assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

blog

  • I cento migliori vini secondo Luca Gardini

    I cento migliori vini secondo Luca Gardini

    inserito da Maria Enrica Bozzo

    2013 I 100 migliori vini  secondo Luca Gardini 1 Dom Pérignon Rosé, vintage 2002 2 Romanée- Conti 2009 3 Musigni Leroy Grand Cru 2010 4 Barolo Monprivato Mascarello Riserva Cà d’Morissio 2004 5 Barolo Monfortino Conterno Riserva 2004 6 Chateau Latour Pauillac 2010 7 Chateau d’Yquem Sauternes 2009 8 La Romanée Comte Liger-Belair Grand Cru 2010 9 Chambertin Armand Rousseau Grand Cru 2010 10 Petrus Pomerol 2010 11 Montrachet des Comtes Lafon, Grand Cru 2010 12 Musigny J.-F. Mugnier Grand Cru 2010 13 Brunello di Montalcino Poggio di Sotto Riserva 2006 14 Barbaresco Crichet Pajé I Paglieri 2002 15 Chateau Haut-Brion Blanc Graves 2010 16 Egly Ouriette Brut Tradition Gran Cru 2002 17...

  • Breganze, una DOC dalle molte meraviglie

    Breganze, una DOC dalle molte meraviglie

    inserito da Maria Enrica Bozzo

    La Doc Breganze, una delle più rappresentative del Nord-Est italiano, si estende a nord di Vicenza, a sud dell'altopiano di Asiago, in un territorio collinare dove al centro è situata, appunto, la cittadina di Breganze. La zona è quella racchiusa tra le Valli del fiume Astico e del fiume Brenta e comprende cittadine turistiche come Marostica e Bassano del Grappa. La Doc raggruppa 15 tipologie di vini: Rosso Merlot Cabernet Cabernet Sauvignon Pinot Nero Marzemino Bianco Tai Vespaiolo Vespaiolo Spumante Pinot Grigio Pinot Bianco Chardonnay Sauvignon Torcolato Le Cantine di Breganze , presenti a Milano , nella sede Onav di Via Melzo 7, il 18 marzo 2013, sono state 10 e la degustazione dei vini è stata accompagnata dall’assaggio di...

  • Il Barbera:un vitigno resistente, un vino importante

    Il Barbera:un vitigno resistente, un vino importante

    inserito da Maria Enrica Bozzo

    Il vitigno che, da solo, copre circa metà della superficie vitata del Piemonte,considerato da sempre generoso produttore di un vino possente ed asprigno ma sostanzialmente “da osteria”, sta proseguendo, in questi ultimi anni, il suo percorso di restiling che lo ha fatto conoscere e rivalutare in quanto vitigno robusto e molto produttivo ed in quanto materia prima di un vino di classe e di struttura. In realtà le origini del Barbera ( termine usato anche al femminile sia per uva che per vino) non sono chiare ed il vitigno è uscito dall’anonimato soprattutto nell’Ottocento, in massima parte nelle province di Asti e di Alessandria, in quanto resistente alla filossera più di qualsiasi altro tipo di uva. Secondo il prof. Attilio Scienza, il...