Cannonau di Sardegna Riserva 2014

Az. Agr. Orgosa

di Valerio Rosati
  • Loc. Lucuriò Str. prov. Nuoro-Orgosolo, Orgosolo (NU)
  • denominazione: Doc - Denominazione di origine controllata
  • tipologia: Rosso
  • vitigni: Cannonau 100%
  • alcool: 16%º
  • prezzo: 20 euro franco cantina €
Cannonau di Sardegna Riserva
NOME VINO: Cannonau di Sardegna Riserva 2014
PRODUTTORE: Az. Agr. Orgosa
ZONA: Sardegna - Italia
VALUTAZIONE: @ @ @ @ @
Avevo già recensito qui lo straordinario Cannonau "base" di questa cantina: https://www.vinix.com/degustazioni_detail.php?ID=6410
A distanza di quasi 1 anno il Sig. Giuseppe Musina mi ha ricordato uno dei motivi, forse il principale, per il quale svariati anni fa mi sono irrimediabilmente perso nei meandri del mondo del vino: perchè il vino non è mai uguale a se stesso (o, almeno, non dovrebbe esserlo...), perchè c'è sempre qualcosa da scoprire, che ti stupisce, che quando pensi di aver messo un punto ti porta ancora un pò più avanti. Per non divagare troppo, torniamo al punto: prima annata prodotta in circa 1.000 bottiglie, prendendo un migliaio di litri di mosto del cannonau base e facendoli affinare per 18 mesi in botti di castagno. Contrariamente ai dettami del naturalbioquellochevipare, la mano dell'artigiano c'è e si sente. Ciò che colpisce è l'enorme pulizia e "precisione" che caratterizzano sia i profumi che l'assaggio*, risultato incredibile vista la struttura imponente. Pulizia, precisione e nitidezza che, si badi bene, non sono neanche lontanamente sinonimi di un vino artefatto, costruito, ruffiano. Semplicemente si tratta di un vino che è sintesi di natura e sapere, di eccezionale materia prima e di grandissima capacità di esaltarla. Per me, magia.

*Si, ma di che sa sto vino??? Allora, giusto per provare a definire almeno a grandi linee il quadro, io ci ho sentito un pò di mirto, agrumi (pompelmo rosa???), pepe, frutta rossa acerba. Ma, giusto così per dire...

Aggiungo una nota polemica: come dicevo nella precedente degustazione del cannonau, la Barbagia non è esattamente la Sardegna da cartolina, ancor di più se ci si va nei mesi invernali. Eppure è la parte più vera e speciale di quel mondo, a maggior ragione nei periodi delle festività "pagane" di metà gennaio e febbraio (i fuochi di S. Antonio e i Carnevali). Quando qualche giorno fa sono andato a trovare in cantina il Sig. Musina c'era un pullman di tedeschi con una cinquantina di persone che stavano facendo una degustazione, venute apposta per visitare l'entroterra sardo e conoscere le sue bellezze e tradizioni. Ne avessi mai visto mezzo di italiani...
  • condividi su   Facebook
  • 480
  • 0
  • 3

vedi tutte le degustazioni di Valerio Rosati I MIEI VINI

  • Nebbiolo Coste della Sesia DOC
    @ @ @ @ @

    Nebbiolo Coste della Sesia DOC

    inserito da Valerio Rosati
    Metti una di quelle sere dopo una giornata pesante al lavoro, e magari in un periodo che di per sè non è che giri tutto tutto per il verso...

    • 2
    • 530
  • Nibirù
    @ @ @ @ @

    Nibirù

    inserito da Valerio Rosati
    Guardo i vini recensiti e mi accorgo che non c'è nessun vino di Andrea Tirelli, poi guardo il calendario e vedo che tra un pò c'è Vini di...

    • 4
    • 733

#0 Commenti

inserisci un commento