assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

blog

  • Da che parte sta Slow Food oggi?

    Da che parte sta Slow Food oggi?

    inserito da Francesco Annibali

    Slow Food è un patrimonio della cultura gastronomica italiana. Slow Food è il mio nord, il mio sud, il mio est, il mio ovest. Slow Food è buono, pulito e giusto. Slow Food mi fa sentire raffinato, intelligente e moralmente migliore. Chi è contro Slow Food è un ignorante, oppure ha qualcosa da nascondere. 1986 Associazione internazionale creata nel 1986 a Bra, provincia di Cuneo, dall’intellettuale piemontese Carlo Petrini, proveniente dal mondo sindacale e da quello dall'associazionismo dopo studi in Sociologia a Trento, Slow Food nacque per promuovere il cibo di qualità, con un'enfasi sugli alimenti tradizionali, le produzioni locali, il lavoro dei piccoli agricoltori che utilizzano metodi non intensivi. Un'associazione capace...

  • Promuovere o regalare? Il sottile confine degli eventi B2C

    Promuovere o regalare? Il sottile confine degli eventi B2C

    inserito da Francesco Annibali

    Sarà capitato anche a Voi, magari anche quest’estate ormai ai titoli di coda, di imbattervi in qualcuna delle centinaia di manifestazioni sul vino B2C spalmate sul territorio nazionale: ovvero le manifestazioni business to consumer, quelle nelle quali il mondo della produzione si rapporta direttamente agli appassionati. Un po’ sagra di paese, un po’ (poco, a dire il vero) evento promozionale. In principio fu Cantine Aperte In principio fu la Sanremo del vino, Cantine Aperte. Anzi, Cantine Aperte è più di Sanremo, visto che la manifestazione canora è aborrita dagli underground e dai grandi esperti di musica. Cantine Aperte invece non ha confini: mujahideen e napalmisti, apocalittici e integrati (e tutte le categorie trasversali)...