assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

blog

  • Latte cinese alla Melammina nel formaggio italiano?

    Latte cinese alla Melammina nel formaggio italiano?

    inserito da Maurizio Fava

    La notizia è preoccupante. Un colossale traffico di formaggi falsi viaggiava dalla Cina e dalle ex repubbliche sovietiche, via Odessa e Tunisi, a Ceuta, porto franco spagnolo (e quindi comunitario) sulle sponde africane di fronte a Gibilterra. Da Ceuta, l'organizzazione criminale, gestita da italiani, per anni ha fornito queste porcherie a molte aziende casearie nazionali. La traformazione delle schifezze in formaggi di pregio ovviamente rendeva miliardi di euro ai malviventi, e ai loro clienti, che naturalmente erano complici e si arricchivano a loro volta cinicamente, avvelenando i consumatori italiani e i clienti stranieri. I reati potrebbero essere quelli di associazione per delinquere, frode in commercio, adulterazione di prodotti alimentari,...

  • Il segno di Giovanni Rebora alla Brinca

    Il segno di Giovanni Rebora alla Brinca

    inserito da Maurizio Fava

    (segue da http://vinix.it/myDocDetail.php?ID=1807) Oggi è stata una buona giornata, vissuta come sarebbe piaciuto a Lui, Il Professore. Famiglia e amici, sinceri, a condividere sorrisi, cultura e vini altrettanto sinceri. La Brinca di Ne in Val Graveglia ci ha messo la cucina e l'ospitalità da lui tanto apprezzate, e i piatti della terra ligure. Suo figlio Federico ha fatto da catalizzatore, con garbo e semplicità, col sano pretesto della presentazione di una Barbera con l'etichetta "U Prufessù" dedicata dall'azienda Roero di Montegrosso d'Asti. Giovanni Rebora era virtualmente seduto a tutti i tavoli, coi commensali che raccontavano gioiosamente i particolari e gli aneddoti di un incontro che, ciascuno a modo suo, li aveva arricchiti e migliorati. Affetto e...

  • Giovanni Rebora, IL Professore

    Giovanni Rebora, IL Professore

    inserito da Maurizio Fava

    Ricevo dall'amico Federico Rebora la segnalazione di un evento particolare. Si tratta di un ricordo di Giovanni Rebora, suo padre, mio professore all'Università di Genova e una delle persone che ho stimato di più per la sua disincantata capacità di vivere, e di infondere cultura della storia, quella vera. E, anche, un maestro di cultura enogastronomica, un faro insostituibile per Genova e il Basso Piemonte, in cui era nato.Federico mi scrive:"Ricordando l'affetto e la stima che vi legava, ritengo di farti cosa gradita. Non sarà una commemorazione, ma il modo migliore per ricordare papà, a tavola con un po' di amici e di ex studenti, con la SUA barbera. Se hai in mente qualcuno che lo conosceva, potresti inoltrargli la mail?"Credo che saremo tanti,...