assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#58 Commenti

  • Andrea Petrini @ Percorsi di Vino wine blog

    guide obsolete, ovvio...
    Fil non c'è un modo per correggere eventuali errori?

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Azienda Agricola Villa Petriolo

    Azienda Agricola Villa Petriolo

    Bondì, mi permetto di rispondere in quanto chiamata in causa: il mio IL MUSMECI della Tenuta di Fessina in Sicilia ha preso i famosi Tre Bicchieri.

    Non entro nel discorso delle Guide sì Guide no - la questione è lunga e complicata, ti assicuro che non ho mai scucito un euro per guadagnarmi una citazione da nessuna parte - ma mi preme difendere l'entusiasmo con cui posso aver parlato di questo bel traguardo raggiunto: Il Musmeci è al primo anno, prodotto in una terra complessa, che esige rispetto del territorio e delle persone lo abitano. E' motivo di orgoglio, per me ed i miei collaboratori, che sia stato riconosciuto come vino apprezzabile, fatto con onestà. Cosa che gli ha fatto meritare i Tre Bicchieri. Non posso gioirne? Va da sé che il palato è soggettivo e ...menomale, altrimentio gli altri miei vini - che non hanno grappoli se non quelli in vigna - chi se li beve???!!! ;-)

    I premi, le parole di sostegno, gli apprezzamenti, sono un supporto prezioso per chi ogni giorno spera di aver trattato la natura col giusto rispetto e che questa gli sorrida restituendo frutti di cui anche gli altri possano godere. Senza contare che la presenza sulle Guide regala una grande visibilità alla tua azienda: un motivo in più per approfondire, a chi interessa, anche la conoscenza del resto della produzione.

    Saluti e grazie dell'attenzione,
    Silvia Maestrelli

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Si, basta che vai sul post da loggato e clicchi su "modifica questo post".

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Andrea Petrini @ Percorsi di Vino wine blog

    Buongiorno a lei,
    io non sto discutendo le guide perchè sicuramente, con i loro limiti, posson essere uno strumento utile per chi opera o vuole avvicinarsi al mondo del vino.
    E non discuto nemmeno i premi, legittimi e sicuramente tutti meritati.
    Quello che mi scoccia è che, come tutti gli anni, prima di pubblicare i premi ci sono schiere di enoguide snob (che termine che ho inventato..) che vogliono cambiamenti epocali nel modo di giudicare il vino, gente che a parlare di guide gli viene la pelle d'oca. E poi? Appena escono i primi rumors, che magari son loro che fanno trapelare, eccoli là a commentare, giudicare, spalare m.... sui "poveri" direttori.
    Non ve ne importa davvero? Allora non parlatene anche perchè, come dice lei, alla fine chi ci va di mezzo è il vignaiolo che ha lavorato tanto per arrivare a questo fine.

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Paolo Carlo Ghislandi - Cascina i Carpini

    C'è un pubblico da guida e uno no, c'è n'è per tutti i gusti.

    Credo che più le persone accrescono la loro cultura sul vino e meno ricorrono alla guida, tuttavia è anche vero che per molti le guide rappresentano un avvicinamento curioso, anche se per alcuni invece, purtroppo, sono l'unico metro di misura.

    Insomma.... come ogni cosa anche le guide hanno il loro bel rovescio della medaglia, basta prenderle per quello che sono senza fare le "verginelle" ignorando i meccanismi che sono propri del genere umano. ( con le dovute eccezioni )

    Ciao
    Paolo

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Azienda Agricola Villa Petriolo

    Azienda Agricola Villa Petriolo

    Tutto giusto e anche le polemiche sulle Guide legittime, a mio avviso. Sono i toni che trascendono il rispetto il male di ogni confronto. Il vignaiolo pensa di aver fatto un vino buono, il migliore che il suo territorio gli consente, se è onesto - altrimenti non lo offrirebbe al pubblico - ma mette in conto che possa non incontrare immediatamente i gusti di qualche professionista o - che è peggio - del pubblico, degli appassionati di vino. Quando entrambi - anzi tre, mettiamoci anche il vignaiolo stesso - sono d'accordo, tutto bene, diversamente i punti di vista si possono scontrare. Ma questa è vitalità del discorso e al vino non può che giovare. Ripeto, sono i fondamentalismi ed i toni offensivi che mortificano, in primo luogo, il vino e chi lo fa.

    Io mi sono limitata a riportare la mia di esperienza, consapevole di tutta una serie di aspetti che intorno alle Guide girano. Mi pare importante poter testimoniare anche questa di vicenda. La mia è un'esperienza serena, almeno per ora.
    Buon pomeriggio!

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Pasquale De Vico

    Pasquale De Vico

    Non voglio certamente difendere le Guide, ma debbo dire che quando mi sono avvicinato al mondo dell'enologia, da profano qual'ero, ho sicuramente trovato molti vantaggi dall'uso delle guide, nel senso che ho potuto acquistare dei vini in un certo modo "sicuri". daltronde se non conosci le varie aziende quale può essere il sistema per non comprare delle "ciofeche"?
    Oggi, dopo un po' di anni di esperienze e di visite in varie cantine, non ho più bisogno dell'ausilio delle guide e riesco a fare le mie attente valutazioni e comprare di conseguenza.
    Ciononostante, sono sempre curioso di verificare come sono valutati quei vini che bevo e per poter, eventualmente, fare le mie critiche nel caso non fossi daccordo con quanto riportato in esse.
    Quindi, in definitiva, le guide servono come punto di partenza, ma poi tutto va verificato con le proprie esperienze e i propri assaggi :-)

    link a questo commento 0 0
    #7
  • Gianpaolo Paglia

    Gianpaolo Paglia

    Fondamentalmente anche noi produttori siamo esseri umani ( :-) giusto nel caso non si capisse l'ironia ), e come tutti siamo sensibili ai riconoscimenti, alle medaglie, alle pacche sulle spalle.
    Personalmente, come ho gia' spiegato sul mio blog e qui su Vinix, non ci perdo il sonno se non mi danno un premio, anche se si tratta dei tre bicchieri, ma visto che qualche volta li ho presi non posso certamente dire che mi dispiace o non mi importa nulla. Invece dico grazie del riconoscimento e lo uso per farmi pubblicita', e se possibile per vendere una bottiglia di vino in piu', visto che con il mio lavoro ci campo. Dire altrimenti sarebbe da parte mia ipocrita e credo che sia una cosa del tutto normale in tutti campi, vino compreso.
    Quindi: viva i tre bicchieri (o grappoli o quant'altro) quando li prendo, poco male quando non li prendo, si vive lo stesso.

    link a questo commento 0 0
    #8
  • Andrea Petrini @ Percorsi di Vino wine blog

    Ripeto, il mio discorso non riguardava i produttori nè chi fa le guide..

    link a questo commento 0 0
    #9
  • L'Arcante

    L'Arcante

    Un anno fa', ma è come se fosse ieri: http://www.vinix.it/myDocDetail.php?ID=2008

    Condivido appieno le tue parole!

    link a questo commento 0 0
    #10
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    Susate una cosa, ma leggendo il commentoi di Andrea non mi pare ce l'avesse con le guide. Da quanto capisco lui ha scritto nel post semplicemente che a lui non gliene frega niente delle guide, e uno può dissentire o meno ma questo è un post e nessuno è obbligato a commentare.
    Inoltre ha chiaramente detto che dissente sulla bagarre che si crea in queste situazioni: poi per carità, complimenti a chi ha vinto e non manca un post per ribadirlo, ma vedo un pelo opportunistico il commento se viene fatto in talsenso in questo post.
    Ciao
    Tom

    link a questo commento 0 0
    #11
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Caro Andrea, condivido il tuo post completamente.
    Anni fa facevo la gara con gli altri editori a chi pubblicava per primo la lista dei tre bicchieri, sono due-tre anni che ho smesso di farlo. Dovremmo comunque cospargerci il capo di cenere un po' tutti: sia quelli che le hanno usate e poi le hanno denigrate, sia quelli che le hanno sempre snobbate (perché hanno dato molto al mondo del vino italiano), sia quelli che le hanno eccessivamente incensate perchè hanno contribuito a farne distorcere la funzione.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #12
  • Andrea Petrini @ Percorsi di Vino wine blog

    Tom, se voi lavorate onestamente puntando sulla qualità del prodotto per me siete tutti vincitori, poi a me un vino può piacere o meno però questo fa parte dei gusti personali.
    La mia speciale guida personale me la faccio ogni anno facendo moltissime degustazioni. Poi ci sono i siti come vinix o i vari forum dove c'è gente che scrive di vino, ti appassiona, ti spinge a provare quel vino che, se mi piace e a prescindere dal voto, io comprerò.

    link a questo commento 0 0
    #13
  • Andrea Petrini @ Percorsi di Vino wine blog

    @Filippo

    Visto la tua maggiore esperienza son contento che condividi il post, infatti sei uno dei pochi che parli di vino (e altro) in maniera seria e senza proclami

    link a questo commento 0 0
    #14
  • Azienda Agricola Villa Petriolo

    Azienda Agricola Villa Petriolo

    Tom, opportunistico ribadirlo?? il mio premio Tre bicchieri, tre bicchieri, tre bicchieri???? che in tutto fanno 9 e se moltiplico 81 e via di seguito..;-)))


    Perdonami, ho citato il mio caso contestualizzando. Mi sono sentita chiamata in causa, avrei potuto nicchiare. Ho il mio spazio su vinix e pubblico costantemente, ho un sito, contatti, un blog: non ho bisogno di rastrellare ogni angolino disponibile pur di apparire con il nome dei miei vini. Mi sono sentita chiamata in causa, ripeto, e ho trovato giusto rispondere al post, per prendere parte alla conversazione - non è questo che si fa su vinix??? a me dà molta soddisfazione quando una mia pubblicazione interessa e vedo arrivarmi in mail commenti a cui rispondere - e testimoniare la mia esperienza. Mi è capitato di farlo altre volte, quando è stata messa in discussione la professionalità di alcune persone che con la mia azienda si erano comportate più che bene. Non mi piace far finta di niente, quando ho il tempo e l'interesse per contribuire al discorso.
    Chiedo perdono se mi sono presentata con i miei vini - su vinix appaio come villa petriolo, ma ho anche la tenuta in sicilia, non tutti lo sanno e villa petriolo non ha avuto la fortuna di vincere i premi di cui si discuteva - ma qui parlo per conto loro.

    ciao!

    link a questo commento 0 0
    #15
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    Infatti c'era un se, che mi confermi nel tuo caso applica.

    Poi oh, io invece che non sono nessuno e mi ammazzo per fare vino buono, se avessi un vino in guida lo urlerei ai quattro venti e altro che opportunistico, finirei per essere quasi rompicogli*ni.

    Però il tema è che non li romperei ad Andrea, dato che a lui non gliene frega niente e melo dice pure con un post, tutto qua. Mi sembrava che ci fosse un pò troppo zelo nelle risposte, ecco.

    Buon lavoro a tutti. In fin dei conti la vera soddisfazione tela danno le persone che credono in te e in quello che fai. Ecco Fil, era da leggere così quel "che ti piaccia o no" :-)

    link a questo commento 0 0
    #16
  • Rinaldo Marcaccio

    Rinaldo Marcaccio

    Mi sembra che Pasquale faccia una fotografia esatta che condivido.
    Sottolinerei l'oggettiva rilevanza delle guide come strumento di sollecitazione mediatica, nonostante le problematiche contingenti relative alla loro gestione.

    link a questo commento 0 0
    #17
  • Azienda Agricola Villa Petriolo

    Azienda Agricola Villa Petriolo

    Questo è il mio stile, Tom....zelante?!! Può darsi, se significa che prendo seriamente il mio lavoro. Può non piacere, come i miei vini. Poco male, come dice il buon Gianpaolo. Me ne dispiaccio un pò sul momento, ma piacere a tutti significa, spesso, non piacere a nessuno.
    Spero tu abbia occasione di assaggiarMi - nel senso dei miei vini - e magari ricrederti sulla bontà del progetto che mi ha regalato questa soddisfazione , nel quale credo davvero tanto. Sulla mia persona ed il mio stile...volente o nolente, è questo.
    Buon lavoro a te, un saluto.

    link a questo commento 0 0
    #18
  • Azienda Agricola Villa Petriolo

    Azienda Agricola Villa Petriolo

    Dimenticavo, chiedo scusa ad Andrea se l'ho tediato, come suggerisce Tom, proprio con il discorso dei premi, ahime. Ciao!

    link a questo commento 0 0
    #19
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    Il famoso che ti piaccia o no torna! Io lo condivido appieno, forse perchè costantemente alterno sorrisi, gioie e facciate...

    link a questo commento 0 0
    #20
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Mi pare che alcuni abbiano travisato il contenuto di questo post. Provo a tradurlo in parole più terra terra (andrea correggimi se sbaglio): prima che escano i tre bicchieri, si spala merda sulle guide, sulla loro credibilità, ecc., appena stanno per uscire o escono i tre bicchieri, ci si dimentica immediatamente di tutto questo e si comincia a parlare dei bicchieri.

    Ora, quando Andrea ha scritto il post - a me è parso chiaro ma magari non è stato così per altri - penso si riferisse all'establishment consolidato dell'informazione enogastronomica, ai blogger, ai giornalisti, agli appassionati commentatori più evoluti, a chi, di solito, si occupa appunto di dire la sua sulle guide in periodo non di guide. Non ai produttori che lecitissimamente esultano quando li prendono come farebbe ognuno di noi perché son soldi che arrivano, meno dei tempi d'oro ma com giustamente dice Gianpaolo, male non fa.

    Quindi il tema non è le guide si o le guide no, e nemmeno i bicchieri si o i bicchieri no il tema è: perché la gente non è coerente e quando escono i bicchieri se prima denigrava le guide non approfitta per starsene zitto ? Penso che il succo fosse questo, condivisibile o meno, come tutto.


    Quanto all'intervento di Silvia mi pare fosse esattamente in topic infatti non parla delle guide ma di come ne può aver parlato (che è il tema), infatti dice:

    "Non entro nel discorso delle Guide sì Guide no....(omissis)...ma mi preme difendere l'entusiasmo con cui posso aver parlato di questo bel traguardo raggiunto"

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #21
  • Gianpaolo Paglia

    Gianpaolo Paglia

    Anche io come Silvia (complimenti) mi sono sentito chiamato in causa, chissa' perche', ma mi sembrava fosse una specie di richiamo a chi ne scrive, una specie di "vabbe', non vi montate la testa tanto non ce ne frega niente".
    Probabilmente e' anche giusto dirlo, non e' una notizia epocale o la scoperta del vaccino contro il cancro, ma in quel piccolo mondo che e' il vino, e in quel sottosistema ancor piu' piccolo che e' il vino italiano e' assurdo negare che sia un momento atteso dai produttori e da chi si occupa del vino a vari livelli.
    Non foss'altro per dire: non me ne frega nulla!
    Io ho vinto i tre bicchieri anche nel 2002, e le cose a quel tempo erano diverse e il premio "pesava" parecchio. Oggi pesa meno, ci sono piu' voci nel coro e spesso sono discordanti. Tutta ricchezza in piu' per chi si appassiona di vino.
    Ma un produttore, come me o come Silvia credo, non certo delle corrazzate mediatiche e produttive, sono sempre belle soddisfazioni, e forse anche un aiuto.
    Ognuno dica giustamente la sua, noi compresi, ma certo che anche il modo con cui si argomenta il proprio pensiero conta, e in questo post (e mi sfugge la logica per cui non si dovrebbe commentare) viene fatto in modo abbastanza crudo, della serie: hai preso il premio? Bravo, chissenefrega!
    Magari mi sono sbagliato a interpretare, oppure no. Chi se ne frega in fondo. :-)

    link a questo commento 0 0
    #22
  • Azienda Agricola Villa Petriolo

    Azienda Agricola Villa Petriolo

    esattamente, filippo: prima di pubblicare questi post qui - http://divinando.blogspot.com/2009/09/il-musmeci-2007-3-bicchieri-per-il.html - c'ho pensato bene....avrei avuto voglia di mettere le trombe a divinando, tanta era la gioia...poi ho pensato che è semplicemente la giusta - a mio avviso, naturalmente - ricompensa per aver lavorato come si deve, nè più nè meno, e che domani può non arrivare. soddisfazione grande e basta. mi è sembrato giusto anche non perdere l'occasione per esaltare gli altri produttori dell'etna che si stanno facendo valere, perché credo che sia il territorio a far crescere noi vignaioli. al post tutto l'articolo del gambero in cui si parla della montagna incantata.

    http://divinando.blogspot.com/2009/09/etna-la-montagna-incantata-sul-gambero.html

    trionfalismi? un pochino, ma concedetecelo in questi momenti, poi torna tutto uguale e chi lavora bene emergerà di certo, anche senza guide. su questo sono d'accordo con tom.

    grazie per aver puntualizzato la mia posizione, filippo, forse esposta in maniera un pò troppo....entusiastica.

    link a questo commento 0 0
    #23
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ciao Gianpaolo, io l'ho interpretato in modo completamente diverso, cioè non rivolto ai produttori e mi pare che Andrea lo abbia già chiarito al commento numero 9. Io l'ho precisato proprio qui al 21 che forse non avevi ancora letto. Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #24
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    Gianpaolo, io non ho detto che non si dovrebbe commentare, ho detto che non si è obbligati a farlo: se io non sono d'accordo posso dirlo o posso farmi i miei.
    Ho visto post non commentati e post con repliche furenti perchè non si era d'accordo, ma se uno dice che a lui non gliene frega niente di una cosa e tu ci vai a commentare sopra che non va bene devo capire se vuoi che a lui gliene freghi o stiamo dicendo altro.
    Cosa non ho capito:-)))?

    link a questo commento 0 0
    #25
  • Gianpaolo Paglia

    Gianpaolo Paglia

    tanto per sdrammatizzare, ed in parte per confermare quello che dice Andrea, il mio post cominciava cosi':
    "Ero gia' pronto per commentare la guida di quest'anno in un tono un po' tra il disincantato e lo scettico, del tipo: "ormai i tre bicchieri non sono piu' quelli di una volta", oppure, "la Guida del Gambero senza Slow Food non e' piu' la stessa", ed altre amenita' del genere. Ovviamente da oggi, appena mi hanno comunicato la notizia, il mio atteggiamento cambia radicalmente ! Viva i tre bicchieri! Viva il Gambero Rosso, lunga vita a Cernilli e compagnia."
    Insomma, la stessa cosa si potrebbe dire di qualunque premio, chi li prende e' contento, e gli altri sono molto meno interessati. Faccio fatica a vederci lo scandalo in tutto cio'.

    link a questo commento 0 0
    #26
  • Azienda Agricola Villa Petriolo

    Azienda Agricola Villa Petriolo

    grazie gianpaolo, sono complimenti sinceri i tuoi che apprezzo molto. guardo a te alla tua esperienza anche di comunicatore con tanta attenzione. sempre tanto equilibrio senza nascondersi anche quando il gioco si fa un pò più ad ostacoli.

    per tom: andrea ha lanciato una sollecitazione e come nella conversazione faccia a faccia si risponde poi parlando anche di altro. ognuno a modo proprio. si partecipa. Io ho preso le mosse da questa frase: "Complimenti sicuramente a chi ha preso i premi però non facciamone una questione di vita o di morte...".

    E condivido.

    link a questo commento 0 0
    #27
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    Anche io condivid, anche x che non prendendoli sarei già morto :-)

    link a questo commento 0 0
    #28
  • Gianpaolo Paglia

    Gianpaolo Paglia

    @Filippo. Se io e Silvia l'abbiamo parzialmente interpretato in modo diverso da te o da quelle che erano le intenzioni di Andrea, ed entrambi ci siamo sentiti chiamati in causa forse qualcosa che si prestava a una diversa interpretazione c'e'. Ma in ogni caso non ne farei una questione importante, anzi mi sembrava un occasione in piu' per discutere di queste cose, come per l'appunto abbiamo fatto, un piccolo flame di mezzo pomeriggio ci sta sempre bene no?

    link a questo commento 0 0
    #29
  • Azienda Agricola Villa Petriolo

    Azienda Agricola Villa Petriolo

    ;-)))

    link a questo commento 0 0
    #30
  • Andrea Petrini @ Percorsi di Vino wine blog

    @Fil

    Hai centrato il segno e pensavo che il mio post, per quanto fosse sintetico, fosse chiaro.
    Parlo del circo mediatico e non della bontà dei premi che, sottolineo di nuovo, se attribuiti con onestà, sono strameritati a prescindere da tutte le chiacchere che ci sono intorno.
    Mai detto che i bicchieri o grappoli non valgono nulla, anzi spesso sono il punto di arrivo di un lavoro fatto da persone che si fanno un mazzo così e vengono pagate poco o nulla.

    link a questo commento 0 0
    #31
  • Andrea Petrini @ Percorsi di Vino wine blog

    Aggiungo, il non me ne frega nulla riguardava tutta la gente che si sta sbattendo in giro per trovare info e scoop e che si sta scannando.
    Cernilli addirittura accusato di aver complottato con Wine News per vendere qualche copia in più.....

    link a questo commento 0 0
    #32
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    @Gianpaolo
    Assolutamente si, pane quotidiano :-)

    @Andrea
    Anche se Cernilli si fosse accordato con WN (scusa ma non me la sento di promuoverlo con il nome intero) per far filtrare notizie, cosa comunque molto probabile, dov'è lo scandalo ? Lo fanno tutti, tutti i giorni e qui parliamo di vincitori di vini, al limite danneggia sé stesso che non sarà il primo a dare la notizia ma si vede che il conto del tam tam mediatico (questo post per es. ne è una prova) tornava positivo così.


    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #33
  • Roberto Gatti

    Roberto Gatti

    @Silvia
    I miei complimenti perchè anche la Guida dell' Espresso ti ha premiata, il che rafforza il discorso qualità del tuo nuovo vino siculo !
    E' una soddisfazione, credo, ricevere un premio, qualsiasi esso sia, quindi anche essere premiati da una Guida.
    Io spero solo che questo porti i vari produttori ad impegnarsi ancora di piu', a non alzare a dismisura i prezzi e rimanere con i piedi ben saldi per terra. Sono sicuro che Tu e Gianpaolo questo farete perchè non siete gente improvvisata.
    Credo anche che vini scarsi in Guida o dai Concorsi non ne escano mai..di questo ne sono certo, poi è ovvio che i vini migliori non sono solo quelli citati dalle guide, ce ne sono altrettanto di validi non segnalati. Umanamente impossibile poterli degustare tutti.
    Bravi e buon lavoro
    Ciao, Roberto

    link a questo commento 0 0
    #34
  • Azienda Agricola Villa Petriolo

    Azienda Agricola Villa Petriolo

    Roberto, grazie di cuore. Speriamo davvero di poter conservare questo entusiasmo a lungo, così da lavorare con gioia e ottimismo, mantenento il passo che abbiamo sempre usato. Io sono nuova al'eccellenza del Gambero, ma Gianpaolo, che ha già esperienza, testimonia che così succede quando i premi sono guadagnati correttamente. E che questi riconoscimenti ci aiutino a fare sempre meglio.
    un abbraccio.

    link a questo commento 0 0
    #35
  • Andrea Petrini @ Percorsi di Vino wine blog

    Se leggete Intravino o fate un giro sul forum del GR capirete di cosa sto parlando.....
    Tutto sto rumore però porterà sicuramente dei vantaggi a qualcuno, nel bene e nel male basta che se ne parli no?

    link a questo commento 0 0
    #36
  • Capellini Luciano Azienda Agricola

    Capellini Luciano Azienda Agricola

    Senteressa in coerenza con la critica costruttiva di qualche mese fa NON HO MANDATO I CAMPIONI ALLE GUIDE tutta via pochi minuti fa ho ricevuto un commento su di un blog che pubblico di seguito con la risposta.

    (Da gambero rosso Liguria)
    Caro Luciano,

    ho letto con piacere il Tuo intervento sul blog e mi rammarico solo di non aver potuto degustare i tuoi vini che non sono purtroppo giunti alla Camera di Commercio di Genova, come richiesto. Avrai certo potuto constatare che sono cambiate un po' di cose in Liguria e sono convinto che l'anno prossimo i Tuoi prodotti potranno avere il posto che gli compete. Specialmente lo Sciacchetrà che ricordo con estremo piacere ! A presto Carlo


    11. Azienda Agricola Capellini Luciano
    01/10/2009 18:44:40


    Mi fanno piacere le tue parole ma forse già saprai (anche se la tua guida credo non li abbia richiesti) che io non invio campioni alle guide, parlo di tutte le guide, se vogliono possono venirli a degustare in cantina oppure acqustare nell'enoteca più vicina, è una decisone presa già tempo fa, quest'anno infatti appariro solo su 1 o forse due guide soltanto.
    Saluti Luciano

    link a questo commento 0 0
    #37
  • Capellini Luciano Azienda Agricola

    Capellini Luciano Azienda Agricola

    Aggiungo che la mia scelta è stata rispettata così come rispetto chi invia i campioni e mi sono congratulato con amici che meritatamente hanno, secondo il mio giudizio, ampliamente meritati i voti massimi dati dalle guide. (o elenchi del telefono come se ricordo bene in passato le ho definite) non per disprezzo ma in auspicio ad un necessario rinnovamento.

    link a questo commento 0 0
    #38
  • Paolo Carlo Ghislandi - Cascina i Carpini

    ... d'ogni modo questo post ne dimostra la ragion d'esistere...

    link a questo commento 0 0
    #39
  • Capellini Luciano Azienda Agricola

    Capellini Luciano Azienda Agricola

    Propongo un brindisi ai vincitori dei tre bicchieri e un evviva al favoloso mondo del vino.
    In vostro onore stappo una bottiglia di sciacchetrà 2006 e voi cosa stappate?
    Ciao Luciano

    link a questo commento 0 0
    #40
  • Domenico Sciutteri

    Domenico Sciutteri

    Buonasera
    A) Non è vero che nelle guide non si trovano vini scarsi.

    B) Le guide hanno fatto bene al mondo del vino ? forse i primi anni, dopo hanno fatto più male che bene.

    C) Da almeno 5 anni non è vero che prendendo i tre bicchieri si vende, anzi.

    D) I tre bicchieri non creano cultura sana consapevole e durata per i vignaioli.

    E) Moltissimi vignaioli hanno costruito vigna e cantina, in funzione dei tre bicchieri.

    F) Molti enologi si sono mossi in funzione dei tre bicchieri.

    G) Abbiamo esportato vini in funzione dei tre bicchieri, distruggendo tipicità di territorio e di vitigni.

    H) La maggior parte delle guide o quasi tutte non hanno mai analizzato il territorio la sua sanità. La sanità delle sue vigne e dei suoi vini.

    I) La maggior parte delle guide ha premiato una piacevolezza costruita, artefatta, ed inquinata.

    J) Cordialmente mimmo






    link a questo commento 0 0
    #41
  • I Botri di Ghiaccioforte Azienda Bioagricola

    Complimenti sicuramente a chi ha preso i premi però non facciamone una questione di vita o di morte...tanto i vini che bevo sempre non me li deve suggerire una guida, il mio gusto magari non è il loro gusto.
    Andrea hai colto nel segno!, mi riprometto appena avrò tempo ,se Filippo me lo consentirà, di postare su questo argomento senza ipocrisia alcuna poichè ne vedo tanta.....apriremo il vaso....
    Condivido i punti espressi in sintesi da Mimmo.
    Un saluto
    Andrea

    link a questo commento 0 0
    #42
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    @39: Paolo, diciamo che dirti che ti abbraccio è poco, facciamo che ti prendo in braccio e corro per le vigne! Rende l'idea di quanto sono d'accordo? ;-)
    Poveri noi, che:
    -non possiamo raccontare di essere in guida
    -non possiamo dire che prima gli mandavamo i campioni, poi dato che in guida ci siamo finiti, ci uniamo a quelli che le guide le disprezzano
    -non abbiamo nessuno che ci insegue
    -dobbiamo trovare altre strade per comunicare.

    Mi consolo, per dire che svuoto la cantina, ho deciso melo bevo tutto!
    :-)

    link a questo commento 0 0
    #43
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    @Botri di ghiaccioforte
    Cosa significa "se Filippo me lo permette" ?
    Ti ho mai imposto dei vincoli sulla pubblicazione di articoli su Vinix ?

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #44
  • Capellini Luciano Azienda Agricola

    Capellini Luciano Azienda Agricola

    @ 43 se ti riferisci a me sbagli, non mando i campioni ma possono "le guide" degustare in cantina o comperarsi le bottiglie, due credo lo abbiano fatto pertanto forse (se riterranno i miei prodotti all'altezza) andrò in guida. Conosco diversi componenti delle commissioni degustatrici di altre guide e mi è capitato discutere su come io credo sarebbe necessario che fosse una guida.
    Condivido appieno quando dici che biogna trovare altre strade per comunicare, certo che io, anche quando andavo su 5 guide mandando i campioni, non ho mai smesso di fare anche "altra" comunicazione. Sicuramente sono persona come dire "franca" impulsiva ecc. ma che io porti disprezzo, credimi proprio non stà nel mio DNA.
    Ma tu non ti riferivi a me. Ciao Luciano

    link a questo commento 0 0
    #45
  • Domenico Sciutteri

    Domenico Sciutteri

    Ciao Luciano, non si riferiva a te.
    Ma sai è difficile accettare le critiche.
    Mentre è il primo strumento per cambiare. Oltre a compiere delle azioni coerenti.
    Ma la coerenza è rivoluzione è pochi hanno il coraggio di comportarsi così.

    Difatti non dare i campioni alle guide, è un atto coerente e rivoluzionario.

    Quanti hanno voglia e consapevolezza di fare questa scelta?!

    Ho meglio dare le bottiglie a certe guide che insegnano che il vino è buono perché fa glia archetti.
    Invece di erudire sugli effetti del < Mancozeb>.

    Cordialmente
    Mimmo

    link a questo commento 0 0
    #46
  • Claudia Donegaglia

    Claudia Donegaglia

    Certo che nel mondo del vino non si può stare tranquilli , non è ancora finita la vendemmia che siamo tutti qui ad incarognirci sui tre bicchieri.
    @ 5 Paolo sei un grande e condivido in pieno le tue opinionianzi aggiungo una cosa , ogni vino ha in se una dignità enologica, una motivazione economica, culturale per la quale è stato pensato e realizzato..
    @ 23 Villa Petriolo urlalo ai quattro venti dei tre bicchieri, fai benissimochi scrive è un'umile enologo che fa massa critica e che gioisce e urla ai quattro venti dalla gioia anche quando riceve una Gran menzione' al Vinitaly, un piccolo segno su carta che una cosa fatta da me e a dai miei collaboratori è piaciuta ed in un piccola parte anche emozionato. Quindi cara Silvia urla pure ai quattro venti che ti sei fatta il servizio da sei o da dodici o quello che è.
    @40 io brindo con un'Albana passata in legno del 2006.
    @41 Lodi Lodi a Mimmo e alla sua sintesi.
    @43 aggiungo una cosa..Poveri noi che viviamo di pane e di uva

    link a questo commento 0 0
    #47
  • Azienda Agricola Villa Petriolo

    Azienda Agricola Villa Petriolo

    Grazie mille, Claudia! Dici bene: i riconoscimenti vanno a gratificare tutto il team che con te opera ed è questo un altro vantaggio grande dei premi, che mettono entusiasmo a tutto il gruppo di lavoro.

    Dalla Toscana si brinda, naturalmente, a Chianti!

    Un saluto, buon proseguimento.

    link a questo commento 0 0
    #48
  • Marco Pizzutti

    Marco Pizzutti

    Guide e voti : penso che una cosa sia la valutazione di marketing, per la quale ovviamente ad un vino menzionato e/o blasonato corrisponde probabilmente un relativo ritorno di mercato ( al di la' di produttori di genere o di nicchia, vedi appunto vini biodinamici ), un' altra invece e' l'utilita' per l'appassionato/ consumatore: dando per scontata l'affidabilita' delle valutazioni ( e qui casca l'asino) possono spesso essere, soprattutto in fase di prima scrematura, un ausilio per decidere quali vini assaggiare e/o quali produttori andare a trovare.... Personalmente prefersisco conoscere i vini attraverso le giornate degustative, le visite, le manifestazioni e, perche' no, i passa parola tra noi.... ma alcune volte capita ancora, raramente, di utilizzare la guida per avere informazioni su un produttore di cui si e' sentito parlare o per averne informazioni didascaliche...poi c'e' il web ....

    Insomma, se producessi vino, al di la' di tutte le giuste critiche e valutazioni sulle tendenze di alcune guide e sulla "polarita'" di altre, sarei felice di avere un riconoscimento "ufficiale" attraverso menzioni,bicchieri e grappoli.... E cio' sarebbe anche un volano economico...
    Comunque, si assaggiano a volte dei vini splendidi di piccoli e piccolissimi produttori che sono del tutto snobbati dalla maggioranza delle guide......
    Per questo infine siamo felici quando i tre bicchieri vanno a vini ottimi e sono un premio per il produttore che vede almeno in parte riconosciuto ufficialmente il suo impegno, ma non dimentichiamo di girare l'Italia ed assaggiare i vini di "territorio", dimenticando a casa guide e classifiche e fermandoci la' dove ci porta il....naso ed il cuore ( cuore di assaggiatore, naturalmente) !

    link a questo commento 0 0
    #49
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    Gentile Marco Pizzuti, dopo aver letto il tuo intervento e vedendo che non sei distante non posso fare a meno di segnalarti l'iniziativa di Vinix Live! in programma il prossimo 24 ottobre ttp://www.vinix.it/myDocDetail.php?ID=3193
    Ciao,
    Tomaso

    link a questo commento 0 0
    #50
  • FortidelVento - Tomaso Armento

    FortidelVento - Tomaso Armento

    Scusa, il link corretto è http://www.vinix.it/myDocDetail.php?ID=3193

    link a questo commento 0 0
    #51
  • Marco Pizzutti

    Marco Pizzutti

    @Tomaso:
    Mi piacerebbe riuscire ad esserci ( ho visto che per la cena e' oramai ovviamente tardi...), ma in teoria il 24 sono a Milano per la manifestazione MILANO WHISKY FESTIVAL... se avro' occasione di spostare la mia "discesa" a milano il giorno successivo cerchero' di venire a trovarvi!!!
    @ per tutti gli altri : scusate l'intrusione!!

    link a questo commento 0 0
    #52
  • Capellini Luciano Azienda Agricola

    Capellini Luciano Azienda Agricola

    E la lettera infine arrivò, non dal Gambero, non con la votazione massima ma comunque ha fatto piacere. Servirà a vendere più prodotto, ho dubbi, la strada del VINIX LIVE mi pare sotto molti aspetti più concreta, e comunque è sempre necessario muoversi, farsi conoscere ecc..

    Luciano

    link a questo commento 0 0
    #53
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Tutte le strade Luciano meritano di essere sperimentate e non è detto che più strade non possano convivere. Complimenti sinceri, sono felice per te.

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #54
  • Roberto Gatti

    Roberto Gatti

    Sembra che ci siano sviluppi interessanti qui :
    http://www.intravino.com/primo-piano/e-la-faccia-di-bronzo-della-settimana-e/
    ciao

    link a questo commento 0 0
    #55
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Non stiamo a "ravanare" Roberto, hanno sbagliato, hanno chiesto scusa, è acqua passata.

    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #56
  • Roberto Gatti

    Roberto Gatti

    @ Fil 56
    No Fil , l'aggiornamento non riguarda il Tuo caso e Bernardi, ora è Cernilli che è inc@@@@o mi sembra anche tanto....
    Ciao

    P.S. ) Bello " ravanare "...voce del verbo " ravanare "

    link a questo commento 0 0
    #57
  • Luigia Iarlori

    Luigia Iarlori

    mi chiedevo checosa intendi con guide snob,e poi come può una guida minimizzare il lavoro dei viticoltori.ciao luigia

    link a questo commento 0 0
    #58

inserisci un commento