assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

blog

  • Bottiglie pesanti: ci rivolgiamo a te, si proprio a te!

    Bottiglie pesanti: ci rivolgiamo a te, si proprio a te!

    posted by Alessandro Zingoni

    Breve post ispirato all’articolo di Winesurf di Carlo Macchi: “Bottiglie pesanti: ci rivolgiamo a te, si proprio a te!”. Non nascondo che anch’io già da un po’ di tempo faccio attenzione al peso delle bottiglie che acquisto sensibilizzato dall'argomento e scegliendo quelle più leggere a discapito di quelle più pesanti. Lo stesso vale nei confronti delle etichette anche se non sempre è (stato) facile non lasciarsi condizionare e ancor di più non ammettere del tutto che anche l’occhio vuole la sua parte…ma questo è un altro discorso. Tra i dati riportati e gli esempi di buoni obiettivi già raggiunti in sintesi la situazione al riguardo nel nostro Paese è sulla buona strada, un...

  • Toscana |

    Toscana | "Castagneto Carducci un ecosistema da tutelare"

    posted by Alessandro Zingoni

    Attualità che ci tocca da vicino, riporto: "L'amministrazione comunale di Castagneto Carducci preferisce barattare ettari di area vergine di pineta a campeggi privati anziché tutelare un bene comune antico e irripetibile, dove in questo momento animali e vegetazione convivono in un'armonia naturale. Un'area che vedrà una nuova strada interna larga 6 metri e mezzo, parcheggi per molte auto e un centro commerciale per il campeggio, per la quale saranno sacrificate dune sabbiose e piante secolari. Tutto ciò lascia senza parole, specialmente se ciò avviene all'interno di una pineta di rara bellezza, voluta già dal Granduca Leopoldo all'inizio dell'800. Una decisione a cui il Movimento 5 Stelle si oppone già da...

  • Vino | Riflessione di mezza estate

    Vino | Riflessione di mezza estate

    posted by Alessandro Zingoni

    Vorrei scrivere di vino ma non so cosa scrivere. I mesi caldi non mi sono di stimolo a stappare bottiglie di un certo volume alcolico soprattutto i rossi che preferisco d’autunno in avanti, e poi se no finisco con annacquarli il che è peggio (ho già dato, vedere precedente post qui su vinix:)); vado meglio con i bianchi, e mi piace scoprirne di nuovi e sorprendermi ancora: vado di Vermentino Colli di Luni a quasi-manetta, piacevolissimi!, in contrapposizione (o concordanza:)) alla Vernaccia della mia San Gimignano, mia per vicinanza in tutti i sensi, una bottiglia in fresco ce l’ho sempre; o se no devio sulla birra ma non è proprio la stessa cosa per me. Ma è vero anche che mi mancano stimoli dall’esterno, incredibilmente si, da un mondo...

  • Sulla degustazione: tecnica e soggettività. Refresh

    Sulla degustazione: tecnica e soggettività. Refresh

    posted by Alessandro Zingoni

    Ho trovato molto avvincenti anch’io, visto i commenti che ne sono scaturiti per giunta, nonché dense e profonde, interessanti e aggiungerei utili da leggere, e da fare proprie, le domande e le riflessioni che si è posto e si pone il bravo e “tormentato” blogger Niccolò Desenzani (già vinixiano) qui per il vino la sua materia del cuore: “sul come riportare il giudizio di un vino degustato”. In due appassionati post (almeno, ma consiglio di leggerli tutti!), stimolanti e didattici, da vero cultore enoico (e non soltanto enoico; anche un po’ eroico direi per le approfondite ricerche e scoperte di vignaioli e vini dimenticati che 'as usual' riporta con trasporto e dovizia di particolari) intensi da leggere tutto...

  • A misura di famiglia

    A misura di famiglia

    posted by Alessandro Zingoni

    Riporto questo articolo segnalatomi : Appello ai candidati al Parlamento: sostenete le ragioni dell'agricoltura italiana di qualità http://www.terredelvino.net/it/home Con argomentazioni emerse da un sondaggio realizzato dall' Associazione Nazionale Città del Vino: "non solo perchè valide, motivo di interessante dibattito; argomentazioni che riportano alla mente una cultura che ha caratterizzato una buona parte della storia italiana, la cultura contadina, fatta di persone abituate al sacrificio, ad una vita dura, semplice ma piena di solidarietà e di rispetto per l'ambiente. In un momento di enorme crisi, dove il consumismo ci ha portati ad avere tutto ma ci ha resi superficiali, stressati ed egoisti e ad avere abitudini alimentari...

  • Riflessioni al supermarket

    Riflessioni al supermarket

    posted by Alessandro Zingoni

    Scelta-non-scelta unidirezionale o invogliata dal piacere del momento? Il dilemma vinoso si ripete: qualità/prezzo o prezzo/qualità? Oppure? “Questo è quello che piace tanto a mio marito”. Mi è rimasta impresa questa frase di una signora al supermercato, appunto, all’atto della presa di una bottiglia di vino dallo scaffale. Non riuscivo proprio a crederci che il suddetto marito della occasionalmente incrociata signora fosse rimasto così tanto legato al gusto di un bianco conosciutissimo nel nome (in voghissima negli anni Ottanta - ricordo piaceva anche a me) ma così tanto a buon mercato. Proprio no. Di primo impulso mi è venuto da risponderle: - ma forse anche no, signora -(!). Sorvolo sullo sguardo poco carino...

  • Vino d’estate (pop wine)

    Vino d’estate (pop wine)

    posted by Alessandro Zingoni

    Spunti: http://paolocianferoni.caparsa.it/post/2012/06/30/Acqua-e-Vino.aspx http://www.wining.it/it/component/content/article/81-lettere/424-il-solito-dilemma-stagionale-ma-il-vino-si-beve-destate.html Ebbene anch’io d’estate torno ad allungare il vino con l’acqua, - vino più acqua - e non viceversa. (Dite che non c’ho il fisico?:-)) Si può fare). Preferendo un rosso di corpo buono magari, bio che conosco, con aggiunto un po’ d’acqua, meglio se frizzante, questa si fresca di frigorifero. Prevalentemente a pranzo a casa (e se da solo). Frizzantino o frizzantone fai da te. Idratante, dissetante, tonificante. E concordo: affatto male! :-) P.S. Okay. Il vermentino ghiacciato resta il miglior vino da solleone....

  • Appunti non a punti

    Appunti non a punti

    posted by Alessandro Zingoni

    Riassettando e spulciando tra gli appunti vinosi vari e i files scritti e visivi accumulatisi nel pc da quando ho approcciato il vino in maniera più consapevole (sarebbe forse meglio dire: da quando mi ci sono fissato), con curiosità e voglia di scoprire, e tanta passione - e ce ne vuole visto la vastità dell’argomento e dell’impegno che comporta anche per un semplice umile appassionato - (e anche qui stare al passo coi tempi e le tendenze, o forse sarebbe più giusto dire con le aziende, è diventato un dur) lavoro); ho ritrovato questa mia “summa” ovvero la sintesi della sintesi della scheda ais di valutazione a punteggio del vino - senza alcuna velleità didattica, ci mancherebbe - che mi ha fatto tornare indietro a...