assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#3 Commenti

  • Alessandra Rossi

    Alessandra Rossi

    Sono brevemente intervenuta commentando il video e non mi ripetero' qui. Hai ragione Maurizio, il filmato è da non perdere.

    ale

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Maurizio Fava

    Maurizio Fava

    AGGIORNAMENTO:
    è stata pubblicata la registrazione dell'intero dibattito http://www.vinarius.it/wmview.php?ArtID=21

    alla luce di questa, sono davvero sconcertato, perchè ho appreso dalla viva voce del cav. Rivella, ex presidente del Comitato Nazionale Vini e "padre" del Brunello moderno le seguenti cose:
    1. tutti i guai del Brunello sono dovuti non a chi ha violato le regole e le leggi, ma ai giudici che hanno fatto l'inchiesta e ai giornalisti che lo hanno detto
    2. il Brunello è sempre stato una schifezza se fatto di sangiovese in purezza (di conseguenza i casi sono due; o i brunelli che faceva Rivella erano schifezze, oppure Rivella trasgrediva le regole da sempre, o almeno tutte le volte che ha fatto del vino "buono")
    3. "le regole son fronzoli inutili"
    4. in Francia "ogni marca fa il suo vino personale, e le regole sono elastiche per questo". Tempi duri per la Borgogna e il Pinot Nero??
    5. Se a Barolo faranno controlli, sarà peggio che a Montalcino. (crepi Sansone coi filistei? il vino piemontese ringrazia.)
    6. "...il Brunello, non sono convinto che sia uno dei vini importanti del mondo..." (un'abiura o una riconversione? e chi lo dice ora agli americani?
    Molto triste anche l'attacco violento volgare e vile alla memoria di Gino Veronelli, che ovviamente non si potrà difendere, e non da meno le parole usate per attaccare Biondi Santi, "incapace di vendere 20000 bottiglie" (poi per fortuna arrivò lui?)
    queste sono le idee di colui che per anni è stato l'uomo più potente del vino italiano...

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Paolo Carlo Ghislandi - Cascina i Carpini

    Ciao Maurizio,
    Ho postato il mio commento " un pò inc....zato " sotto il video.

    A presto !

    Paolo

    link a questo commento 0 0
    #3

inserisci un commento