assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#19 Commenti

  • Roberto Stocco

    Roberto Stocco

    la signora magari neanche lo beve quel vino.
    Sarà più portata a provare un nuovo ammorbidente piuttosto che un nuovo vino.
    Penso comunque che la spesa sia sempre più "centellinata" nelle scelte.
    La prossima volta che vado a far spese mi fermo a guardare anch'io!

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Vero, forse lo una per cucinare.., voglio sperare. ;-) La differenza di prezzo c'è volendo scegliere e si misura in euro suonanti, più che vero, però c'è sostanza nel mezzo a fare la differenza, e tanta!
    Ciao Roberto e grazie per averlo letto e commentato.

    :-)

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Mariagrazia Mensio

    Mariagrazia Mensio

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Mariagrazia Mensio

    Mariagrazia Mensio

    Che bello trovare qualcuno che consigli, indirizzi e suggerisca senza secondi fini, come hai fatto tu.
    Secondo me c'è troppa poca gente che parla correttamente di vino..

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Grazie Mariagrazia, gentilissima! Il compito del sommelier dovrebbe essere proprio questo, deontologicamente parlando. Anch'io ci provo! :-)
    Nel post racconto un episodio come ne capitano a chiunque che mi ha colpito per un gesto basato sulla non conoscenza e rafforzato da un auto convincimento forse proprio per giustificarne l'acquisto(al prezzo più basso, in bottiglia).

    Qui su vinix sei nel posto giusto! ;-))

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Vendita Champagne

    Vendita Champagne

    Ad un amico non intenditore di vino ho regalato una bottiglia di Dom Pérignon 2002, buono, fatto bene, stile classico. Beh, mi dice ti invito così la beviamo insieme, a tre quarti della cena si è alzato ed è andato a prendere una bottiglia di bibita al pompelmo che poi ha bevuto fino alla fine della cena. Ovviamente la prossima occasione non gli regalerò un vino, oppure al massimo un blanquette de limoux, comunque è sbagliato pensare che tutti sappiano apprezzare un buon vino.

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    VenditaChampagne.it ..eheheheh.....ci siamo passati tutti. Le bocce regalate condannate all'oblio non si contano. Cmq fa esperienza che serve! MC nostrano no è? ;-)) Non ho capito però a chi ti riferisci riguaro a l'apprezzamento..

    link a questo commento 0 0
    #7
  • Andrea Della Casa

    Andrea Della Casa

    Penso che alla base di tutto ci sia sempre il solito: de gustibus non disputandum est. Poi forse possiamo aggiungere la "sicurezza" che ti da un prodotto conosciuto contro l'"incertezza" della novità, soprattutto chi il vino lo beve in modo un pò superficiale.
    P.S. spesso col vino della casa al ristorante significa (ahimè) scegliere il male minore

    link a questo commento 0 0
    #8
  • Mauro Bertocchi

    Mauro Bertocchi

    secondo me il problema è a monte, nei supermercati manca del tutto una figura professionale che si occupi del vino, che viene trattato come gli altri prodotti. I consumatori non sono consapevoli, andrebbero aiutati di più nelle loro scelte.

    link a questo commento 0 0
    #9
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ciao Mauro, condivido pienamente il tuo pensiero, anche secondo me manca ancora una figura 'il più possibile professionale' agli scaffali del supermercato, almeno per orientare il cliente alla scelta, partendo molto più semplicemente dal che tipo di vino/bottiglia si cerca..? Per quale abbinamento/tavola/compagnia? Ecco.

    @Andrea ciao, sicuramente la quantità di offerta genera 'imbarazzo' nella scelta: tra tante etichette effettivamente quale meglio scegliere..?,
    il mio punto resta quello al commento #5.
    Anche il 'vino della casa' è un terno al lotto indovinarlo buono, grazie alla casa quando è così. Nulla contro, anche se continuo a scegliere la bottiglia.

    link a questo commento 0 0
    #10
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ciao Colle Manora S.s., non ho pensato al 'posizionamento', è vero esiste ma non so bene come funziona per il vino, cmq mi sembra incredibile..
    Il sommelier non deve assolutamente indicare una etichetta all'avventore del supermercato, ci mancherebbe, ma dare una 'idea' sul tipo-tipologia di vino che possa essere quella che più si avvicina alla ricerca-richiesta nel caso venga richiesto un suo intervento-aiuto.

    :-)

    link a questo commento 0 0
    #11
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    + o - :-)

    link a questo commento 0 0
    #12
  • Vendita Champagne

    Vendita Champagne

    @Alessandro, ho scritto il primo MC che mi è venuto in mente che sappia di pompelmo. Di italiani bevo soprattutto Trentodoc, ma quello è un'altro discorso. Per l'apprezzamento mi riferisco all'articolo, chi acquista il vino al supermercato è uno a cui il vino interessa poco, salvo rare eccezioni.

    link a questo commento 0 0
    #13
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Buongiorno VenditaChampagne.it, semplicemente col mio scrivere 'naturale'(grezzo) ho cercato di riportare una consuetudine che spesso si vede fare al supermercato, ma senza giudicarne il gesto come ho scritto, tutto qui. Dico e ripeto solo di fare una eccezione ogni tanto anche nella scelta di una bottiglia di vino(non c'è soltanto la più economica al supermercato). Ed ecco anche che qui potrebbe rivelarsi utile il supporto di un sommelier/addetto alla vendita-promozione un po' più presente.
    Sull'apprezzamento senz'altro saprai/ete meglio di me che ci si arriva gradualmente a prodotti di maggior pregio (e prezzo!).

    Cmq, "Evviva l'esprit de la bulle" sempre! ;-))

    link a questo commento 0 0
    #14
  • Rinaldo Marcaccio

    Rinaldo Marcaccio

    Credo che le difficoltà economiche condizionino le scelte.
    Tuttavia in questi ultimi tempi noto segnali incoraggianti o per lo meno più visibilità mediatica, nei confronti di disintermediazione, prodotti km 0, g.a.s., rapporto diretto col produttore. In sostanza tutto un movimento d'opinione sembra indirizzato a percorrere strade alternative. L'impressione è che addirittura, sulla scia di questo movimento, persino la piccola distribuzione recuperi fette di mercato; puntando essa sul rapporto fiduciario, non solo per consigli, ma anche per dilazionare pagamenti. Dimostrandosi per paradosso, come la crisi economica sia in grado di aprire scenari nuovi e insospettati.
    Sulla base di ciò, credo che se la GDO fino ad oggi ha ottenuto grossi vantaggi dalla crisi, non è detto che domani li confermerà tutti.
    Inoltre a me sembra che nello specifico al cliente enoico che si rivolge alla grande distribuzione, di solito ben consapevole della sua insufficiente preparazione, non dispiaccia affatto la presenza tra gli scaffali di una figura ad hoc in grado di assisterlo. Assecondarne le esigenze, credo sia commercialmente conveniente.

    link a questo commento 0 0
    #15
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Buongiorno Rinaldo, condivido in pieno le tue parole.
    Te, immagino come me, farai una carrellata delle etichette e delle novità, prima di scegliere, quando sei al supermercato, no? :-))

    link a questo commento 0 0
    #16
  • Rinaldo Marcaccio

    Rinaldo Marcaccio

    Io non faccio testo. Le mie bottiglie arrivano da altri canali. Può essere che ogni tanto acquisto presso l'enoteca di fiducia o da produttore; ma raramente.

    link a questo commento 0 0
    #17
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Certo certo, vale anche per me, volevo solo restare in tema "al supermarket".

    :-)

    P.S. Stamattina sono passato dalla mia enoteca di fiducia ed ho constatato un bel banco offerte davvero allettanti, per prezzo e annate (a partire da cinque euro; c'era un Montepulciano d'Abruzzo Solarea 2001, per dirne una).

    link a questo commento 0 0
    #18
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ciao Pierpaolo, benritornato! :-) Un bel Chianti, la sai lunga te, non l'avrei detto...avrei detto invece un Nepente di Oliena o un Pigato visto dove risiedi. ;-)

    link a questo commento 0 0
    #19

inserisci un commento