#59 Commenti

  • Gianpaolo Paglia @ Poggio Argentiera

    Gianpaolo Paglia @ Poggio Argentiera

    Bene, come dicevo, non posso ospitare ma sono disponibile ad essere ospitato se la cosa si fa in Toscana o giu' di li'.

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Capellini Luciano Azienda Agricola

    Capellini Luciano Azienda Agricola

    Ok, regole chiare, stiamo già parlando tra noi per organizzare un piccolo evento in loco e siamo disponibili a muoverci lungo la penisola.

    Luciano

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Alessandro Marra

    Alessandro Marra

    Ottimo! Si parte...

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Enoteca Bec Di Iorio Carolina

    Enoteca Bec Di Iorio Carolina

    Benissimo sarà un occasione per organizzare un evento in grado di far conoscere i vini molisani ad amici di fuori regione e perchè no magari, e confrontarli con qualche azienda esterna al molise , cerco di preparare qualche proposta per i prossimi mesi, in bocca al lupo a tutti
    carla

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Azienda Mariotti - I Vini delle Sabbie

    Azienda Mariotti - I Vini delle Sabbie

    evviva evviva, si parte... ;-)
    Bravi!

    Mirco

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Emanuele Coveri

    Emanuele Coveri

    u-no! ddu-e... u-no! ddu-eee...
    Romagna presente!

    Emanuele

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Monte delle Vigne

    Monte delle Vigne

    Bene bene .. chissà che in futuro non si riesca ad organizzare qualcosa anche qui da noi.
    Saluti da Parma!

    link a questo commento 0 0
    #7
  • San Rustico

    San Rustico

    Ho letto, grazie della segnalazione.
    è difficle aderire. Una cosa del genere si può mettere in contrasto con gruppi già esistenti. Io credevo che questo fosse un portale e non una società di organizzazione eventi. Ma perchè chiamarlo come vinix mi direbbe sicuramente un gruppo cui faccio parte.
    Io non voglio criticare figuriamoci. Solo che mi sembra che così si coinvolgano tanti produttori magari che iniziano e che non hanno comunicazione prendendo in considerazione poco quelli che non possono aderire perchè fanno parte già di gruppi.
    La partecipazione come gruppo con riconoscibilità è diverso, più coinvolgente per tanti. Poi ad essere sincero sono registrato qui da pochissimo e non mi sento di dire di essere di vinix. Vorrei solo parlare un po' qui molto semplicemente.

    Vedo pochi vantaggi. I giornalisti sono presenti? Che cosa esce come pubblicità e come vendite? Anche solo previsioni, ma qui vedo tanta organizzazione da fare e non tante previsioni di ritorni. Sarà che io sono nuovo, sarà che non sono neanche un po' idealista, sarà che qui nella mia zona siamo un po stanchi di idee che non portano entrate ...
    Tante cose stanno nascendo tra noi piccoli e medi ma se voi mettete marchi su marchi non fate che aumentare i problemi e i paletti e i limiti.

    Io la vedo così. Spero che le mie idee possano servire a rendere migliore. Non sono da vedere solo in negativo, insomma.

    Scusate se scrivo poche volte ma veramante non so come trovare tempo.

    Buona giornata,
    Marco Campagnola
    San Rustico vini della Valpolicella Classica

    link a questo commento 0 0
    #8
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ciao Marco, grazie per il tuo commento al quale cerco di rispondere per punti.

    Dici: "una cosa del genere si può mettere in contrasto con gruppi già esistenti"

    di che tipo di contrasti e di gruppi parli ? Puoi spiegarci meglio ?

    "io credevo che questo fosse un portale, non una società di organizzazione eventi"

    Vinix non è né un portale, né una società di organizzazione eventi, è un social network all'interno del quale si sviluppa una comunità, idee, progetti. Questo è solo uno dei tanti, dovevi vedere cosa abbiamo combinato a Vinitaly.

    Il fatto di chiamare questi eventi Vinix Live! (con il punto esclamativo, mi raccomando) serve a far capire all'esterno che sono eventi basati su questo nucleo di regole, con questa filosofia, sulla base di questi presupposti saldi.

    Chi critica e parla di "ritorni" e si spaventa per la "tanta organizzazione da fare" ancor prima di provare mi da l'idea di essere qualcuno che pretende ma non ha tempo e voglia di sporcarsi un po' le mani. Secondo me i ritorni sono talmente videnti che non mi pare il caso di chiarirli ulteriormente, sono certo che lo potranno fare altri al posto mio, forse se te li spiega un produttore di vino potrà sembrare più convincente di me.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #9
  • San Rustico

    San Rustico

    Salve Ronco,
    gruppi ce ne sono tanti: consorzio, associazioni di enoturismo, confraternite, gruppi spontanei, gruppi per l'export, gruppi di commercializzazione visibili e meno in vista, associazioni, proposte di giornalisti, proposte della camera di commercio. Adesso è nata anche l'Associazione delle Famiglie, che forse farà incontrare anche gli altri in altre iniziative.

    Spero di capire e forse partecipare se capisco. Specie nei ritorni.
    Poi per sporcarsi le mani non c'è problema: sono sporche anche adesso!

    Marco Campagnola
    San Rustico vini della Valpolicella Classica

    link a questo commento 0 0
    #10
  • Enoteca Bec Di Iorio Carolina

    Enoteca Bec Di Iorio Carolina

    salve, rispondo a Marco,mi sembra che lei non abbia ben inteso lo spirito dell' iniziativa, qui non si tratta di risolvere tutte le problematiche che girano intorno al mondo del vino, ma di creare movimento, interesse, comunicazione, creare un momento in cui un gruppo di persone che operano nel mondo del vino vengono in contatto con altre persono con le quali probabilmente non si sarebbero mai incontrate, certo questo comporta molto impegno forse anche fatica, ma i ritorni non sono certo rappresentati dal registratore di cassa che immediatamente segna, questo accade solo negli occhi di zio paperone, noi siamo operatori commerciali i nostri frutti sappiamo che li raccoglieremo non immediatamente, e poi anche se solo riuscissimo a confrontarci con colleghi che vivono in realtà diverse, non le sembra sia già un ritorno?
    poi lei parla di contrasti tra gruppi, saranno forse sette, più che gruppi di appartenenza.
    la saluto, carla

    link a questo commento 0 0
    #11
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    E quale tipo di contrasto si potrebbe creare ? Puoi spiegarmi meglio? Parli di problemi relativi al prezzo di vendita ?

    Se ti riferisci a questi sono problemi che in qualche modo dovete superare, sia voi che la rete vendita: dovete scontrarvi con un mondo nuovo, che cambia, che si informa comunque anche se voi non volete che cerca e si autoapprovvigiona che non ha più bisogno dell'intermediario perché tutto è a portata di mano.

    Occorre secondo me rilfettere sulle opportunità che mette a disposizione la rete, la distribuzione gratuita (o quasi) delle informazioni, il passaparola, la comunicazione istantanea. Un evento di questo tipo, non solo può portare a concretizzare qualche vendita diretta - quantitativi che comunque non dovrebbero impressionare la rete vendita o, se dovessero impressinarla, potrebbero dimostrarne la non indispensabilità in questo nuovo corso, almeno per i piccoli produttori - ma soprattutto creare passaparola intorno ad un evento all'interno di una community consolidata (sono oltre 5.000 tra operatori e appassionati su vinix).

    Questa non è una cosa che qualcuno ti vuol vendere è un'opportunità che tu puoi cogliere se vuoi sfruttandone al massimo tutto ciò che buttarsi in una cosa di questo tipo comporta. Più che cercare di capire Vinix in effetti, occorrerebbe cercare di capire il funzionamento di internet e delle relazioni che su di essa si creano. Mi parlavi di giornalisti nel tuo precedente commento. Pensi che di blogger e giornalisti non ne verrebbero o, peggio, pensi che il successo della tua azienda dipenda solo da quella figura professionale?

    Io penso invece che tutto o quasi dipenda da te stesso e dalle tue scelte. Nessuno dice che questi appuntamenti - sempre che effettivamente si concretizzino - siano il toco di mida sul mondo del vino. Si tratta semplicemente di un'iniziativa da cogliere o meno, non metterei troppe barriere alle idee comunque.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #12
  • Paolo Carlo Ghislandi - Cascina i Carpini

    Posto per seguire, ne vedremo delle belle ! :-)

    link a questo commento 0 0
    #13
  • L'Arcante

    L'Arcante

    Gongolo, pertanto condivido.

    link a questo commento 0 0
    #14
  • Alessandra Rossi

    Alessandra Rossi

    @ Marco Campagnola: dici "gruppi ce ne sono tanti". Anche persone ce ne sono tante, ce ne sono anche di prevenute.
    "Spero di capire" scrivi poi..
    E lo spero anch'io, che tu abbia voglia di capire le differenze tra certune aggregazioni e certe altre. Citi la Camera di Commercio, le associazioni di categoria.. O cosa diamine c'entrano con questo tipo di iniziative spontanee?

    Forse perché viene dato un Logo? Un'organizzazione? Organizzazione ce ne vuole anche per fare un banchetto di collanine al mercato..

    Rispetto i punti di vista diversi, ma è d'upo sapere di cosa si parla.

    Saluti maremmani,
    ale

    link a questo commento 0 0
    #15
  • B.eVi. Emozioni oltre il Gusto

    B.eVi. Emozioni oltre il Gusto

    Leggo adesso e mi unisco alla discussione
    A mio avvio ci sono tre aspetti assolutamente interessanti che vanno messi in risalto.
    Un primo punto è che parlare di contrasti nei confronti di altre associazioni/organizzazioni esistenti, che già per proprio conto, sono promotori di cultura del vino e del territorio, mi sembra un po' fuori luogo.
    Anzi secondo me più situazioni si creano (a prescindere da chi le organizza e le propone) più si diffonde e si promuove cultura eno-gastronomica.
    Ritengo molto interessante invece provocare un po' di osmosi tra associazioni/organizzazioni esistenti. Lo scambio di esperienze e il confronto normalmente fa crescere e non crea concorrenza o contrasto.
    Quindi più si riesce a fare rete (e non solo sul web), più si avranno maggiori occasioni di comunicare e poi anche di vendere, grazie al fatto di avere più opportunità di incontrare canali particolarmente interessanti ed interessati, in altro modo poco raggiungibili.

    Bisogna pensare a come ridurre la distanza tra produttore e consumatore e non ad aumentarla. Bisogna andare verso lo sviluppo di nuove idee per creare più situazioni che consentano al piccolo e medio produttore di farsi conoscere in modo diretto.

    Questa tipologia di eventi sono una formula interessante per diffondere un certo tipo di cultura attorno all' enogastronomia in generale e per agevolare di conseguenza la vendita diretta.
    Personalmente quest' anno ho iniziato ad organizzare piccoli eventi enogastronomici a Verona e devo dire che, anche se piccoli, i risultati sono tangibili: se il prodotto è di buona qualità le persone che partecipano alla serata lo richiedono subito. Storia vissuta!
    Il vero punto è che bisogna avere la capacità di organizzare qualcosa di fatto molto bene e proporlo in modo nuovo, mantenendo standard qualitativi sempre molto alti.
    Oggi, sempre di più, bisogna pensare a formule diverse e nuove per raggiungere i potenziali clienti, e ritengo che l' organizzazione di un evento di questo tipo sia una modalità semplice proprio per consentire a tante aziende di avere maggiore visibilità su canali "diretti" che magari oggi non riescono nemmeno a pensare.
    Il terzo aspetto che vorrei sottolineare è che il web, i social network, sono canali di comunicazione straordinari, che forniscono, soprattutto ai piccoli produttori, uno strumento alternativo verso il mercato potenziale. Poi bisogna vedere come lo si utilizza.
    Concordo con Filippo sul fatto che la distribuzione tradizionale non si deve preoccupare della potenzialità della vendita diretta, perché non è un canale in concorrenza.

    Per Marco: quando affermi "Tante cose stanno nascendo tra noi piccoli e medi ma se voi mettete marchi su marchi non fate che aumentare i problemi e i paletti e i limiti", che intendi dire?
    Secondo me, dipende sempre molto dalla modalità con cui si sviluppano i progetti. Se un' idea è vincente, non credo che la realizzazione di altri "marchi" o veicoli di comunicazione e/o promozione possano creare confusione. Personalmente in circostanze del genere proverei a ragionare di alleanze per sfruttare potenziali opportunità.
    Considerato che sono di Verona, magari dopo le ferie potrei venire a trovarti in azienda per fare quattro chiacchiere e conoscere la tua realtà.

    Ciao e buone ferie a chi ci va.
    (Io sarò nel Salento le prossime 3 settimane. Per i vinixiani in zona: fatevi vivi che si va insieme a scoprire produttori locali.
    Sergio

    link a questo commento 0 0
    #16
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Sergio, hai centrato il senso e lo spirito dell'iniziativa. Ho scritto un post più approfondito qui per i più scettici:
    http://www.tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php?idArticolo=4640

    Conto, entro i primi di settembre, di rendere noti i primi appuntamenti che mi saranno comunicati dai primi organizzatori. Nel frattempo ho già inserito pubblicità dell'iniziativa su tutto vinix in colonna laterale ed attivato una campagna su vinix tag advertising per diversi tag collegati.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #17
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Dimenticavo, può essere utile, per quei produttori di vino, di olio o di specialità gastronomiche che intendono organizzare un Vinix Live! o candidarsi per essere invitati da altri che organizzano, sfruttare i commenti di questo post per manifestare il loro interesse ed utilizzare al meglio l'aggiunta contatti su vinix in combinata con lo strumento rubrica e lo strumento gruppi di vinix:
    http://www.vinix.it/myContact.php (per aprire questo link occorre essere registrati e loggati su vinix).

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #18
  • francesco badalini  top-wine.it

    francesco badalini top-wine.it

    Marco,
    incontrarsi e confrontarsi è una buona idea. Il web è importante, ormai insostituibile come possibilità di contatto e d'interazione. Ma poi se il tutto non si traduce in iniziative "live", la relazione o il percorso rimane parziale.

    Capisco il discorso sulle idee che portano a scarsi risultati. E'un percoso tortuoso qui in Valpolicella con il fallimento della Associazione Vignaioli di sette anni fa, il naufragio del Consorzio Multiaziendale e Multiregionale, e tutto il resto. Ma non credi che all'attuale direzione nel mercato possa essere posta in contraltare una o più azioni sinergiche dei piccoli produttori? Dico questo perchè l'unica associazione da te citata, non è di certo una gruppo di cui tu fai parte o possa far parte in futuro!

    Non è forse vero che vi incontriate già con altri amici produttori per capire l'evoluzione dei vini vostri e degli altri? Questa proposta non può rappresentare un'estensione di ciò che già fai?

    Io credo in queste iniziative ed è il momento giusto. Certo possono esser aggiustate strada facendo, possono esserci pro e contro, ma se non si va avanti, resta tutto com'è. Le difficoltà le hanno anche i grandi produttori solo che sono più dinamici e si tutelano velocemente e spesso con efficacia.

    Io capisco che sia difficile, per contrasti generazionali tra voi medio/picoli, oppure perchè, comunque, in qualche modo la zona è legata economicamente.
    Mi raccontava un'altro vignaiolo di come lui faccia arrivare l'uva ad un dei maggiori produttori in Valpolicella, però tramite un terzo produttore, senza che il committlente sappia l'originaria provenienza dell'uva. Sappiamo che questi intrecci commerciali hanno frenato lo sviluppo di sinergie vere tra i Vignaioli.
    Poi, se andiamo nel dettaglio, magari stiamo parlando di una realtà locale e non diffusa nelle altre zone, almeno si spera.

    Quando passo, se non sei troppo impegnato, magari scambiamo due parole.

    tornando on-topic: comunque l'intervento di Marco è utile perchè ha innescato una discussione qui in Valpolicella, zona, come abbiamo visto, non facilissima.
    Il dibatito in atto potrebbe anche portare risultati interessanti.

    Ciao,
    francesco

    link a questo commento 0 0
    #19
  • Capellini Luciano Azienda Agricola

    Capellini Luciano Azienda Agricola

    EVVIVA LA ROMAGNA EVVIVA IL SANGIOVESE ....

    Buongiorno brigadiere .. il pallonciono???

    faccia pure, EVVIVA LA ROMAGNA .. EVVIVA IL SANGIOVESE...

    link a questo commento 0 0
    #20
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    ???
    :-)

    Ciao, Fil

    link a questo commento 0 0
    #21
  • Alessandro Marra

    Alessandro Marra

    Hei Fil,
    mi sa che in Romagna hanno già fatto il primo vinix live! e non ne sapevamo nulla...;-)

    link a questo commento 0 0
    #22
  • Emanuele Coveri

    Emanuele Coveri

    Ciao Luciano,
    ciao a tutti,

    pallonciono ?!!! Vabbè che sono suonato di mio,
    ma giuro che stavolta non ho capito :-)
    io cmq x organizzare un Vinix Live! ci sono,
    dal prossimo anno ma ci sono.
    Finchè non finisce la "casa" devo stare in loco.

    Le regole x realizzarlo GIURO che le seguirò Tutte!

    Romagna e sangioveeeseee..
    T'invitan a far l'amooreeee..

    Zan! Zan!

    Saluti
    Emanuele

    link a questo commento 0 0
    #23
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Dovrebbero esserci già 2-3 Vinix Live! in fieri da qui a ottobre-novembre. Vi aggiorno appena ho notizie più certe.

    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #24
  • Alessandro Marra

    Alessandro Marra

    Ok! Attendo...

    link a questo commento 0 0
    #25
  • Capellini Luciano Azienda Agricola

    Capellini Luciano Azienda Agricola

    Romagna e sangiovese.. derivano da un impulso improvviso di sdramatizzare serissimi argomenti di discussione che abbisognano di un clima meno ferragostiano, Argomenti tuttavia che meritamno grande attenzione.
    Secondo me la crisi dei consumi del vino è stata in questi decenni assorbita da un miglioramento generalizzzato della qualità e da un aumento del prezzo che ha consentito l'equilibrio economico delle aziende- Al perdurare della crisi di settore si è poi aggiunta l'attuaele situazione economica che ha mostrato i limiti di una politica commerciale che non si è sufficientemente preoccupata di promuovere il consumo consapevole tra nuovi potenziali consumatori ma si è invece arroccata in difesa di posizioni spesso indifendibili che di rado hanno portato all'innovazione. L'intervento del collega della Valpolicella ha reso, a mio modestissimo avviso. estremamente evidente tuttociò, anche di fronte ad un tentativo, che sinceramente non so quanto successo possa realmente ottenere, che si pone l'unico obbiettivo di avvicinare anche nuovi potenziali consumatori al magico mondo del vino. Nessuno, vuole gettare bambino ed acqua sporca ma quì è necessaria una energica opera di innovazione altrimente non ne usciamo ma mi pare che un minimo di coraggio sia indispensabile.

    Romagna e sangiovese
    t'invitan a far l'amore
    almeno na volta al mese.

    link a questo commento 0 0
    #26
  • Emanuele Coveri

    Emanuele Coveri

    "Okkei"... ora ci sono, grazie Luciano.
    In effetti, anche secondo me è necessario rivedere un pò il modo di "vivere il vino", mi pare che le cose si stiano muovendo, molto si stà facendo, molto c'è da fare.

    C'è una nuova generazione di produttori che "ci crede" e fà bene secondo me.
    Forse il vero problema da gestire è la "convivenza" di tutti gli attori del settore, in fondo tutti abbiamo le stesse voglie e promuoviamo gli stessi valori (http://www.vinix.it/video_detail.php?ID=958), "siamo sani";
    Quello che ci distingue sono le esperienze, quelle sì che sono Tutte diverse, sono proprie di ognuno di noi e soprattutto sono uniche, sono frutto dello sforzo e del modo di interpretare la Vita che ogni persona ha dentro di sè...
    Quando una persona sceglie il mio vino lo fà perchè lo attrae qualcosa che và oltre la semplice bontà del prodotto e così deve essere.
    Non dico che tutti i vini debbano essere dei Sassicaia, degli Opus One, degli Chateau Margaux, come credo che siano veramente pochi quelli che vogliono bere questi vini ogni giorno o molto di frequente...
    Qui mi fermo sennò rischio il linciaggio!

    Anzi no, continuo: Io (come produttore) parto con l' idea che il mio Vino è Unico, non perchè sono il più "fico" (magari!) ma perchè è il frutto di una serie di esperienze accadute che mi hanno portato a dove sono ora.
    Per questo ci voglio essere quando qualcuno me lo chiede (Live!), perchè mi vede (in tutto il mio splendore...eheheh)

    Marketing experience lo chiamano, noi forse preferiamo dire "Vita"
    Branding dicono, noi forse preferiamo "Passaparola"
    Vision insegnano all' Università, magari noi preferiremmo "Sogno"
    ...

    Un pò come quando durante una degustazione vengono elencati i vari sentori del Vino e al posto delle formule chimiche tipo "ckh4efs3" che compongono il prodotto diciamo: more, lamponi, pesca, zagare, ecc..

    (Ci vorrebbe un altro post per questo !! )

    Ecco vedete: mi è uscito di getto, scusate l' impeto "romagnolo" che mi contraddistingue ma Io ci credo (forse troppo !)

    E' qui che allora diventa determinante saper comunicare il proprio Vino, per farlo conoscere per come è, senza tante "pugnette", starà poi all' altra parte decidere se questo è un "prodotto" da comprare oppure no, non si può mica piacere a tutti...

    Aloha

    Emanuele
    (fuso dal caldo romagnolo)

    link a questo commento 0 0
    #27
  • Collina Del Sole Di Paolo Caorsi Azienda Agricola Vitivinicola

    Ho mandato l'informativa alle aziende che ho visto iscritte a Vinix della mia zona.......vediamo se qualcuna mi risponde.......se no posso unirmi ad aziende a me limitrofe?

    link a questo commento 0 0
    #28
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ciao Paolo, come da regola 2) puoi organizzare l'evento con chi ti pare. Basta che siano almeno altri 4 produttori oltre a te, almeno altri 2 di vino nel tuo caso. Possibilmente cose degne ovviamente.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #29
  • Simone Brogin - Spirited Wines

    Simone Brogin - Spirited Wines

    Oh Dio, come sarebbe un Vinix Live! a Londra!!!
    In bocca al lupo a tutti e quando potrò sarò anche io tra voi!
    Buona giornata
    Simo

    link a questo commento 0 0
    #30
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Sarebbe molto bello Simo, anche se forse un po' di rodaggio conviene farlo in Italia prima, sempre che ci sia qualche produttore realmente interessato a prendervi parte.

    Una controllatina l'ho data lo stesso.
    Al momento ci sono 16 iscritti dall'Inghilterra, pochini:
    http://tiny.cc/CKvpI

    Da lì magari riesci a coinvolgere qualche amico produttore, ristoratore, enotecario. Contiamo su di te.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #31
  • San Rustico

    San Rustico

    Buon giorno a tutti,
    sono sul computer per sbaglio perchè sono in ferie. Sono tornato qui in cantina solo per oggi. Ho letto in velocità qualcuna della tante domande che mi fate. Stampo e rispondo a tutti appena torno perchè sono tanti argomenti.

    Comunque non ho nessuna paura del prezzo all'origine perchè noi non abbiamo neanche un agente e vendiamo direttamente e i prezzi quasi non variano. Le variazioni sono solo di scontistica ma sono piccolissime.

    Comunque in ferie scrivo di tutto poi lo copio, perchè perchè sono abituato a rispondere sempre alle domande.

    Buona giornata
    Marco Campagnola
    San Rustico vini della Valpolicella Classica

    EVVIVA LA VALPOLICELLA EVVIVA L'AMARONE ...
    Buongiorno brigadiere .. il palonbella????

    faccia pure, EVVIVA LA VALPOLICELLA .. EVVIVA IL RIPASSO...

    link a questo commento 0 0
    #32
  • Simone Brogin - Spirited Wines

    Simone Brogin - Spirited Wines

    Ciao Fil,
    allora...Ad Vinarium, Caludio Golinelli, Mario Barranca e Andrea D'Ercole li conosco...La Dolce Vita è un evento e gli altri sono giornalisti e appassionati...davvero un po' pochini!
    Comunque io non vedo in Vinix Live! tutte le perplessità espresse qui sopra...quando viene offerta la possibilità di far degustare i propri prodotti e di farsi conoscere non vedo quale sia il problema!
    Un saluto londinese
    Simo

    link a questo commento 0 0
    #33
  • Simone Brogin - Spirited Wines

    Simone Brogin - Spirited Wines

    Ciao Fil,
    allora...Ad Vinarium, Caludio Golinelli, Mario Barranca e Andrea D'Ercole li conosco...La Dolce Vita è un evento e gli altri sono giornalisti e appassionati...davvero un po' pochini!
    Comunque io non vedo in Vinix Live! tutte le perplessità espresse qui sopra...quando viene offerta la possibilità di far degustare i propri prodotti e di farsi conoscere non vedo quale sia il problema!
    Un saluto londinese
    Simo

    link a questo commento 0 0
    #34
  • Pasquale De Vico

    Pasquale De Vico

    Mi inserisco nella discussione, pur non essendo un produttore, ma un consumatore e, quindi, non entro nel merito del dibattito sul tema del ritorno economico (che comunque penso ci sia, perchè un mercato è fatto di domande e di offerte, ma è indispensabile poter conoscere le offerte per poter comprare).
    Secondo me eventi di questo genere non possono che portare note positive un po' per tutti.
    Per i produttori che possono confrontarsi tra di loro e, magari ce ne fosse bisogno, migliorarsi, o quantomeno ampliare i loro orizzonti produttivi.
    Per i consumatori perchè, in tal modo, riuscirebbero a conoscere produttori e prodotti che altrimenti, viste le dimensioni ,in genere medio-piccole delle aziende, non avrebbero l'opportunità di conoscere.
    Poter, poi, discutere personalmente con il singolo produttore di un vino, di un olio, o di qualsiasi altro prodotto, riuscirne a capire le motivazioni, la filosofia, la fatica, le preoccupazioni, la gioia....beh è indubbiamente un'esperienza unica e gratificante.
    In bocca al lupo.

    Pasquale

    link a questo commento 0 0
    #35
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Esatto Pasquale, sono moltissimi i vantaggi indotti e per tutti, non solo per i produttori. Senza contare che il perno attorno al quale ruoteranno questi mini-eventi sarà proprio la possibilità di acquisto dei prodotti a prezzo sorgente (o quasi) il che a mio avviso potrebbe comportare anche una quantità di acquisti totali superiori a quelli che si potrebbero ottenere normalmente in qualsiasi altra fiera di settore.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #36
  • Simone Brogin - Spirited Wines

    Simone Brogin - Spirited Wines

    ...senza mettere in conto poi che questi eventi sono organizzati anche da professionisti e questo "garantisce", secondo me, presenze quantomeno interessanti.
    Ciao
    Simo

    link a questo commento 0 0
    #37
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    Facciamo una bella cosa, invece di stare "solo qui a parlare" facciamone un pò e poi si vede: in fin dei conti come produttore che ti può succedere, al massimo ti conosce qualcuno in più e bon, no?

    E' da maggio che provo ad aggregare produttori e dirgli che insieme siamo più forti, dura da capire, ma io credo che il tempo renderà giustizia a chi ne ha fatto buon uso.

    Da parte mia confermo quanto detto sinora e lo farò: appena finisco i dettagli e le limature con Fil pubblico, se avete dubbi venite a vedere ed esprimete pure le vostre riserve, con le critiche credo si cresca (perchè si vedono le aree di miglioramento) almeno il doppio che coi complimenti.

    Tom

    link a questo commento 0 0
    #38
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Appena avrò sistemato la cantina ne organizzo uno anche io di Vinix Live! non vedo l'ora. Un abbraccio a tutti quelli che ci stanno credendo, non è facile provare cose nuove, uscire dagli schemi, rischiare, esporsi e apprezzo molto chi lo fa.

    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #39
  • Enoteck'house

    Enoteck'house

    Sembra un'iniziativa molto interessante... si potrebbe organizzare qualcosa...

    link a questo commento 0 0
    #40
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    Una osservazione, regola 8 punto g) ci ho ripensato: preferirei evitare di pubblicare iban sul post e informare io via mail dei dettagli, perchè così controllo effettivamente le prenotazioni ed evito che qualcuno pensi di essere automaticamente prenotato semplicemente col bonifico.
    Che ne dite?
    Ciao,
    Tom

    link a questo commento 0 0
    #41
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Mentre si chiacchiera, con Tom abbiamo quasi definito il primo Vinix Live! - primo almeno sulla carta dal momento che con tutta probabilità si terrà il 24 ottobre e che altri potrebbero muoversi da qui ad allora (anche se dubito vista la vendemmia di mezzo). Sarà un grande banco di prova, non solo d'assaggio, per quest'idea e per la vostra partecipazione.

    Pensavo di mettere le date in fondo a questo post, non nei commenti, proprio nel post. In attesa di un gestionale eventi targato vinix già finito e perfetto nella mia mente ma tutto da costruire, ancora un po' di pazienza.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #42
  • San Rustico

    San Rustico

    Buon Giorno,
    sono Enrico Campagnola, fratello di Marco. Utilizzo questo indirizzo a suo nome e su sua autorizzazione, perché lui si trova in Liguria in Vacanza. Comunque abbiamo scritto insieme questo commento.

    Abbiamo deciso di non rispondere qui, specie ai maleducati che danno del settario e del prevenuto, senza neanche conoscere la storia nostra e di Marco. Se è vero che ognuno si mostra per quello che è o per quello che costruisce non possiamo che ringraziare queste persone.

    Oggi siamo felici, perché siamo su Panorama di questa settimana in una non prevista pubblicazione di un giornalista che era passato per caso da noi!!!!!!!!!!!!!!
    Questa è la notizia della settimana, che ci fa saltare sulla seggiola e ci fa prendere la decisione di non seguire le polemiche e le provocazioni. Come dice Simone Brogin, non vedo quale sia il problema per quei produttori che ci credono, e come dice Tomaso Armento, si cresce molto di più con qualche critica costruttiva che con i commenti degli yes-man o yes-woman.
    Ringrazio anche Cappellini Luciano quando dice che L'intervento del collega della Valpolicella ha reso, estremamente evidente alcune cose

    Marco mi dice che non vuole sembrare il bastian contrario e che è il primo ad essere contento se ci sono produttori convinti e che partono. In fondo con le migliaia di aziende iscritte qui non sarà difficile e noi vi facciamo i migliori auguri.
    Marco quando tornerà pubblicherà su un articolo, per non buttare via tutto quello che ha scritto, contribuendo così alla pubblicazione di articoli di questo sito. Le vacanze fanno da ammorbidente, visto che lui di solito è abituato a rispondere diretto e rustico. Il nome San Rustico è proprio giusto per Marco!!

    Per chi vuole vedere che brutta faccia ho io, l'articolo su Panorama si intitola
    Paura di perdere il posto? PREPARATEVI UN PIANO B!

    Saluti
    Enrico-Marco Campagnola
    Vini Valpolicella Amarone Ripasso

    link a questo commento 0 0
    #43
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    A san Rustico relativamente ai ritorni rispondo così, per aiutarVi a vedere quello che ci vedo io:
    1-che se sei uno capace di vendere da solo tutta la tua produzione l'evento forse finchè cela fai (e dico forse) non ti serve a generare ritorno cash, dato che sei gia all'ottimo. Ovviamente è una scelta che non massimizza le potenzialità, ma funziona economicamente, ed è sicura nel breve.
    Se fai parte di una denominazione che tira da sola, al punto tale che la gente ti viene a casa e manco l'hai cercata vedi sempre punto 1
    2- Se invece non vendi tutto come vorresti (magari ti tocca vendere sfuso), oppure sei un'azienda nuova e vuoi farti vedere, oppure sei un azienda esistente e vuoi aumentare la tua reputazione, hai visto che il web è un canale sempre più importante (per me il 1/2 dei ricavi agriturismo viene da lì e da quando sono in rete anche il vino sta crescendo grazie a quello, anche se per il momento non ho abbastanza prodotto per le vendite quindi cerco di stare "bravino") ma non vuoi spendere delle migliaia di euro in promozione ecco che eventi come questi sono l'ideale, anche perchè il cappello sotto il quale sono pubblicizzati non è settario ma solo indice del "da dove sicuramente verrà visto", ovvero da un network di x mila persone tutte interessate al vino.
    Panorama è sicuramente una bella piattaforma, finchè hai il blasone dell'amarone direi che ti fa da turbo, ma poi se non tiene la moda o ti sei fatto un nome tra i veri amanti del vino per quello che è oppure per il pubblico generalista diventi una meteora.
    Compliemnti per l'articolo e per lo spirito, state attenti (velo dico perchè anche da me succede) a pensare che fare delle cose con delle persone di un gruppo vi faccia legare ad esso, nonè così: significa solo accettarne le regole. E' il mio modesto punto di vista, ma credo che le scelte assolute e di legame siano solo quelle spirituali.
    Felice di essere contraddetto e buon lavoro.
    Tom

    link a questo commento 0 0
    #44
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    ooooooooolllllllèèèèèèèèèè

    http://www.vinix.it/myDocDetail.php?ID=3193

    ;-)

    Mo so ca***

    link a questo commento 0 0
    #45
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Aggiunto al post l'elenco dei Vinix Live! con la speranza che si allunghi presto. Vado a prenotarmi.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #46
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Certamente, comincia a preparare una bozza di progetto in base alle regole, anzi, se vuoi posso mandarti una bozza io da modificare in base alle peculiarità del tuo evento, scrivimi a: live@vinix.it

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #47
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    Domanda: se due eventi sono vicini geograficamente farli distare 15 gg l'uno dall'altro crea una competizione mica male....a quel punto (cerco di approfittare del post per ragionarci con voi) dato che (almeno x me è così) quello che incassi dall'evento non ti copre le spese perchè serve a farsi conoscere (visibilità) se soffro la concorrenza di un altro ecco che parte del mio lavoro si vanifica e scema l'interesse verso di me. Fil, tutti ora che non c'è il caso e nessuno si offende ancora, che ne dite?
    Tom

    link a questo commento 0 0
    #48
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Dal mio punto di vista è un problema che ci si potrebbe porre quando e se avremo una moltitudine di Vinix Live! in programmazione, adesso semmai c'è da spingere il più possibile la creazione di nuovi Vinix Live! in modo da inspessire il calendario e far decollare l'iniziativa a livello Nazionale e se possibile oltre confine. Un domani, quando si dovesse verificare effettivamente una concentrazione di eventi, secondo me le soluzioni possono essere due:

    1) richiedere una fee all'ingresso anche per la degustazione, non solo per la cena. Aiuterebbe comunque a coprire le spese e magari se è di grande successo, a guadagnarci anche qualcosina il che non è peccato.

    2) studiare un limite geografico, da accompagnare a quello temporale e stabilire quale questo limite potrebbe essere corretto (comunale ? provinciale ? regionale ?), io non supererei mai il provinciale onde evitare di mettere troppi vincoli e balzelli.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #49
  • Paolo Carlo Ghislandi - Cascina i Carpini

    Io penso che trattandosi di eventi provenienti dallo stesso ceppo e quindi che si rivolgono allo stesso pubblico, sia un pò improbabile che possano essere messi in competizione fra loro.

    Nel senso che a nessuno verrebbe in mente di "rinunciare" ad avere una fetta di presenza già impegnate in un evento analogo a breve distanza, no ?

    Oltre che per buon senso io credo che qui intervenga anche il senso d'opportunità.

    Ciao
    Paolo

    link a questo commento 0 0
    #50
  • Daniele Vinci

    Daniele Vinci

    @giampaolo paglia

    in Toscana sto provvedendo appena sarà concretizzabile la cosa sarai avvisato...


    Ciao a tutti

    link a questo commento 0 0
    #51
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Sono online i dettagli del Terzo Vinix Live! in veneto:
    http://www.vinix.it/myDocDetail.php?ID=3630

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #52
  • Annita Bidini Tenuta Vitereta

    Annita Bidini Tenuta Vitereta

    per chi vuole assaggiare un grande Vin Santo e perchè no anche un grande Sangiovese e.............sono modesto
    padiglione 8 stand c15

    link a questo commento 0 0
    #53
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ciao Annita, temo che tu abbia inserito il commento nel post errato. Forse volevi scrivere sul post dedicato alle aziende di vinix a Vinitaly?
    Lo trovi qui: http://www.vinix.it/myDocDetail.php?ID=3840

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #54
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Aggiornate un minimo le regole del Vinix Live! con la revisione meramente formale di alcune regole e con l'introduzione ufficiale della possibilità di abbinare il Baratto Wine Day al format Vinix Live!

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #55
  • Sergio Di Bari

    Sergio Di Bari

    Fresco di passaggio al Vinix Live! #6.
    Ho letto tutti i commenti e aggiungo il mio.

    E' stato un bellissimo pomeriggio quello da Pojer e Sandri, molto interessante. Posso solo sperare che i produttori presenti ne abbiano ottenuto il ritorno che speravano. Io non posso che essere contento di questa iniziativa, di cui sono venuto a conoscenza grazie a Jacopo Cossater, che è meravigliosamente fuori dai classici canoni commerciali/promozionali.

    Complimenti!

    link a questo commento 0 0
    #56
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Caro Sergio, mi fa piacere che ti sia trovato bene al Vinix Live! di Pojer & Sandri. Questo che cominci ad arrivare gente anche al di fuori del "solito giro" è un segnale positivo. Ne ho scritto anche qui:
    http://www.tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php?idArticolo=6682

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #57
  • Sergio Di Bari

    Sergio Di Bari

    D'ora in poi cercheremo di fare anche noi la nostra parte...

    http://www.facebook.com/note.php?saved&¬e_id=145257005505009&id=273431941698

    link a questo commento 0 0
    #58
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Segnalo a tutti che da oggi in poi è disponibile una pagina su Vinix per seguire in diretta il flusso delle conversazioni su Vinix Live! e Baratto Wine Day: http://www.vinix.it/myDocDetail.php?ID=4476

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #59

inserisci un commento