assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#24 Commenti

  • Valentina Vago - Bottega dell'Arte del Vino

    io sarei per eliminarla, se la regola è che il produttore non può inserire degustazioni dei propri vini, non è permesso neanche segnalare il punteggio di altri.

    E' chiaro che lo scopo dell'area degustazioni è un'altra, anche se chi l'ha inserita l'ha fatto sicuramente in buona fede

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    In linea di massima sono anch'io per l'eliminazione, solo che essendo questo un caso particolare ho pensato, prima di agire, di sottoporvelo. Attendo ancora qualche commento poi provvedo.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Nathalie Chiva

    Nathalie Chiva

    Si, anch'io direi di eliminarla, senno potrebbe essere l'inizio di qualcosa di sgradevole

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Fiorenzo Sartore - Vinoteca Online

    Fiorenzo Sartore - Vinoteca Online

    probabilmente sara' sgradevole, ma una "degustazione" significa che io assaggio un vino e dico come e' andata; il fatto che un'azienda pubblichi un punteggio e' solo una brochurizzazione del concetto di social network. l'azienda e' padronissima di fare una roba cosi' demenziale, ma tutti quelli che leggono a loro volta si faranno un'idea dell'azienda.
    alla base del problema ci sta sempre, in definitiva, una cattiva conoscenza del mezzo. e come sempre, all'inizio, le cose andrebbero spiegate.
    mi sa che te tocca fa' la spiega, fil..

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ok provvedo alla cancellazione.
    Fio, la spiega è già stata fatta mille volte ed anzi è pubblica nell'area help di vinix "cosa non si fa / consigli". Il doverla fare singolo per singolo è la parte dura ma vedrò di farlo, anche 'sta volta.

    Ciao, Fil

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Giuliano Abate

    Giuliano Abate

    Filippo ha ribadito più volte le "regole" di questo luogo...

    E' vero che "tutti quelli che leggono si faranno un'idea dell'azienda" ma, nell'ottica dello sviluppo del settore degu/rece, sarebbe comunque poco "ortodosso" da parte di chi ospita .

    Nulla contro l'azienda ma sono per il non accettare questo tipo di degustazioni.

    O, se lo riteniamo opportuno, creare un'area di "autodegustazioni" da parte dei produttori; non mischiamo insomma le valutazioni dei diretti interessati con quelle degli appassionati, semmai mettiamole a confronto...

    Ciao
    Giuliano

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Andrea Pagliantini

    Andrea Pagliantini

    Anche io sono dell'idea che un produttore eticamente non possa recensiere un proprio vino su Vinix e neanche riportare il gudizio di altri , perchè di certo riporterebbe solo giudizi lusinghieri.
    Addiritturaa spesso mi autocensuro nelle degustazioni per non mettere giudizi poco piacevoli su dei vini che stappo prodotti in zona e credo anche questo sia una forzatura, dovrei dire ciò che penso fregandomene dei risultati.

    link a questo commento 0 0
    #7
  • Sanlorenzo

    Sanlorenzo

    Ciao,
    se questa guida diventerà, come auguro, un successo voglio proprio vedere quanti sceriffi ci voglion per controllare i vari produttori, rappresentanti che vogliono avere il loro vino recensito "bene" e in pole position e ricorreranno ai vari trucchi che la rete permette e che comunque sono difficili da sgamare.


    Filippo trova un altro sistema perchè così ci diventi matto e risolvi poco, la prima cosa che mi viene in mente è di dare valore alla degustazione in base a chi l' ha fatta, prendendo come riferimento quante ne ha fatte e magari i commenti che ha ricevuto (tipo le stelle dei video di you tube) pesandone così l'affidabilità e darai valore a chi fa piu recensioni (tipo un premio psicologico) e nello stesso tempo il produttore "furbo" che inserisce la degustazione del proprio vino se vuole averne benefico dovrà inserirne tante altre facendo così pure il tuo gioco

    Luciano



    link a questo commento 0 0
    #8
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    A breve partono le selezioni per gli admin di secondo livello :-)
    Manovalanza needed !
    ;-)

    Ciao, Fil

    link a questo commento 0 0
    #9
  • EWSP - Imballaggi In Cartone Per Il Trasporto Sicuro Di Vino

    Quoto Sanlorenzo... implementabo un sistema per cui si rendono affidabili gli stessi utenti tenderebbe a valorizzare anche le stesse degustazioni.

    E' palese che un degustatore più esperto sarà più attendibile di un neofita. questo consentirebbe anche di dare un peso qualitativo e attendibilealla degustazione.

    Cordialmente Angelo

    link a questo commento 0 0
    #10
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Purtroppo ogni implementazione ha dei costi e deve quindi attendere che ci siano i fondi per realizzarla. Nell'attesa, chiunque volesse contribuire alla crescita ed al miglioramento di vinix può acquistare un po' di pubblicità attraverso vinoclic ! :-)
    Sanlorenzo ha dato una mano in tal senso e mi pare si sia trovato bene. Chiedete a lui, ciao.

    Ad ogni modo, sistemi di votazione (il più possibile controllati e discreti), sono nella to do list.

    Fil

    link a questo commento 0 0
    #11
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Che lo faccia io da solo è impensabile Ugo, per quanto tu creda che io sia dotato di poteri soprannaturali, così non è ! :-) Per questo nella tranche di lavori e aggiornamenti di vinix che stiamo per rilasciare, uno degli aspetti più interessanti è proprio quello della possibilità di affidare parte del lavoro a degli "admin" di secondo livello, cioè da me coordinati ma con poteri e funzioni autonome sui contenuti altrui. Chiaramente questi admin li individueremo insieme. Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #12
  • Paolo Carlo Ghislandi - Cascina i Carpini

    Ciao a tutti !

    Che faccio, mi autorecensisco ? ;-)


    No, io credo che un produttore, possa anche renderci tutti partecipi di una buona valutazione dei suoi vini da parte di questa o quell'altra commissione, ma mi pare che questo non debba essere fatto nell'area rece/degu.
    Semmai ci fa un bel post e gli altri commentano, lo trovo un percorso più pertinente.

    Comunque arrivo tardi... vedo che la segata è già avvenuta !

    Bye
    Paolo

    link a questo commento 0 0
    #13
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Si però l'azienda magari ti legge e fa come dici. Quindi benvenga il tuo parere, sia pur tardivo :-)

    Ciao, Fil

    link a questo commento 0 0
    #14
  • Sanlorenzo

    Sanlorenzo

    Ciao,
    si Filippo spero che il mio piccolo contributo con i banner possa dare una mano anche a tutto il meccanismo e veramente mi sono trovato bene, a bocce ferme ne parlerò con un post.
    Io sarei per un sistema che si autoregoli, senza dover stare sempre con il fucile spianato, per le recensioni mi piacerebbe un sistema semplice e intuitivo di base tipo ogni voce una stella o un numero , più un commento finale, questo sistema credo permetterebbe anche di fare statistiche cosa che non si può fare con le parole.

    Luciano

    link a questo commento 0 0
    #15
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    @ Caro Luciano

    La tua pubblicità ovviamente è stata suddivisa su quasi 50 siti quindi vinix se ne è avvantaggiato per un minimo ma come si dice, tutto fa ! :-)

    Capisco quello che vuoi dire. La satistica si può fare anche con i dati che abbiamo adesso (voto servizio, cucina, carta dei vini) ma l'idea era invece proprio quella di dare voce alle parole che hanno sempre un valore infinitamente più grande rispetto ai numeri e alle classifiche. Sei d'accordo ? Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #16
  • Sanlorenzo

    Sanlorenzo

    Sai come si dice qua "tutto fa disse quello che pisciava nel mare"
    (scusate la volgarità )
    Speriamo che la mia buona esperienza sia di esempio ad altri

    E' vero quello che dici allora un sistema misto?? consultabile anche in maniera veloce magari con il cellulare quando sei li per decidere dove andare a cena o quale vino bere?

    Luciano

    link a questo commento 0 0
    #17
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Tutto quello che vuoi Luciano sarà possibile ma ci metteremo mano solo quando avremo almeno qualche migliaio di recensioni. Investirci soldi adesso che non ci sono recensioni se non poche centinaia non avrebbe senso.

    A presto, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #18
  • Gianpaolo Paglia

    Gianpaolo Paglia

    secondo me invece dovresti lasciarla. Qual'e' il punto che vuoi affermare, che se i produttori si recensiscono da loro stessi lo fanno sempre in modo favorevole? E non e' forse ovvio a tutti e tutti si possono fare liberamente la loro idea? E se lo proibisci, chi impedisce all'azienda di far il post tramite suo cugino?
    Secondo me questa, scusate il termine, paranoia, e' assurda. Ed e' anche contro natura in rete. Fate dire tutto a tutti, e poi la gente decide. A meno che questa cosa che stai facendo non debba diventare una "guida del vino", nel qual caso allora dobbiamo sapere come si svolgono le degu, se la persona che scrive e' un parente, se quel giorno aveva la luna storta, se i bicchieri erano giusti, se capisce qualcosa di vino, ecc. ecc. Non si finisce piu'. Perche' non lasciare le persone libere di giudicare tutti i contenuti, anche quelli piu' idioti. L'unica censura la farei contro il turpiloquo e l'offesa personale, e cose simili, per il resto via libera all'anarchia che alla fine e' il bello della rete.

    link a questo commento 0 0
    #19
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Caro Gianpaolo, se mi conosci un po' sai che la penso esattamente come te. L'unica e ribadisco l'unica regola che ci siamo dati in questa che non vuole assolutamente essere una guida - non potrebbe esserlo - ma un'antologia sociale, permettimi il termine, è solo questa del divieto di autorecensire i propri vini o il proprio ristorante. Hai ragione, nessuno può vietarmi di registrarmi col nome di mio cugino e autorecensirmi ma ti assicuro che 99 su 100 a naso la rece o la degu che puzza si sente lontano un miglio e qui, come già hai ribadito, sarà sempre la semplice intelligenza delle persone, attraverso la lettura e i commenti. Una regola sola e semplice, penso non violi il principio di libertà totale della rete.

    Il problema per il quale comunque la si è dovuta introdurre - rectius, l'ho voluta introdurre - è rappresentato dalla estrema non alfabetizzazione dell'utilizzatore medio del mezzo. Anche qui, ci sto lavorando da anni e vinix intero insieme a molto altro che ho fatto mi pare vado più nel senso della formazione che della stroncatura.
    Credo anche nei compromessi quando sono utili di buon senso e non mettono in crisi le fondamenta dei principi.

    Ciao, Fil

    link a questo commento 0 0
    #20
  • Fiorenzo Sartore - Vinoteca Online

    Fiorenzo Sartore - Vinoteca Online

    Leggendo il commento di Gianpaolo mi convinco che abbia visto giusto; quindi modificherei il mio parere.
    Piuttosto che censurare, sarebbe meglio lasciare al buon senso di ogni partecipante alla community come comportarsi, giacche' qui come altrove le cose che si fanno (che si scrivono) ci qualificano come persone. Ribadisco che il problema e' l'uso del mezzo, e la conoscenza che ognuno mostra di avere; per inciso, questa conoscenza deriva dalla pratica, oltre che dal buonsenso; lo preciso per non apparire il maestrino dalla penna rossa, che vorrebbe spiegare agli altri come si sta in rete; la mia conoscenza deriva dalla pratica notevolmente pregressa (in parole povere: ho commesso i miei errori molto prima di altri).
    Un atteggiamento "liberista" nella community inoltre mi pare logisticamente piu' maneggevole per Filippo: e difatti l'introduzione di una regola di questo genere, molto stringente, richiederebbe l'uso di figure come moderatori o vice-admin, che appunto mi sembrano una complicazione logistica non piccola.
    Cio' detto, qualsiasi decisione prendera' Filippo, tengo a dire che questa community, se soffre (ma non troppissimo, direi) di tali problemi, e', paradossalmente, per merito del suo creatore; io noto, cioe', che moltissimi addetti ai lavori, che sono stati fin'ora rigorosamente fuori dalla rete e dai suoi linguaggi, attraverso Vinix stanno calando in massa, tipo barbari, in rete; questo e' di gran lunga piu' un bene che un male, e' un merito personale di Filippo che ha smosso le acque, e sono portato a considerare gli errori commessi dai newbies come un semplice difetto di gioventu'.
    Naturalmente esistono (sono sempre esistiti, e sempre esisteranno) quelli che fanno loggare i cugggini (tre gi) per farsi recensire il vino od il ristorante; ma questo, se ci pensate, ha poco a che fare con la community, e assai a che fare con l'idea di convivenza civile delle persone in questione. Questa e' gente abituata a sorpassare a destra nella vita di ogni giorno. E regolamentare certi comportamenti, mi rendo conto, e' un'impresa non facile (non ti invidio, Fil). Chi legge e ritiene di trovare elementi criticabili, forse dovrebbe criticare; al momento io mi trovo un po' in imbarazzo, perche' leggendo la degu oggetto del post avrei fatto bene a commentare qualcosa tipo "ma che razzo scrivi".
    Ecco, il mondo migliora se si partecipa, almeno un po'? Scusate, ero partito con un commento e ho terminato con l'esistenzialismo, bah. Erano 2 cents, comunque.

    link a questo commento 0 0
    #21
  • Everywine.biz - enoteca online

    Everywine.biz - enoteca online

    Se vogliamo sviscerare meglio l'argomento, a mio avviso le regole su fatte dovrebbe essere estese.

    Difatti potrebbe esserci un conflitto di interessi - e lo dico contro i miei stessi interessi - nelle recensioni fatte da enoteche. Ovvio che andrebbero a pubblicizzare meglio i prodotti da loro venduti.

    Altrettanto ovvio che invece potrebbero far conoscere piccole estressioni territoriali poco note.

    La mia opinione è quindi di lasciare la massima libertà d'espressione a tutti e di trovare dei sistemi di auto disciplina del social network.

    Ciao Angelo

    link a questo commento 0 0
    #22
  • Gianpaolo Paglia

    Gianpaolo Paglia

    Senti un po' Fiorenzo, dove vuoi arrivare? Scrivi bene, c'hai un blog tra i migliori sul vino, ora mi cambi pure idea dimostrando di essere di ottima elasticità mentale! Ma andiamo, ce l'avrai qualche difetto anche tu o no? :- D

    link a questo commento 0 0
    #23
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Io credo che si possano lasciare le cose open e nel contempo avere delle forme di coordinamento che rendano più fruibile - e bello, perché no ! - il risultato del lavoro comune. Gli admin verranno presto introdotti ma non con funzioni di censori - salvo l'unico caso indicato che è quello relativo al fenomeno dell'autorecensione, molto facilmente individuabile - quanto con funzioni di cura dei dati inseriti. Se per esempio qualcuno inserisce una recensione di un ristorante o di un vino e non inserisce i dati completi del produttore, questo non comparirà sulla mappa, io o un admin li aggiunge e si da un servizio, gratis, senza togliere nulla allo spirito open. Se qualcuno inserisce una rece o una degu senza la foto del ristorante o dell'etichetta del vino, io o un admin provvederà ad aggiungere la foto o l'etichetta mancante.

    Alla fine, tutti si ritroveranno in mano uno strumento valido e completo oltre che curato nei particolari. Non credo che 1 regola 1 metta a repentaglio lo spirito open a meno che non si voglia fare gli integralisti ma non sia il caso di nessuno di coloro che hanno commentato.

    La rete libera è un obiettivo per tutti, la totale assenza di regole sarebbe un puttanaio credetemi.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #24

inserisci un commento