assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#15 Commenti

  • Antonio Consoli

    Antonio Consoli

    Una delle prime cose che ho cercato di verificare subito dopo la lettura dei post e dei fatti da te citati, è stato proprio questo: qualche nota, qualche post, qualche lettera, emessa proprio dal Gambero Rosso e invece niente.

    Sulla competenza e professionalità di quell che lavorano al Gambero magari nessuno ha dubbi, ma credo che un confronto diretto di chi ne ha la responsabilità con chi li legge (e quindi ne decreta - tra virgolette - l'autorità) sarebbe stato auspicabile.

    Sugli spazi da occupare credo sia una presa di posizione falsa. Senza considerare il fatto che io considero il web il futuro dell'informazione e della comunicazione e che nel web - ritengo - sia molto più difficile costruirsi una solida autorità morale, soprattutto perchè qui le bugie hanno le gambe cortissime, più che altrove.

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Maurizio Fava

    Maurizio Fava

    il commento ufficiale di GR c'è da due giorni su www.winesurf.it dell'ottimo Carlo Macchi, che si sta confermando sempre più autorevole spazio di informazione dedicato al vino.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ciao Maurizio, grazie per la segnalazione ma ho letto l'ottimo pezzo di Macchi e non mi pare che nelle parole di Cernilli ci sia il minimo cenno alla vicenda di cui sopra. Ma forse sono orbo ! :-)

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Maurizio Fava

    Maurizio Fava

    @ fil hai ragione tu, la lettera di Cernilli in realtà è sulla Cassa Integrazione al Gambero Rosso.
    ho avuto io un corto di sinapsi: ormai i miei residui due neuroni sono come certi partitini, che continuano a litigare e a scindersi tra di loro ;-))

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Fiorenzo Sartore - Vinoteca Online

    Fiorenzo Sartore - Vinoteca Online

    Giusto un paio di cosette.
    Io separerei la vicenda societaria del Gambero, e i problemi relativi alla gestione aziendale acuiti da un periodo di crisi, dalla strategia comunicativa adottata dalla sua direzione.

    Il primo aspetto mi riguarda ben poco; la crisi la vediamo, e non ha senso maramaldeggiare sulle altrui grane; semmai, posso solo augurare a tutti di uscirne con le ossa intere.

    Piuttosto grave, invece, l'incapacità dimostrata ultimamente dal Gambero a raccontarsi; non capisco come mai io debba leggere su winesurf.it quelle poche righe di precisazione su dati relativi alla proprieta', dati che sono oggetto di feroci pettegolezzi da mesi (anzi: grazie a Fava per averlo segnalato). Possibile che a uno che Daniele Cernilli manchino i canali per dire queste due cosine? Certo non può usare il forum, che è uno sfacelo. Sono mesi, ripeto, che avanzava la domanda su Zonin e Panerai. Eppure non ho letto in giro nulla, da Cernilli, prima d'ora. (Se qualcuno volesse linkarmi qualcosa in proposito, pur'io non ho alcun riscontro...)

    Su kelablu, invece, avrei proprio da dire due paroline. Il gestore attuale si firma (era ora) in un commento e sbrodola il solito lagnone tipico di uno che non capisce una cippa di blog, detto con termini rispettosi. Il solito giornalista-iscritto-all'ordine-da-trent'anni che deve dire (in un blog) che i blog sono "sgofatoi". Il livello comico e' notevole.

    Per venire a quello che ci interessa davvero: e' chiaro che questi scivoloni dell'editoria cartacea sono dei veri e propri regali all'informazione in rete. Non so se siamo noi quelli adatti a cogliere l'occasione, ma direi che siamo noi quelli che potremmo perderla. Sull'"autorita' morale", davvero non me la sentirei di infierire. E' troppo patetico.

    Conclusione: arrangiamoci per conto nostro, se questo trombonismo e' l'"autorita' morale".

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Sanlorenzo

    Sanlorenzo

    Un aiutino da mamma rai
    Il GR channel va in onda negli shermi dietro a Max Giusti, per dieci minuti, a quelli ché il calcio con il logo in primo piano.
    Foto sul mio profilo di facebook, qua con questo coso non riesco ad inserirla
    Luciano

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Sanlorenzo

    Sanlorenzo

    Scusate Ma non sono riuscito a inserirla nemmeno la'!
    Appena accendo il pc la inserisco qua e la linko
    Luciano

    link a questo commento 0 0
    #7
  • Franco Ziliani

    Franco Ziliani

    bell'esordio di questa persona che ha preso il posto di Massimo Bernardi! Cosa aspettarsi da uno che si riferisce al direttore del Gambero rosso Daniele Cernilli definendolo, fosse pure con ironia, il direttoRE?

    link a questo commento 0 0
    #8
  • Sanlorenzo

    Sanlorenzo

    Eccole:
    http://www.vinix.it/myPhoto_detailPhoto.php?ID=9555
    http://www.vinix.it/myPhoto_detailPhoto.php?ID=9554
    certamente niente di particolarmente strano, ma avevo letto questo post due minuti prima e allora mi è sembrato quantomeno curioso.
    Luciano

    link a questo commento 0 0
    #9
  • Azienda Agricola L'Arcera - Organic Wine

    Azienda Agricola L'Arcera - Organic Wine

    Me è semplice: non compriamo più le riviste carta-straccia che si ergono a nostri giudici - con la cassa si penalizzano tutti subito.
    La vicenda di wine spectator non ci ha insegnato nulla?
    Affidiamoci alla rete per contatti reali dopo quelli virtuali.
    E che dire di slow food che su vicende che la toccano tanto da vicino, non sente la necessità di dire qualcosa in merito...

    link a questo commento 0 0
    #10
  • P.A.N.E.T.H. Prodotti-Ambiente-Necessità-Ecologia-Territorio-Hospitum

    Concordo con Antonio sul futuro dell'informazione.

    Sul web, comunque, scrivono anche giornalisti seri. Il web non è un settore é un mezzo.
    Credo nella contaminazione di media tradizionali con i cosidetti new.

    D'altra parte, se le redazioni tradizionali vanno a gambe levate, dove potrà continuare ad esercitare un povero cristo di giornalista?

    Personalmente farei attenzione a non creare barriere tra quelli di qua e quelli di la. Per questo ho contestato alcune impostazioni di Tesi.

    Nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto ... si contamina :-)

    In ogni caso continuo a sostenere che potrebbe essere un'occasione d'oro per capire e prendere un'altra strada. Possibile che un colosso editoriale di queste dimensioni non comprenda quanto si può fare del male se riesce nuovamente a ri-raccontarsi?

    Fb

    link a questo commento 0 0
    #11
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Caro Fio, sottoscrivo su tutta la linea.
    Quando dici: "Piuttosto grave, invece, l'incapacità dimostrata ultimamente dal Gambero a raccontarsi; non capisco come mai io debba leggere su winesurf.it quelle poche righe di precisazione su dati relativi alla proprieta', dati che sono oggetto di feroci pettegolezzi da mesi" cogli esattamente il nocciolo del problema. Io spero di sbagliarmi ma alcune volte ho l'impressione - in particolare dal dopo-bonilli, che Gr si muova online perché deve non perché vuole ed è la stessa sensazione che avevo provato alla presentazione del nuovo sito in pompa magna a vinitaly l'anno scorso.

    Ciao, Fil

    link a questo commento 0 0
    #12
  • Franco Ziliani

    Franco Ziliani

    invito a leggere il mio commento a come si é presentato il nuovo gestore, pardon, supplente, di Kelablu:
    http://vinoalvino.org/blog/2009/01/carlo-ottaviano-%e2%80%9csupplente%e2%80%9d-di-kelablu-rende-omaggio-al-direttore%e2%80%a6.html

    link a questo commento 0 0
    #13
  • Elisabetta Tosi

    Elisabetta Tosi

    "Su kelablu, invece, avrei proprio da dire due paroline. Il gestore attuale si firma (era ora) in un commento e sbrodola il solito lagnone tipico di uno che non capisce una cippa di blog, detto con termini rispettosi. Il solito giornalista-iscritto-all'ordine-da-trent'anni che deve dire (in un blog) che i blog sono "sgofatoi". Il livello comico e' notevole".
    Bravo Fiorenzo! sottoscrivo e mi associo.

    link a questo commento 0 0
    #14
  • Paolo Carlo Ghislandi - Cascina i Carpini

    Direi che come stretegia invece funziona assai !
    E' direi provabile scientificamente che le masse hanno memoria corta e quindi mi pare che l'atteggiamento potrebbe essere del tipo :

    Non alimentiamo oltre la vicenda che se tutto va bene, al prossimo scandalo nel paese degli scandali, anche questo verrà presto dimenticato ...

    No ?

    Ciao
    Paolo

    link a questo commento 0 0
    #15

inserisci un commento