontina valdostana.
I miei complimenti al produttore e il mio biasimo a chi non ha ritenuto un vino del genere degno di una seppur inutile DOC: Rapporto qualità prezzo elevato.
@@@@
  • share on   Facebook
  • 3073
  • 0
  • 4

all tasting notes by Paolo Gambi MY WINES

  • Barbera 7 Zolle
    @ @ @ @ @

    Barbera 7 Zolle

    posted by Paolo Gambi
    Vino acquistato in cordata. Una veloce scheda tecnica: visivamente e' rosso rubino cupo, quasi impenetrabile, consistente; Al naso abbastanza...

    • 2
    • 3077

#6 Comments

  • Luca Risso

    Luca Risso

    Il tappo non è di silicone e se il vino ti è piaciuto dovresti comprendere facilmente invece :-)

    link to this comment 0 0
    #1
  • Paolo Gambi

    Paolo Gambi

    Il vino è fantastico, il tappo delle 2 bottiglie aperte ti assicuro era di silicone....

    link to this comment 0 0
    #2
  • Luca Risso

    Luca Risso

    No, il nomacorc che usa De Andreis è un coestruso in polietilene. Ora mi dirai che si che tanto è lo stesso...

    link to this comment 0 0
    #3
  • Paolo Gambi

    Paolo Gambi

    :-) a dire il vero no... ma sono uno scettico su tutto quanto non è sughero per I vini di un certo livello... anche se devo dire che qualche esempio ultimamente mi sta facendo vacillare... (Cloudy Bay, Feldmarschall Von Fenner e alcuni vini della cantina sociale Tramin con tappo di vetro)

    P

    link to this comment 0 0
    #4
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Sarà dura abituarci ai tappi alternativi al sughero ma tant'è :/ anche se ci sono i suoi vantaggi chiaramente

    link to this comment 0 0
    #5
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Vi riporto la risposta di Fausto De Andreis che ho interpellato in proposito.


    Ciao,

    a seguito di un articolo di Pier Luigi Nanni su tigullio vini ho gia
    avuto modo di dire la mia sui tappi e motivare le mie scelte.
    il link dell'articolo
    http://www.tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php?idArticolo=5957

    siamo nel 2015 sono passati 6 anni dal fatto e la tecnologia ha fatto
    passi da gigante , esistono molti tipi di chiusure per il vino che come
    tutte le cose hanno pregi e diffetti , sta a noi scegliere la chiusura piu
    congeniale . nel mio caso ho optato per il Nomacork Select Series 100 è
    il tappo ottimale per i vini bianchi a lunga conservazione la serie è
    composta da altri 3 tipi tappi con differenti permeabilità all'aria
    contraddistinta dal numero.

    Ho scelto questo tappo non per questione di prezzo , costa quasi come un
    buon tappo di sughero ma perche e la chiusura che non stravolge il rito
    tradizionale di stappa tura di una bottiglia , ti garantisce nel lotto di
    imbottigliamento l'uniformità di chiusura e direi che nel tempo anche le
    bottiglie hanno una evoluzione uniforme., non ci sono rischi di cessione di
    sostanze aromatiche da colle in caso di tappi tecnici , ossidazioni del
    vino per rottura del'anello di tenuta nel caso di tappi a vetro , le altre
    soluzioni se si parte dal concetto che il vino deve essere emozioni non
    sono nemmeno da prendere in considerazioni.

    link to this comment 0 1
    #6

post a comment