assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

blog

  • La Barbera d'Asti tradita: arrivano i bordolesi

    La Barbera d'Asti tradita: arrivano i bordolesi

    inserito da Maurizio Fava

    E' sotto gli occhi del mondo la deriva razzista che spinge molti italiani, in particolare nel nord del paese, a guardare con sospetto, insofferenza e odio le persone che non vengono riconosciute come "uguali". Nel mondo del vino, al contrario, la difesa delle tradizioni, dell'autenticità territoriale e delle unicità tipologiche del Piemonte ha subito nei giorni scorsi uno sfregio davvero in controtendenza rispetto ai comportamenti "identitari" che si riscontrano nelle urne elettorali. Il Piemonte del vino aveva per anni difeso con successo il suo territorio su scala mondiale puntando sui propri vitigni originali (nebbiolo, moscato, barbera, dolcetto, grignolino, cortese) in questo distinguendosi rispetto alla Toscana, che a furia di "bordolesizzare" il sangiovese ha...

  • DoortoItaly 4\2009. Da Venaria a Valeggio e Sarteano...

    DoortoItaly 4\2009. Da Venaria a Valeggio e Sarteano...

    inserito da Maurizio Fava

      E' uscito il numero 4\2009 di Door To Italy , magazine in tre lingue destinato ai turisti che arrivano in Italia e distribuito da DB Deutsche Bahn ai propri passeggeri come "giornale di bordo" sui treni del servizio AUTOZUG sulla linea Amburgo Dusseldorf Alessandria e, da questo mese, a richiesta della stessa DB, anche sulle linee Berlino Monaco Trieste e Dusseldorf Monaco Verona. In considerazione del nuovo impegnativo target di utenza, da questo numero Door To Italy espanderà le sue aree di interesse anche in direzione del Nord Est e della costa adriatica. In questo numero, leggibile e scaricabile gratuitamente in .pdf da www.doortoitaly.it  : VENARIA REALE, la Reggia d'Italia TIGLIETO, la prima abazia cistercense in Italia ...

  • Roma, ristorante chiuso e denunciato per truffa

    Roma, ristorante chiuso e denunciato per truffa

    inserito da Maurizio Fava

    Notizia fresca: a Roma un ristoratore (Ristorante Passetto, nei pressi di Piazza Navona) è stato denunciato per truffa per aver presentato a due poveri turisti giapponesi un conto esorbitante, ben al di sopra dei prezzi esposti. Non contenti dell'appropriazione indebita, si sono trattenuti anche la "mancia" dalla carta di credito: 115 euro senza l'autorizzazione del cliente, ovviamente. Quando il controllo della ASL è arrivato nel locale, inoltre, ha trovato una situazione igienica deficitaria, al punto da richiedere la chiusura del ristorante. Questi sono gli ambasciatori della cucina italiana e della nostra cultura nel mondo? Il ministero del Turismo e il Comune di Roma dovrebbero costituirsi parte civile, insieme con le associazioni di categoria. Pensate alla figura...