assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

blog

  • I Millenials del vino e il Mal d'Archivio di Derrida

    I Millenials del vino e il Mal d'Archivio di Derrida

    inserito da Francesco Annibali

    Osservatori e giornalisti concordano, ed è una realtà sotto gli occhi di tutti: il più rilevante fenomeno del nostro orticello anni Dieci è l’impressionante semantizzazione del vino, e del suo consumo, da parte dei Millennials. Un carico (o sovraccarico?) di significati sociologici, letterari, estetici – fintanto addirittura politici, che vengono agganciati alle bottiglie. Per portarle altrove, in un luogo unico e sconosciuto, alternativo: autorappresentazione dell’introvabile a tutti i costi. Il bianco della Georgia senza importatore, e il rosso della Valcamonica tirato in 300 bottiglie. Un fenomeno non esclusivo del nostro settore – non sopravvalutiamoci –, che Derrida fece in tempo a chiamare ‘Mal...