assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

La webtax, mentre fuori c'è il sole

inserito da
La webtax, mentre fuori c'è il sole
Perdonerete queste mie divagazioni non enoiche.

Non è bastato l'indigeribile colpo di spugna sul "rientro" del maltolto slotmachines, proprio in queste ore viene approvato l'ennesimo emendamento vergogna in base al quale ai comuni che adottano norme restrittive "sono attuate riduzioni dei trasferimenti statali in misura corrispondente all’entità delle minori entrate". Segno di un paese in declino che anziché premiare chi fa pulizia e cerca di ricostituire un minimo di dignità sociale viene punito perché taglia soldi - sempre solo su quelli ormai si basano le cose del mondo - al potenziale gettito da slot. Tutto questo avviene mentre si approva il secondo comma della legge c.d. web tax o spot tax, così ben riassunta nelle sue contraddizioni e nei suoi aspetti incostituzionali e lesivi della libertà d'impresa in questo articolo di Guido Scorza, sul Fatto.

E' un susseguirsi di rinvii, normine, normette, cambi nome di tasse vecchie in nuove, sempre di più, sempre più care (ho appena pagato la TARES eposso garantire l'aumento), lo stillicidio di provvedimentucoli che stiamo subendo da questo paragoverno autonominato di pseudosaggi, ex vallette, menestrelli, persone non più cortesemente qualificabili. Uno spettacolo indecoroso che una volta ancora ci espone al pubblico ludibrio internazionale. Un inanellamento di castronerie e piccole soluzioni con lo scotch che risultano del tutto inadeguate per un paese che necessita invece di essere completamente rivoltato da capo a piedi.

Queste righe per dire che mi dissocio come italiano da queste politiche, che mi scuso come italiano con la comunità internazionale e per urlare che non siamo tutti così, che questo governo non ci rappresenta e che c'è un popolo di giovani e meno giovani capaci, volenterosi, onesti, eroi e sognatori che ogni giorno danno l'anima per tenere in piedi famiglie, baracche e burattini in questo che ormai non è più un posto dove poter lavorare ma una specie di bozzolo antiatomico con le porte sempre più sigillate e i viveri in scadenza, mentre fuori splende un sole grande.

Scrivo queste righe per dire che probabilmente il clamore contro la webtax non è a favore dell'evasione fiscale ma espressione di un sentire comune per non essere capiti - ancora una volta - e per vedere che chi governa, prima di ogni altro, non capisce ciò che ha la presunzione di normare. Questo sfogo è un pretesto per gridare che noi non ci sentiamo fuori dall'Europa e dal mondo e non vogliamo essere estromessi dalle possibilità che meritiamo a causa di iniziative legislative dagli ampi profili incostituzionali.

Agli amici europei che ci osservano sbigottiti, chiedo di non guardarci con gli occhi della pietà, non siamo figli di questa generazione di incompetenti burocrati imborghesiti e spesso di scarsa cultura oltre che di scarso spessore morale, siamo figli dei valori che ci hanno insegnato i nostri genitori (guarda caso la generazione del '68) e dei nostri ideali.

Ho un'idea di Europa che forse tutti i giovani-non più giovani europei stanno sognando, con un solo parlamento centrale, un solo fisco centrale, un solo modo di gestire contratti, pagamenti, tassazione, trasporti, servizi, sanità. Una vera ed unica libera circolazione delle persone, delle merci e dei servizi che sia realmente applicata, senza balzelli, senza accise, senza altre barriere che non siano quelle del buon senso. Che gli stati nazionali restino ricordi geografici, riferimenti saldi di culture antiche, cassaforti di tradizioni, non altro.

Noi siamo pronti, voi lo siete?
Si può amare il proprio paese senza esserne schiavi? Si può vivere il proprio paese guardando al mondo con gli occhi della curiosità e dell'ammirazione anziché dell'invidia? Ci è stata data la rete per farlo, una cosa che abbiamo imparato ad amare e ad usare come un'appendice delle nostre vite quotidiane mentre voi giocate a Candy Crush, qualsiasi cosa esso sia. Viviamo due mondi contemporaneamente, solo uno dei quali va velocissimo e ci fa sentire uguali a tutti gli altri, un luogo dove ci sentiamo veramente liberi e senza barriere - tranne quelle che mettete voi - un bene inestimabile patrimonio dell'umanità, da preservare ad ogni costo.

La webtax domani mattina mi impedirebbe - uso il condizionale considerata l'inapplicabilità oggettiva della legge causa mancanza di regole sanzionatorie, per fortuna, altra classica cazzata all'italiana, anzi, alla politico italiano - di acquistare pubblicità da facebook, da google, da tradedoubler (solo per citare alcuni grandi fornitori internazionali senza partita iva italiana) mentre tutti i competitor internazionali (o nazionali più strutturati), potrebbero farlo lasciandoci inesorabilmente indietro. E' una leggina mediocre e arrogante, probabilmente specchio di chi può averla concepita nei suoi tratti essenziali che avrebbe la velleità di normare una materia di evidente interesse internazionale (quanto meno europeo) e che sicuramente sarà cassata in sede europea (la beffa è che prenderemo anche sanzioni dall'europa per averla posta in essere in violazione del diritto comunitario che prevede la libera circolazione di merci, prodotti e servizi).

Voi che ci guardate da fuori con gli stessi occhi increduli, non siamo come questa classe dirigente, provate ancora a rispettarci, se potete.
  • condividi su Facebook
  • 3233
  • 0
  • 0

#10 Commenti

  • Bruno Forieri

    Bruno Forieri

    sei grande Fil!!!

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Vini Maraviglia Azienda Agricola

    Vini Maraviglia Azienda Agricola

    Pienamente d'accordo Filippo! La nostra classe dirigente non merita la bellezza del Paese che siamo !

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Elisabetta Tosi

    Elisabetta Tosi

    Letto, sottoscritto, condiviso. Finchè ce lo permettono, e prima che trovino il modo di tassare pure le condivisioni (magari un tanto a bit)

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Sergio Ronchi - Winefoodcompanion

    Sergio Ronchi - Winefoodcompanion

    Come sempre quando i politici ci si mettono combinano solo pasticci per assoluta incompetenza.
    Lo scopo poteva essere giusto ma nei fatto, come scrivi giustamente tu, andrà a penalizzare molti operatori.

    Credo che si volesse penalizzare Amazon e similari per concorrenza scorretta sul mercato italiano (e anche di altri paesi euro) in quanto vendono "centralmente" prodotti commercializzati in Italia ma con "regole" di altri paesi; stesso discorso degli e-book che in Italia hanno una tassazione differente e diventa meno interessante acquistarli iin Italia rispetto ad altri paesi. Il problema è che poi le aziende che vendono da noi non possono essere tassate per le vendite fatte sul nostro territorio.
    La questione è ingarbugliata.

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Guarda, secondo me è molto semplice.
    Bastava dire che la webtax era una tassazione speciale per le dotcom estere che si vengono a stabilizzare in italia come base centrale offrendo loro un 1% in meno di dove sono stabilite adesso come condizioni. Risultato? Gettito totale nel nostro paese. Ma quando mai farebbero una cosa simile e poi non so nemmeno se ci sono le infrastrutture adatte (servono anche quelle).
    A me quello che da fastidio è che per colpire tizio (legge ad personam) si va a creare danno all'impresa italiana che teoricamente non può comprare più pubblicità da questi, ma ti pare possibile che una qualsiasi azienda italiana, finché google o facebook non si stabiliscono con piva italiana tutti gli italiani non possono più acquistare adv da questi? Ma ti pare una roba che abbia un qualche minimo di senso?

    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Sergio Ronchi - Winefoodcompanion

    Sergio Ronchi - Winefoodcompanion

    no, così non ha senso ... e siamo Europa Unita?

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Che la norma, per chi l'ha letta, è proprio scritta contro chi compra, non contro chi vende! Oltre al danno la beffa! Comunque il post è uno sfogo molto più ampio, non è certo questa cosetta.

    link a questo commento 0 0
    #7
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Infatti Fil., qui è uno stillicidio di mancanza di regole, logica, valori, buon senso e ancora e ancora... almeno da una parte: quella che si rivolge alla gente :( stamattina riascoltando le notizie, per fare un esempio, non mi capacitavo di come si può dare una libera uscita premio ad un pluripregiudicato per omicidio!!!!! ma così vanno le cose...).

    link a questo commento 0 0
    #8
  • Villa Chiarini Wulf Azienda Agricola biologica

    Ben detto Filippo, condividiamo in pieno. Ma è da chiedersi sempre come si è arrivati a questo

    link a questo commento 0 0
    #9
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    L'Unione Erupea ci tira già le orecchie:
    http://www.repubblica.it/economia/2013/12/19/news/bruxelles_contro_la_web_tax_e_contro_le_libert_fondamentali-74043841/

    mission "cioccolatai" accomplished.

    link a questo commento 0 0
    #10

inserisci un commento