assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#7 Commenti

  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Questo fatto che il rapporto umano con il produttore condiziona sensibilmente il giudizio complessivo è estremamente vero, poi è chiaro che sta alla bravura di ognuno filtrare questa dose di empatia dal giudizio complessivo ma credo che il vino sia qualcosa che ha assolutamente più a che fare con i rapporti e le relazioni umane che con i numeri e le stellette.

    link a questo commento 0 2
    #1
  • Claudia Donegaglia

    Claudia Donegaglia

    Decisamente si.
    Sono una degustatrice influenzabile, riesco ad essere obbiettiva ( o almeno ci provo) solo nelle degustazioni alla cieca.
    Fare vino , buono o cattivo che sia , costa fatica in termini economici, di energia e competenze.
    Quando sono utente del banchetto di degustazione , ascolto, ragiono, domando, ma non ho più voglia di esprimermi in descrittori scalmanati.
    E' il mio modo per esprimere rispetto per il lavoro altrui.

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Pur'io. Anche nelle micro recensioni dei vini che mi colpiscono per qualche motivo e che mi vien voglia poi di recensire qui, uso sempre meno descrittori sensoriali (è stato un togliere progressivo in un percorso iniziato tanti anni fa) e sempre più cerco di trasferire il motivo per il quale secondo me è utile, interessante, appagante assaggiare un certo vino.

    link a questo commento 0 2
    #3
  • Claudia Donegaglia

    Claudia Donegaglia

    Scritta cosi' sembra che io non sia per un approccio democratico al vino.
    Ma davvero il descrittore a random disorienta , non è misurabile , sono per il racconto e l'empatia, dato che per lavoro devo essere sempre con la degustazione quantificata.

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Claudia Donegaglia

    Claudia Donegaglia

    decisamente, non sarò mai in grado di rendere sexy il racconto del vino

    link a questo commento 0 0
    #5
  • Lorenzo Conci

    Lorenzo Conci

    Non solo in fatto di degustazioni la soggettivita' ha un ruolo importante, ma per la serie " non si finisce mai di imparare quanto si sia ignoranti... " anche nei lavori in vigna e cantina. Subito prima della fioritura della vigna, avendo qualche dubbio sull ópportunita' di un intervento o meno ed eventualmente di che tipo ho interpellato tre vignaioli della zona ( avendo vigna in condizioni simili alla mia, ho pensato, otterro'risposte pressoche' eguali o comunque non molto discordi) Macche' ! Tre risposte assolutamente diverse e contrastanti... E pure consultando quel pozzo di informazioni di internet non ha chiarito i miei dubbi. Mersvigliarsi quindi di cosa.... Comunque forse meglio cosi'. Se tutto fosse riconducibile a esiti catlogabili ci sarebbe poco gusto....

    link a questo commento 0 0
    #6
  • Claudia Donegaglia

    Claudia Donegaglia

    Come dico sempre' sentirsi sempre atti a divenire'.

    link a questo commento 0 0
    #7

inserisci un commento