assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

blog

  • Perche' - e cosa succede quando - un vino perde la Doc

    Perche' - e cosa succede quando - un vino perde la Doc

    inserito da Marilena Barbera - Cantine Barbera

    Partiamo dall’inizio: le DOC - Denominazioni di Origine Controllata - sono marchi collettivi di tutela dei vini prodotti in aree delimitate del territorio italiano. Ciascuna DOC è disciplinata da uno specifico regolamento ministeriale che ha le seguenti caratteristiche minime: - Delimita il territorio di provenienza delle uve utilizzate per la produzione, - Prescrive i limiti produttivi: rese per ettaro, rese uva-vino, etc. - Individua le pratiche enologiche applicabili (elaborazione, affinamento, confezionamento, etc), - Indica le caratteristiche tecnologiche ed organolettiche dei vini ai quali le aziende intendono attribuire il marchio DOC prescelto. Per poter utilizzare effettivamente la DOC prescelta, ciascuna azienda deve sottoporsi a tutta una serie di...

  • La vendemmia a Cantine Barbera, finora

    La vendemmia a Cantine Barbera, finora

    inserito da Marilena Barbera - Cantine Barbera

    Menfi non è la Sicilia. E’ solo un piccolo pezzetto dell’isola grande, che si stende fra colline argillose - nell’entroterra - e meravigliose vallate coperte da vigneti che digradano verso il mare. Belicello è un puntolino in fondo alla vallata di un grande fiume, il Belìce per l’appunto, che nasce sui monti intorno a Palermo e scorre per tutta la Sicilia Occidentale fino a sfociare a qualche centinaio di metri dai miei vigneti. E’ un microclima molto particolare, fra mare e fiume, dove l’umidità della notte viene subito asciugata dalla ventilazione costante delle termiche, dove fra giorno e notte in estate ci possono essere venti e più gradi di differenza, dove l’acqua sorgiva è più abbondante...

  • Siamo produttori o venditori?

    Siamo produttori o venditori?

    inserito da Marilena Barbera - Cantine Barbera

    Mia madre continua a dirmi che da quando sono diventata una discreta produttrice sto iniziando a trasformarmi in un pessimo venditore, e forse ha ragione. Sicuramente dipende dal fatto che mettere le mani nel vino è un brutto vizio da cui non si torna indietro: sentirlo crescere ogni giorno, percepirne l’evoluzione nei giorni buoni e in quelli in cui è scontroso e proprio non vuole saperne di parlarti, creare una relazione speciale con le vigne, stando attenta ai segnali che ti mandano e che devi cogliere tempestivamente, osservare le gemme che si schiudono e spiare le prime piccole infiorescenze che negli ultimi giorni si stanno (finalmente!) crogiolando al sole. Un buon venditore programma le uscite in base alle stagioni, dice mia madre: a febbraio i...

  • Per piacere non chiamatelo base

    Per piacere non chiamatelo base

    inserito da Marilena Barbera - Cantine Barbera

    Vi è mai capitato di sentir definire un vino con il termine “base”? Scommetto di si, a me capita tutti i giorni… Capita così spesso che nemmeno ci facciamo più caso, e accettiamo come ovvio e normale che nella gamma dei prodotti di un’azienda ci siano i vini “base” e i vini “top”. Bene, vi confido un segreto: i vini base non esistono. Ovvero: esistono, ma voi non ne berrete mai, a meno che non partecipiate alle degustazioni aziendali immediatamente dopo la fine della fermentazione dei mosti. Ma andiamo con ordine: cos’è una base? Una “base”, nel caso di un vino, è un prodotto grezzo che deve ancora essere lavorato prima di diventare un vino finito, cioè prima di essere...

  • Sostenibilità is the new cool

    Sostenibilità is the new cool

    inserito da Marilena Barbera - Cantine Barbera

    Sbirciando qua e là nei buchi neri del web, ogni tanto ti capita di accedere a preziosi giacimenti di informazione, quelli originali, non mediati delle dichiarazioni in grassetto corpo sedici degli uffici stampa. E ti trovi tra le mani documenti che incombono peggio della proverbiale spada di Damocle proprio sulla testa dei suddetti, che meno male che nessuno li legge. Ecco a voi la spada di oggi: come le grandi aziende vitivinicole si appropriano della parola sostenibilità con la complicità delle istituzioni: il rapporto del Ministero dell’Ambiente. Qui, in estrema sintesi, trovate alcuni passaggi, piccole chicche, eh. Poi se volete il rapporto completo lo trovate qui:...

  • Produttori in orizzontale e produttori in verticale

    Produttori in orizzontale e produttori in verticale

    inserito da Marilena Barbera - Cantine Barbera

    Ci sono produttori che lavorano in orizzontale e produttori che lavorano in verticale. I produttori in orizzontale, quelli che appena un territorio o una varietà di uve hanno successo subito si buttano ad inseguire il mercato, cercando di conquistarsi lì lo share che perdono altrove, o di massimizzare le proprie economie di scala. Di solito sono quelli con un forte brand, che collezionano aziende come collezionano cravatte, che applicano la propria personale formula di successo come se fosse una teoria matematica, o una legge di microeconomia. E’ successo e succede ancora con il Prosecco, sta succedendo sull’Etna, e la cosa mi fa parecchio arrabbiare. L’Etna che è la Borgogna d’Italia, pompata dai media ed acclamata dai...

  • Le piccole aziende e la dittatura degli intermediari

    Le piccole aziende e la dittatura degli intermediari

    inserito da Marilena Barbera - Cantine Barbera

    Prendiamo la Sicilia: siamo circa 400 aziende che, a vario titolo, producono e imbottigliano vino tra grandi, medie, piccole e piccolissime. Non è un numero spropositato, soprattutto se pensiamo che la Sicilia, per volumi, sale ogni anno sul podio insieme a Puglia e Veneto. Tanto per fare un paragone, pensiamo al Piemonte, che produce in totale 3 milioni di ettolitri (circa la metà della Sicilia) ed ha 367 aziende solo nella zona di Alba (fonte CCIAA). Prendiamo una qualsiasi città italiana di medie dimensioni: ci saranno 6 o 7 bravi rappresentanti di vino, con un portafoglio curato e variegato, ed una selezione di ottimi clienti fra enotecari, ristoratori, gastronomie. Ora prendiamo a caso uno qualunque di questi bravi rappresentanti, e andiamo a vedere...

  • La Bambina is born!

    La Bambina is born!

    inserito da Marilena Barbera - Cantine Barbera

    Earlier this week La Bambina was finally born. I know that a mother must treat her children equally, but La Bambina is by far my favorite wine... Ok, let's say I am not the best mother, and let me tell you her story. I have been thinking about making a rosé for a while. I wanted it to be single varietal, and also wanted it to show all the character and the freshness of Nero d’Avola Sicilian native grapes, but our vineyard, planted on a clay soil, gave us too tannic and concentrated fruit that was not suitable for the wine I had in mind.   Then, in 2007, we had the chance to plant a new vineyard. When we selected the site, a calcareous soil was just what we needed to supply sufficient minerals to the vines, that would lead to a higher level of natural...

  • E mentre soffia il vento e infuria la bufera sulle guide...

    E mentre soffia il vento e infuria la bufera sulle guide...

    inserito da Marilena Barbera - Cantine Barbera

    ... noi abbiamo finito la vendemmia! Quest’anno è durata oltre 50 giorni: abbiamo iniziato il 27 Luglio, con la selezione delle uve per la riproduzione dei lieviti indigeni, e terminato il 16 Settembre, con la raccolta delle uve appassite in pianta. Tutte le sensazioni, le emozioni e i piccoli e grandi eventi di ogni giorno sono stati condivisi in un foto-racconto pubblicato e aggiornato quotidianamente in un articolo sul nostro sito web, ma anche in un  video su YouTube, su Facebook, Twitter ed altri social networks... c'è stata anche una puntata su Vinix. Una foto al giorno, per seguire i momenti più significativi di questa vendemmia, in vigna ed in cantina. La partecipazione è stata enormemente superiore...

  • 30 giorni di vendemmia...

    30 giorni di vendemmia...

    inserito da Marilena Barbera - Cantine Barbera

    In questo post piccolo piccolo volevo dirvi che qui a Menfi siamo già al 30° giorno di vendemmia, e che sul mio sito vado pubblicando, giorno per giorno, una foto che racconta quello che si fa in campagna ed in cantina. Se volete sbirciare: http://www.cantinebarbera.net/it/home/231-vendemmia-2011.html Buona vendemmia a tutti!