assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#16 Commenti

  • Claudio Celio

    Claudio Celio

    In bocca al lupo !! Superfluo dire che metterò il tuo blog tra i miei 'Preferiti'.

    Claudio

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Enotecastiledivino

    Enotecastiledivino

    Ciao Niccolò, verrò a farti visita. Buon lavoro.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Niccolò Desenzani

    Niccolò Desenzani

    Grazie a tutti. Adesso mi devo inventare un altro linguaggio!

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Giuliano Abate

    Giuliano Abate

    Non devi inventare nulla Niccolò ti basta raccontare. E quello sai farlo.

    Ora che sappiamo che un nostro condomino si é fatto la casa al mare vuoi che non andiamo a trovarlo? :-)

    In bocca al lupo!

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Niccolò Desenzani

    Niccolò Desenzani

    Grazie Giuliano, l'immagine della casa al mare mi piace molto!

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Ugo Brugnara

    Ugo Brugnara

    Grazie, Niccolò,
    Filippo Ronco non poteva avere una lode migliore per il suo lavoro, per l'entusiasmo che ripone in ogni iniziativa e per la disponibilità verso tutti noi. E' vero: Vinix è abitato da belle persone, sensibili, rispettose e appassionate. Io sono convinto che, grazie buon senso e alla costante presenza del nostro Vinix Founder, questa sia la vera casa del vino italiano. Ciao, e complimenti, Ugo Brugnara.

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    L'incipit del tuo post, ripaga di tanta fatica non retribuita.
    Grazie.


    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #7
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Anch'io da appassionato/blogger/consumatore sono contento di stare in questa casa che è Vinix! Social che mi è piaciuto subito. Solida come il suo costruttore. Comunità virtuale e reale proprio bella!



    link a questo commento 0 0
    #8
  • Niccolò Desenzani

    Niccolò Desenzani

    @filippo. tieni duro e io penso che la vincerai!
    @Ugo. Ho avuto l'occasione di poter dire queste cose senza che ci sia il sospetto di piaggeria e l'ho presa al volo!
    @Alessandro. Vinix è davvero un bel posto!

    link a questo commento 0 0
    #9
  • Deika Elmi-Abdulle

    Deika Elmi-Abdulle

    Wow che bello! Anche io trovo che Vinix sia un posto molto bello, non c'è molta polemica e il amministratore @Filippo Ronco è molto professionale e amichevole.
    In bocca al lupo con il tuo blog, andrò a visitarlo, spesso non commento perchè non scrivo tanto bene in Italiano e mi sembra forse rude scrivere in Inglese. Qunidi good luck!
    Dea - of deasmiles.tumblr.com

    link a questo commento 0 0
    #10
  • Niccolò Desenzani

    Niccolò Desenzani

    Thanks Dea, please feel free to write in italian or in english!
    Bye!
    Niccolò

    link a questo commento 0 0
    #11
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Complimentissimi davvero Niccolò, sto leggendo i tuoi articoli su Linkiesta, http://www.linkiesta.it/blogs/ricomincio-dal-vino/il-mio-gusto-messo-nudo belli!...e tridimensionali direi!!

    :-)

    P.S. Uno slogan che mi è venuto così: "nativo digitale cresci con vinix".

    link a questo commento 0 0
    #12
  • Niccolò Desenzani

    Niccolò Desenzani

    Grazie Alesandro, peccato che mi sia incistato quasi subito per una serie di futili motivi, non ultimo, forse, esaurimento creativo! Diciamo che è un blog pending, che così non ci metto ancora una pietra sopra!

    link a questo commento 0 0
    #13
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ogni tanto torno qui quando sono quasi alla frutta per recuperare un po' di energie :) Poi l'esperienza con l'inkiesta è terminata? Ormai mi pare che le tue energie maggiori siano concentrate su Gli Amici del Bar, immagino che tenere sia quello che l'altro fosse diventato troppo impegnativo.

    Fil.

    link a questo commento 0 0
    #14
  • Niccolò Desenzani

    Niccolò Desenzani

    Mi fa piacere che questo post, che ho scritto in una fase cruciale della mia esperienza enobloggarola abbia lasciato un poco il segno.
    Purtroppo l'esperienza Linkiesta è durata un soffio. In totale 4 post.
    Le ragioni per cui ho interrotto quasi subito vanno cercate in due direzioni.
    La prima, devo ammetterlo, credo sia da ricercarsi nella scelta del taglio. Un po' sovversivo, un po' didattico, un po' divulgativo. Comunque molto impegnativo e forse mi son mancate idee brillanti per continuare a tenere il livello dei primi post (che secondo me erano per certi versi innovativi).
    Poi c'è stato un grosso problema gestionale. La piattaforma di blogging de Linkiesta era pessima. Nessuna possibilità di sapere nemmeno il numero di visualizzazioni. Le persone avevano difficoltà a commentare; nonostante mie ripetute richieste, non sono riusciti nemmeno a rendere attivo il servizio di segnalazione via mail dei commenti. Sembrano tutte cazzate, ma non lo sono. Si può decidere di tenere aperto un blog anche sapendo di avere 10 lettori. Ma è molto più difficile, psicologicamente, continuare a tenerlo aperto senza sapere niente. In tutto ciò mettiamoci feed non funzionanti e link al blog non diretti e dopo pochi istanti, persino da loggiato, il messaggio promozionale della campagna abbonamenti al giornale... ma chi me lo fa fare?
    Con Luigi Fracchia era già nata una liaison via twitter e qualche scambio di apprezzamenti e quando mi ha proposto di collaborare al suo blog, all'inizio ero un po' spiazzato, perché richiedeva che mentalmente Vinix, Linkiesta e gliamicidelbar fossero 3 scatole separate ognuna con il suo tipo di post. Ma io scrivo per pura passione, abbastanza di getto e ho davvero poco tempo. La cosa non era sostenibile.
    Ho iniziato a ignorare Linkiesta e per un po' ho pensato: su Vinix continuo a scrivere schede, come archivio e anche per il numero di visualizzazioni ormai alto che ricevevo, mentre dedico a gliamicidelbar le riflessioni più strutturate, più programmatiche, più polemiche magari...
    Infine anche questa distinzione è in parte diventata obsoleta nel momento in cui il rapporto con Luigi si è stretto e mi sono sentito parte della sua avventura. A quel punto, al di là del numero di lettori, ho scelto di dare tutto per il blog. Ho abbracciato quel progetto.
    Oh, ma non per chissà quali calcoli strategici, solo per divertirmi il più possibile. Ho trovato qualcuno che mi ha dato fiducia e libertà totali e con cui condivido oltre che le idee e alcuni gusti sui vini, anche e soprattutto l’atteggiamento di sete di conoscenza. Perché quella è la vera malattia per il vino.
    Non rinnego nulla di questo post, che è scritto col cuore in mano e di certo non per piaggeria, ché Filippo sei l’ultima persona colla quale vorrei farlo (mi manderesti a cagare all’istante, ne sono certo), tranne ovviamente la mia dichiarazione di intenti di continuare a scrivere le schede qui.
    Se avessi più tempo qualcuna la metterei ancora. Ma tanto abbiamo Claudio Celio che ne scrive per tutti!
    Niccolò

    link a questo commento 0 0
    #15
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Il bello di questo posto è che la gente va e la gente viene e la porta è sempre aperta. Io intanto, ho questo post qui che è un piccolo tesoretto che mi vengo a rileggere di quando in quando.

    A breve inizierà una nuova era di Vinix con un'espansione delle possibilità e un'integrazione innovativa con strumenti di vendita e di acquisto mai visti prima. Penso che ci sarà un bel fermento :)

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #16

inserisci un commento