blog

  • I terroir della Bulgaria

    I terroir della Bulgaria

    inserito da Nicoletta Dicova

    Pur essendo un Paese relativamente piccolo, la Bulgaria vanta una notevole diversità in termine di climi e suoli. Storicamente il Paese è stato sempre diviso in 5 zone dalle caratteristiche pedoclimatiche e geografiche distinte. Negli ultimi anni è entrata in vigore una legge che divide il Paese in sole due zone: Bulgaria del Nord (Pianura Danubiana) e Bulgaria del Sud (Valle della Tracia) fatta per facilitare la reperibilità di uve per le grandi aziende. Questa legge è controproducente per un Paese orientato ai vini di territorio e qualità, si sta cercando di abolirla e ritornare al vecchio sistema storico con la divisione di 5 zone, ognuna delle quali ha poi le proprie sottozone, corrispondenti alle Doc e Docg nel sistema di denominazione...

  • Vitigni autoctoni bulgari

    Vitigni autoctoni bulgari

    inserito da Nicoletta Dicova

    Bulgaria, piccolo Paese nel cuore della penisola balcanica a Ovest dall'Oriente e ad Est dal Occidente. Poco conosciuto in generale in Italia, anche per i suoi vini. Ingiustamente, direi. Il Paese in realtà pur essendo piccolo di dimensioni, è poco più grande della pianura padana come estensione, ha una notevole diversità di suoli e situazioni pedoclimatiche. Cercherò di raccontarvi del vino bulgaro in due capitoli, uno dedicato ai vitigni autoctoni e uno dedicato a diversi terroir della Bulgaria. Cenni storici La viticultura si pratica nelle terre bulgare da tempi immemorabili: i primi vignaioli in Europa (se non consideriamo il Caucaso come territorio europeo) potrebbero essere i proto-traci, popolazioni autoctone dei Balcani presenti su questi...