assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Duemilacento dollari per un dominio

inserito da
Duemilacento dollari per un dominio
Gli errori si pagano, presto o tardi.
Per esempio, quando avvii un progetto nuovo sul web non comprare subito tutti i domini disponibili, almeno i principali, si rivelerà senz'altro un errore di cui pentirsi in seguito.

Nel 2002 ero decisamente più sprovveduto di oggi e non acquistai Vinix.com. Nato come semplice motore di ricerca per professionisti del vino, a quei tempi neppure immaginavo cosa sarebbe diventato questo sito. Nel 2007 la grande svolta, la completa trasformazione in social network verticale e nel 2008 un primo piccolo grande premio ai Bardi Web Awards.

Quando, anni dopo, mi resi conto della necessità di avere anche e soprattutto quel dominio era tardi, già registrato da altri. Ho passato anni alle calcagna del privato taiwanese che aveva avuto la geniale intuizione anni prima. 25.000 dollari era stata la prima esosa richiesta anni fa, una somma inarrivabile per me. Lasciate decantare le cose, mi sono rifatto avanti in questi giorni deciso ad andare a fondo a questa cosa tramite il servizio di brokeraggio Sedo.com tramite il quale, passando da un'iniziale proposta a 2.500 dollari, siamo riusciti a scendere a 2.100 dollari più le commissioni di intermediazione, che in totale fanno 1.650 europei.

Ora, l'acquisto di un dominio a questa cifra (molto alta in rapporto alle concrete possibilità ed al ritorno economico che può avere al momento tutta l'operazione Vinix), potrebbe sembrare una pazzia e in realtà in qualche modo lo è. Però mi sono convinto che sia stato un investimento essenziale per le basi dell'evoluzione futura. Spero sia anche un segnale forte sulle concrete intenzioni che stanno dietro a questo grande progetto e all'energia positiva che lo anima.

Siamo in corsa, vogliamo arrivare a competere a livello internazionale con i maggiori protagonisti del settore e abbiamo già scritti su carta, nero su bianco, i progetti di sviluppo dei prossimi due anni. Voi, almeno quelli che la ritengono una piattaforma utile per il loro business, provate a prendere in considerazione più seriamente le concrete possibilità offerte anche tra i servizi premium, unici a poter realmente sostenere il lavoro futuro.

Da parte mia e di tutto lo staff tecnico, il desiderio e l'intenzione di migliorarci sempre di più anche grazie ai vostri sempre preziosi suggerimenti.
  • condividi su Facebook
  • 4071
  • 0
  • 0

#16 Commenti

  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Buon per te ! :-)
    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Essepi Wine Services

    Essepi Wine Services

    Bravo Fil! Io sono convinta che ti ripagherà in un futuro prossimo l'acquisto di Vinix.com
    Sandra

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Penso fosse la base per potersi proporre in modo serio ad un pubblico internazionale. Al di là di tutti i ragionamenti - pur importanti - relativi all'ottimizzazione per i motori della parte internazionale.


    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Salvatore Landolfo

    Salvatore Landolfo

    Beh sono d'accordo per "possedere" il . Com avendo il .it ma sono convinto che più che il nome valgano i contenuti e l'idea, questa e' la vera forza di Vinix........
    Comunque complimenti e in bocca al lupo per i progetti.

    Salvatore

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ciao Salvatore, i contenuti e la cura nelle cose sono la base del progetto, così come la trasparenza e la reputazione ma non è pensabile oggi presentarsi in modo internazionale con un .it si è semplicemente tagliati fuori. Era un passo necessario, ho atteso il più possibile ma ora andava compiuto.

    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Salvatore Landolfo

    Salvatore Landolfo

    Sono d'accordo con te Fil.....,
    ancora in bocca al lupo...

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Azienda Vitivinicola Balbiano Melchiorre S.n.c.

    Scelta coraggiosa ma necessaria vista la portata potenziale di Vinix.

    In bocca al lupo!

    link a questo commento 0 0
    #7
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Registrati, a prezzi normali :-) anche Vinix.biz, .info e .mobi
    Anche se ci concentreremo soprattutto sul .com non appena il trasferimento sarà completato.

    In vista anche un upgrade hardware del server di Vinix penso già i primi di gennaio.


    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #8
  • Domenico Sciutteri

    Domenico Sciutteri

    E vero,
    Anchio ho notato questaa lentezza.
    Addirittura ogni tanto si blocca.

    link a questo commento 0 0
    #9
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    La lentezza a cui fate riferimento non è legata alla navigazione ma al momento della pubblicazione dei contenuti. Questo accade in particolare per chi ha molti contatti perchè quando pubblicate qualcosa, vinix provvede a notificare una e-mail a tutti i vostri amici che abbiano chiesto di riceverla, che avete pubblicato qualcosa. E' questo processo soltanto che richiede un poco più di tempo ma presto sarà risolto anche questo.

    La velocità con la quale vedete le migliorie è proporzionale al numero ed alla consistenza degli investimenti sul network sotto forma di acquisto di pubblicità o servizi (per esempio un account pro, campagne con il sistema vinix tag advertising, traduzioni on demand..). Credetemi, non appena ci sono soldi in entrata, venngono immediatamente reinvestiti.


    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #10
  • Magda Beverari

    Magda Beverari

    Bravo Filippo... vedrai, gli investimenti a lungo termine, fatti con testa e con cuore sono i migliori. E poi tutto il resto arriva, vedrai! Quando c'è onestà, intelligenza e voglia di fare sempre meglio le cose non possono che procedere nel migliore dei modi.
    a presto
    Magda

    link a questo commento 0 0
    #11
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Vinix.com è attivo.

    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #12
  • Salvatore Landolfo

    Salvatore Landolfo

    Ok provato, ma e' normale che ti reindirizza sul .it, o e' un problema del mio browser? Comunque dalle prove fatte funziona.

    link a questo commento 0 0
    #13
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Si e' normale salvatore, abbiamo impostato noi cosi' in attesa del nuovo sito

    link a questo commento 0 0
    #14
  • Barabino Andrea

    Barabino Andrea

    2500 dollari invece di 10 Euro, questo dimostra che internet è asempre in continua evoluzione...

    link a questo commento 0 0
    #15
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Il mercato dei domini internet ormai è come quello immobiliare. Scarsita=aumento dei prezzi e nascita del mercato.

    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #16

inserisci un commento