assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

blog

  • Elba, tra vigne e sapori

    Elba, tra vigne e sapori

    inserito da Luciana Squadrilli

    "Andiamo in vacanza all’Elba". Una di quelle frasi dal potere taumaturgico che porta subito il sorriso sulle labbra e immagini di spiagge bianche lambite da acque cristalline e incantevoli calette da scovare in barca o con delle belle camminate. E poi, quella di un piatto di polpo lesso – una delle specialità isolane – accompagnato da un calice di Vermentino da sorseggiare godendosi il tramonto, senza pensarci troppo su. Ma l’Elba in realtà è molto più che un’isola “balneare”, e anche nel bicchiere ha qualcosa di più interessante da raccontare. Solo dagli anni ’80 qui il mare è diventato una risorsa turistica da sfruttare e preservare al tempo stesso, insieme alla natura selvaggia e...

  • Una giornata a Cagliari

    Una giornata a Cagliari

    inserito da Luciana Squadrilli

    Il fascino del quartiere Castello, con lo scenografico Bastione di Saint Remy – con la scalinata monumentale, adesso chiusa per lavori, che collega la parte alta della città al quartiere della Marina, vicino al porto –, le torri pisane di San Pancrazio e dell'Elefante, il duomo con la sua cripta e cittadella dei musei, tra cui l’interessante Museo Archeologico che racconta il lungo e a tratti ancora misterioso passato dell’isola, dall’età pre-nuragica in poi. I palazzetti e le stradine di Villanova, quartiere in tempo popolare – qui abitavano i contadini campidanesi trasferitisi in città in cerca di lavoro – e oggi pittoresco e dall’atmosfera rilassata nonostante la posizione centralissima. E poi, la bianca spiaggia...

  • Tirana, tra byrek e caffe'

    Tirana, tra byrek e caffe'

    inserito da Luciana Squadrilli

    E’ ormai da qualche anno che in estate i canali social di amici e conoscenti propongono foto di spiagge bellissime e mare cristallino, geolocalizzando insospettate mete vacanziere: Saranda, Gjipe, Valona. Sono località della costa albanese, destinazione turistica sempre più apprezzata per la – relativa, e forse ancora per poco – mancanza di sovraffollamento e per i prezzi decisamente accessibili, a cominciare da quelli dei voli aerei per raggiungere – in un’ora e mezza da Roma – la capitale, Tirana. Se l’Albania e la sua città principale vi fanno ancora venire in mente immagini di guerra civile, barconi e degrado, resettate tutto. Sono passati poco più di 20 anni da quando il Paese dei Balcani, uscito da un...

  • Borghi e sapori in Umbria (seconda parte): da Torgiano a Perugia, tra vino, olio e birra

    Borghi e sapori in Umbria (seconda parte): da Torgiano a Perugia, tra vino, olio e birra

    inserito da Luciana Squadrilli

    Prosegue dalla prima parte: da Trevi a Montefalco, non solo Sagrantino Torgiano: olio, vino e cultura firmati Lungarotti Da Montefalco a Torgiano, altro borgo storico – se pure meno affascinante – legato al nome di un’altra cantina e di un’altra famiglia che hanno segnato la storia locale: Lungarotti. Creata nel 1962 da Giorgio Lungarotti e oggi guidata dalla figlia Chiara – la sorella Teresa, che l’ha affiancata a lungo, oggi è impegnata come assessore della giunta Perugina – la cantina è legata soprattutto al Rosso di Torgiano Doc Rubesco, uvaggio di sangiovese e colorino, vitigno autoctono in gran parte responsabile del colore rosso intenso da cui deriva anche il nome del vino, dal latino rubescere,...

  • Borghi e sapori in Umbria: da Trevi a Montefalco, non solo Sagrantino

    Borghi e sapori in Umbria: da Trevi a Montefalco, non solo Sagrantino

    inserito da Luciana Squadrilli

    Bella e sfortunata, perché più volte colpita da rovinosi terremoti che ne hanno ferito la terra e l’economia fino a quello che nel 2016 ha buttato giù la cattedrale di Norcia, uno dei simboli del glorioso passato di questa regione, lasciando intatta solo la facciata della bella basilica benedettina. Eppure l’Umbria – chiamata spesso “cuore verde d’Italia” per il paesaggio fatto per lo più di boschi e colline coperte da vigneti e uliveti – non si lascia abbattere, anzi si conferma sempre più una meta ideale per un turismo slow all’insegna dell’arte, della natura e naturalmente dell’enogastronomia. Vino e olio sono gli attrattori principali del territorio, anche grazie alla presenza di...

  • Vini e sapori all'ombra del Gran Sasso

    Vini e sapori all'ombra del Gran Sasso

    inserito da Luciana Squadrilli

    Appollaiata a 1450 metri s.l.m nel territorio del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, Rocca Calascio è tra i luoghi più iconici dell’Abruzzo, anche se non tutti sanno esattamente dove si trovi. Immortalata in tantissimi film – da Amici Miei a Lady Hawke e a quanto pare anche ne Il Nome della Rosa, anche se lo scrittore Umberto Eco avrebbe negato la cosa – quel che resta della fortezza edificata prima in epoca normanna, con la costruzione della torre quadrata che ancora resta al centro della rocca, e poi nel ‘400 dalla famiglia Piccolomini con il recinto fortificato contraddistinto da torri cilindriche e merlature, testimonia la sua funzione di avvistamento e protezione. Non solo per tenere sotto controllo eventuali attacchi da...

  • Caccia al tesoro (gastronomica) in Giappone

    Caccia al tesoro (gastronomica) in Giappone

    inserito da Luciana Squadrilli

    Metropoli futuristiche e angoli di pace zen, grattacieli e antichi templi, cosplay e geisha, bettole invase dal fumo della griglia che vendono yakitori (spiedini alla griglia) sotto alle arcate delle rotaie e raffinati ristoranti di cucina Kaiseki. Il Giappone è una delle mete di viaggio più affascinanti che ci siano sotto moltissimi aspetti, e di certo quello gastronomico è tra i principali. Un viaggio nel Paese del Sol Levante – che si tratti di pochi giorni a Tokyo, la caleidoscopica capitale, o di un giro un po’ più lungo per scoprire almeno alcune delle altre zone del grande arcipelago orientale, composto da ben 6.852 isole – è un’occasione entusiasmante per assaggiare la grandissima varietà di cibi e bevande a...

  • Abruzzo Naturale

    Abruzzo Naturale

    inserito da Luciana Squadrilli

    Nato nel 2011 dalla collaborazione tra giovani aquilani rientrati nel capoluogo abruzzese dopo il terremoto Naturale è il Salone del Vino Artigianale oggi curato da Paolo Quaglia, Luca Paolo Virgilio e Benedetta Mastri con l’obiettivo di promuovere un territorio bellissimo e sfortunato anche attraverso la valorizzazione del patrimonio gastronomico e lo stimolo all’incontro, al confronto e alla convivialità che esso offre. Nato a Navelli e dallo scorso anno ospitato nel convento di San Giovanni a Capestrano – bel borgo della montagna aquilana dove fu rinvenuta la famosa statua del Guerriero di Capestrano, importante testimonianza d’arte Italica oggi conservata al Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo a Chieti – è arrivato alla...

  • Sotto il vulcano: i sapori del Vesuvio

    Sotto il vulcano: i sapori del Vesuvio

    inserito da Luciana Squadrilli

    Ci si va per ammirare gli imponenti scavi archeologici di Pompei ed Ercolano – ma meriterebbero una visita anche quelli, meno noti ma altrettanto interessanti, di Oplonti e Stabia e la cosiddetta Villa di Augusto a Somma Vesuviana, proprio alla base del monte Somma – o per arrampicarsi fin su in cima al cratere, una passeggiata che regala belle emozioni e un panorama mozzafiato. Ma il Vesuvio – il maggiore vulcano attivo dell’Europa continentale, in realtà cono vulcanico del più grande complesso Somma-Vesuvio – e i suoi dintorni stanno diventando sempre più anche una terra da scoprire dal punto di vista enogastronomico, ricca d’indirizzi interessanti oltre che di prodotti eccezionali. Che questa terra dal suolo d’origine...

  • Lione last minute, 10 cose da fare in città quando non hai prenotato

    Lione last minute, 10 cose da fare in città quando non hai prenotato

    inserito da Luciana Squadrilli

    Capoluogo della regione dell’Auvergne – o più precisamente, Auvergne Rhône-Alpes – e terza città francese dopo Parigi e Marsiglia, Lione è una meta turistica forse secondaria ma da non sottovalutare affatto per più di una ragione. Città di origine gallica e poi romana, nei secoli è stata importante per diversi motivi: come centro tessile, fulcro del commercio della seta e della sua lavorazione ad opera dei canuts, i "tessitori di seta" protagonisti delle prime rivolte sociali contro le condizioni di lavoro e lo sfruttamento creati dalla rivoluzione industriale, tra il 1831 e il 1834; per la resistenza a un lungo assedio durante la Rivoluzione Francese (quando la città prese le parti dei Girondini contro...