assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#10 Commenti

  • Michele Cuccurullo

    Michele Cuccurullo

    Ciao Filippo! Quoto in pieno il tuo articolo, sottolineando quanto sia facile perdere di vista l'obiettivo di godersi una buona bottiglia se stiamo dietro al grado/mezzo grado... Detto questo, l'enoprecisino che è in me, mi spinge a precisare le "nuove" temperature consigliate:

    - spumanti secchi: 4-6 C°
    - spumanti dolci e vini frizzanti: 6-8 °C
    - vini bianchi giovani e rosati: 8-10 °C
    - vini bianchi strutturati, passiti e liquorosi bianchi: 10-12 °C
    - vini rosati strutturati, rossi giovani e poco tannici: 12-14 °C
    - vini rossi media struttura e tannicità, passiti e liquorosi rossi: 14-16 °C
    - vini rossi grande struttura e tannicità: 16-18 °C

    mannaggia all'enobipolarismo... :)

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Sergio Ronchi - Winefoodcompanion

    Sergio Ronchi - Winefoodcompanion

    Anche questo wine for dummies #2 è molto interessante e pieno di utili consigli. :-)
    Vorrei aggiungere, per esperienza personale, che se per raffreddare il vino lo metto con ghiaccio e acqua va bene, ma se aggiungo il sale (che per sciogliere il ghiaccio senza abbassare la temperatura del liquido va bene) quasi sicuramente si staccherà l'etichetta o la controetichetta e se è un buon vino e ho ospiti forse è meglio evitarlo.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Grazie delle integrazioni, dateci pure dentro che io sono arrugginitissimo :)
    Correggo sul sale Sergio, grazie. Fil

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ben venga la nota distensiva Fil., vero, e pure divertente :)

    Mi permetto di aggiungere che al di là della didattica necessaria per mettere dei paletti per degustare da cui poi è giusto anche affrancarsi, sai bene che non vale per quei professionisti che lavorano a contatto diretto e quotidiano con i clienti, e ce ne sono di esigenti ...e ce ne sono di quelli che ti chiedono di mettergli i cubetti di ghiaccio nel bicchiere di Champagne!!! Che fai non glieli metti?

    @Michele, quattro gradi al di là che non l’ho mai trovato scritto nei testi sacri non è proponibile (imho), è già la bocca che te lo dice ancor prima dello stomaco.

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Michele Cuccurullo

    Michele Cuccurullo

    Ciao Alessandro! D'accordo con te, infatti la tabellina è il nuovo "dogma" Ais che prende in considerazione il fatto che un paio di gradi salgono immediatamente dopo la discesa nel bicchiere, riportando l'enoica bevanda alle temperature corrette di degustazione scritte da Filippo. Pensiamo anche al tempo che impieghiamo a guardare, annusare e filosofeggiare su quanto assaggeremo e forse dovremo abbassarle ancora... :)

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Ciao Michele, d'accordo è una temperatura di pre-servizio i quattro gradi, o ci stai dicendo che è una nuova nella tabella delle temperature di servizio dei vini dell'Ais? Non ho capito :)

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ricordate che questa è una rubrica "for dummies", non remate contro ;)
    Ciao, Fil.

    link a questo commento 0 0
    #7
  • Michele Cuccurullo

    Michele Cuccurullo

    Arieccomi...
    @Alessandro: si, la tabella è la nuova versione di quella pubblicata nei "testi sacri" AIS. (http://www.aisitalia.it/Data/Sites/1/media/formazione/Didattica_News_Sito.pdf)

    @Filippo: perdona il precisino che è in me... :) per rimediare posso offrire un contenuto "for dummies" (anche col diploma AIS mi sento dummies dentro...). Da buon speleo/montanaro, d'inverno porto sempre una bottiglia di rosso con me, che inevitabilmente si raffredda fino a circa 10°, per riscaldarla basta tenerla addosso, sotto il giaccone, per un quarto d'ora. Così la temperatura diventerà accettabile e si sarà creata un'empatia insperata con la bottiglia... :)

    link a questo commento 0 0
    #8
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Ah ah, grande Michele! :)

    link a questo commento 0 0
    #9
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Grazie Michele, che dire... come cambiano i tempi ;)

    link a questo commento 0 0
    #10

inserisci un commento