assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#4 Commenti

  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Aggiungo le mie note sparse, sempre da Fornovo e a la volée dal momento che saltellavo tra il banchetto Vinix e gli assaggi:

    Barrosu di Giovanni Montisci da capottare, belli tutti i vini in anfora di Cirelli ma ruffianissimo anche il trebbiano in acciaio, superfighi su tutta la linea Pievalta, belli veri i Sangio di Fabbrica di San Martino le colline lucchesi che non ti aspetti, stoffa e grazia. Il nuovo Nerello Mascalese di Francesco Guccione mi è piaciuto molto, più struttura e tannino, si sta facendo, bene. Interessanti Pacina, da attendere. Magliocco 09 di acino vini, emozionante. Denavolo 10 bello bello, altre annate più difficili, per me.
    Elegante il Saray rosato di Porta del Vento, forse il rosato siciliano più elegante assaggiato fino ad oggi, buono il Catarratto macerato, più immediato il base mentre mi hanno colpito positivamente, sempre per stoffa ed eleganza soprattutto tutti i rossi di Porta del Vento.

    Anch'io trovato Planquette molto giovani e invasi dal legno. Di Dornach mi sono accontentato del sorriso implacabile, ha talmente poco vino che non volevo infierire, il Moralizzatore ci son passato davanti 2-3 volte ma c'era ressa e non son riuscito a sentirli, di che si tratta? Il nome spacca. Marco Sara vabbè, una garanzia e una bellissima persona.

    Ciao, Fil

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Il Moralizzatore che già dal nome strappa il sorriso son del vicentino, hanno fondamentalmente due vitigni il Pinot Nero da cui producono Spino un po' alternativo ma molto beverino, e il Cab Sauvignon da cui producono Cabaret molto piacevole e se non ricordo male anche il rosato, beverinissimo, e s enon sbaglio hanno pure un rifermentato in bottiglia dalla beva come sopra, ma non ricordo più il vitigno (non ho preso appunti).

    Porta del Vento me la sono persa, I know :( ma un giorno si sa non basta e non sempre c'è modo di concentrarsi. Concordo con le tue note su Guccione, Fabbrica di San martino: provare per credere ;)

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Mario Gelfi - Sommelier Social Club

    Mario Gelfi - Sommelier Social Club

    Non sono riuscito ad esserci quest'anno...

    E mi pare di capire tanta buona roba come sempre.

    Ho visto Ale che tra i nomi che hai citato c'è Togni Rebaioli. Ricordo che non è niente male il Vidur. Dei suoi ne hai assaggiati altri interessanti?

    Un saluto!


    Mario

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Alessandro Zingoni

    Alessandro Zingoni

    Lui non c'era al banchino quando ci sono andato, mi sono servito il Vidur e il Millesettecentotre mi sembra perchè scritto piccolissimo in etichetta, buono buono, si.

    link a questo commento 0 0
    #4

inserisci un commento