assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

Ancora sangiovese

inserito da
Ancora sangiovese
Siamo arrivati alla raccolta del Sangiovese 2012 nella Valle del Tramazzo.
Prima di decidere la data di raccolta ho calpestato carraie, accarezzato grappoli , tritato i vinaccioli fra o i denti, mi sono tinta le dita per sentire la consistenza delle bucce e cercare di capire il colore che sarà.
Ho parlato con i soci produttori fino a perdere la voce per cercare di convicerli che l’uva scottata dal sole me la dovevano tenere da parte ,che il Sangiovese che sa di ‘ marmellata ‘ non piace a nessuno.
Poi ho fatto fare due analisi in laboratorio, per capire se quello che le sensazioni che i miei occhi le mie mani e la mia bocca avevano captato potevano essere supportate da due dati analitici in croce : alcol potenziale, acidità totale pH malico e polifenoli.
Alla fine ho guardato Meteo.it e l’uva sta arrivando in cantina.
I produttori mi hanno ascoltato ed adesso tocca a me.
Per insicurezza e poca autostima , generata dalle poche vendemmie fatte e dal segno zodiacale adesso la mia testa e il mio stomaco sono pieni di domande: la temperatura di fermentazione , i giusti tempi di rimontaggio, il tempo giusto della svinatura, i primi travasi, il tempo e la scelta del legno….
Così come scrivevo su queste pagine solo un anno fa :il Sangiovese continua a non farmi dormire , poi magari la dovrei prendere più tranquillamente, non so
Help me!
 
  • condividi su Facebook
  • 1864
  • 0
  • 0

#7 Commenti

  • Paolo Carlo Ghislandi - Cascina i Carpini

    Ciao Claudia,
    Conosco solo un rimedio, con me funziona.
    Fidati della tua cantina, ascolta i tuoi mosti, sii giustamente apprensiva.. come una madre.. osserva, correggi, offri il meglio di te.. il resto viene da se.
    La natura, quei fantastilioni di lieviti e tutto il resto sanno benissimo e meglio di noi, cosa devono fare e lo faranno al meglio se solo tu ti sarai preoccupata di porre le migliori condizioni .. e questo hai imparato a farlo vendemmia dopo vendemmia
    P.

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Paolo Carlo Ghislandi - Cascina i Carpini

    Ciao Claudia,
    Conosco solo un rimedio, con me funziona.
    Fidati della tua cantina, ascolta i tuoi mosti, sii giustamente apprensiva.. come una madre.. osserva, correggi, offri il meglio di te.. il resto viene da se.
    La natura, quei fantastilioni di lieviti e tutto il resto sanno benissimo e meglio di noi, cosa devono fare e lo faranno al meglio se solo tu ti sarai preoccupata di porre le migliori condizioni .. e questo hai imparato a farlo vendemmia dopo vendemmia
    P.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Claudia Donegaglia

    Claudia Donegaglia

    Paolo,
    come sai ogni vendemmia è diversa, si può imparare dal passato per applicarlo al presente.
    Ci sto mettendo tutto il mio capire, cercando e leggendo gli appunti delle vendemmie passate, quando piove 'sarà come il 2002?' i giorni del caldo' ecco siamo in pieno 2003'.
    Devo solo accettare che ogni vendemmia è storia a se' e andare avanti.
    Ogni mamma è apprensiva ed io con gli anni sto solo peggiorando
    grazie
    claudia

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Ugo Brugnara

    Ugo Brugnara

    Brava, Claudia! continua a stare in ansia per i tuoi pargoli: preoccupati solo quando ti ritieni ormai "arrivata, sicura e quasi onnipotente" e quindi indenne da possibili errori. Ovvio che le mie sono considerazioni di un ignorantone, tecnicamente parlando! Sono d'accordo con Paolo Carlo: mettici tutta la tua passione ed il resto viene da solo. L'enologo a noi ha fatto una sola raccomandazione: portate in cantina uva Prosecco con la giusta acidità, altrimenti ne viene fuori acqua dolce, giallo paglierino ma solo acqua dolce. Che brutta bestia è la vite: fino a 20 giorni fa si pensava ad un produzione inferiore allo scorso anno in ragione del 10%. (acini troppo magri). Poi un po' di pioggia ed ecco che i primi risultati danno una proiezione che sfiora il +15%! Non mi resta che attendere molti mesi per un assaggio del tuo ... "Calanchi". Ciao e complimenti!

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Che bell'uva! Complimenti alla mamma!! :-)

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Claudia Donegaglia

    Claudia Donegaglia

    Ciao Ugo, che piacere ritrovarti. Come scrivevo prima ci sto mettendo tutto il mio capire e sto andando avanti. Non mi sento arrivata e non lo sarò mai.
    Ciao Alessandro, grazie. Non sono un gran che come fotografa , mi serviva solo per memorizzare la scheda che avevo compilato.
    Adesso è ora di fotografare i bicchieri di mosto.

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Se tanto mi dà tanto... ;-) Buon proseguimento di lavoro!

    link a questo commento 0 0
    #7

inserisci un commento