assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

blog

  • La scelta dell'uva da vinsanto

    La scelta dell'uva da vinsanto

    inserito da Andrea Pagliantini

    Giace e riposa in cassetta per un lento appassimento che la porterà, nella settimana santa, a una sgranellatura e a una non severa pressatura. Sana, perfetta, ansiosa di perdere peso senza fretta e concentrare zuccheri e aromi per un futuro, ottimo, vinsanto. Con le annate sempre più bollenti e con la concentrazione del sangiovese, non sarebbe una cattiva idea riportare quest’uva bianca a far parte dei nuovi vini rossi come da tradizione, per riacquistare la beva e piacevolezza per cui il Chianti è diventato famoso.

  • Vendemmiare con la vendemmiatrice

    Vendemmiare con la vendemmiatrice

    inserito da Andrea Pagliantini

    Non è più tempo di donne con le pezzole in testa, le sottane rimboccate e con i piedi scalzi, affondate fin nelle cosce, impegnate ad ammostare l’uva nei tini di legno scoperti. Semmai è il tempo di qualche rievocazione, (a scopo puramente turistico) con delle giovani e soavi fanciulle che si calano felici nell’uva per provare l’efficacia benefica del massaggio dell’uva sulla pelle, calcolando però che quel vino pestato, per esperti assaggiatori, avrà un vago sottofondo di Chanel numero 5 fra il fruttato e la tostatura del legno. Centinaia di punteggi favorevoli, nelle guide enologiche di tutto il mondo accoglieranno la novità, più che al ritorno di una pregevole beva e freschezza. Non è più il...