assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#4 Commenti

  • Paolo Carlo Ghislandi - i Carpini

    Paolo Carlo Ghislandi - i Carpini

    A mio parere è stata un idea brillante per promuovere le tante particolarità dell'offerta del territorio.

    Io ho sempre pensato che l'Italia debba puntare principalmente alla valorizzazione delle sue immense bellezze, fra le quali sicuramente anche quelle enogastronomiche, ma non solo..

    Distribuire il pocket sui treni in ingresso e negli esercizi turistici è sicuramente un ottima iniziativa che favorisce lo sviluppo del turismo verso la conoscenza e l'approfondimento dell' Offerta Italiana ".

    Complimenti
    Paolo

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Maurizio Fava

    Maurizio Fava

    Caro Paolo,

    la tiratura è stata abbondante, e questo inverno la nostra modestissima operina girerà anche su altri treni tedeschi.
    Ieri abbiamo avuto una grande soddisfazione: uno dei nostri inserzionisti ci ha dato importanti e positivi riscontri sul ritorno che ha riscontrato direttamente...
    sinceramente, era la nostra speranza, l'obiettivo a cui ambivamo.
    Come sai l'altro obiettivo è quello di mettere un po' in evidenza anche l'Italia dei territori, quella che di solito sta ai margini delle grandi correnti del turismo internazionale: mare, monti, grandi città d'arte...
    se vedremo qualche targa straniera in più per le nostre colline, chissà che non sia anche un po' merito del tuo e nostro lavoro.
    Ci picchio ormai da oltre 40 anni, ma si sa... gutta cavat lapidem!

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Emanuele Coveri

    Emanuele Coveri

    Ciao a tutti,

    in questa iniziativa sono previste anche altre località più a sud ?
    Vedo che c'è il patrocinio del Comune di Alessandria, immagino che sia un' azione mirata a promuovere la zona.

    A parer mio è una bella iniziativa

    Un saluto
    emanuele

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Maurizio Fava

    Maurizio Fava

    Lele, il comune di alessandria, che in quanto terminal-capolinea di sicuro è il primo beneficiario non tanto della Guida in se' , quanto di questo flusso di turisti dal nord Europa, NON partecipa in alcun modo allla nostra iniziativa.
    La Provincia è uno degli inserzionisti, ma come avrai visto ce ne sono altri, quasi tutti privati imprenditori che hanno ritenuto valido il mezzo e il target a cui è rivolto.
    L'area di interesse di Door To Italy fino ad ora era quella del nord-ovest (Piemonte, Lombardia, Liguria e Toscana) cioè quella su cui insiste il turismo che arriva ad Alessandria col treno Autozug.
    Ma da questa estate le Ferrovie Tedesche ci hanno chiesto di estendere la distribuzione della rivista anche sulle linee ferroviarie con destinazione Trieste Verona e Bolzano.
    E' ovvio che cercheremo di ampliare in direzione est sia i contenuti che la raccolta pubblicitaria.
    A questo proposito, se ci fossero enti di promozione, aziende turistiche o operatori interessati a promuovere la propria azienda e i loro territori sulle nostre pagine, sarebbero i benvenuti.
    Tra l'altro, la fogliazione della rivista non è affatto rigida, per cui l'impianto tipografico non verrebbe modificato in caso di aumento del numero di pagine, nel caso servisse.
    Work in progress...
    ciao

    link a questo commento 0 0
    #4

inserisci un commento