assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

#5 Commenti

  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    "Sono attiva sulla lotta al tannino astringente", mi piace! :)
    Il tannino astringente spesso identificato anche con "tannini verdi" in assetto da degustazione, ha a che fare con una maturazione non corretta dei vinaccioli. Il grosso casino, correggimi se sbaglio, è che spessissimo acino e vinaccioli vanno un po' ognuno per i fatti suoi quando le temperature raggiungono vette record e permangono per un lungo periodo di tempo su valori molto alti con piogge scarse o nulle. Intendo dire che alle volte ho come l'impressione che uno vendemmi perché l'acino è maturo, il grado zuccherino è raggiunto e tutte quelle robine simpaticissime che fate voi tecnici con quel caleidoscopio da grandi (rifrattometro) dicano che non c'è tempo da perdere ma che i vinaccioli, mannaggia a loro, stanno da un'altra parte e non rispondono manco al telefono.

    link a questo commento 0 2
    #1
  • Claudia Donegaglia

    Claudia Donegaglia

    La scelta della data della vendemmia e' legata ad un sacco di fattori:
    Uva matura
    sana
    cantina pronta
    personale adatto e pronto alla raccolta.
    I vinacciolo sono fetenti a tutte le latitudini, in tutte le varietà di uva .
    Si possono e si devono gestire in vinificazione, magari ne parliamo più avanti

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Carolina Gatti @ Azienda Agricola Gatti

    a me si gonfia la panza ad assaggiare uva... uuuuuhhhh!!! :)

    link a questo commento 0 0
    #3
  • Claudia Donegaglia

    Claudia Donegaglia

    A me ultimamente la pancia si gonfia a parlare al telefono.
    A perdere del tempo a spiegare che c'e' modo e modo di lavorare

    link a questo commento 0 0
    #4
  • Claudia Donegaglia

    Claudia Donegaglia

    A proposito di vinaccioli.
    Durante la degustazione dell'uva, si esamina il colore dei vinaccioli, se restano delle tracce verdi non devono essere degustati , la loro parte astringente saturerebbe le mucose.
    Se non ci sono tracce verdi masticare i vinaccioli fra gli incisivi e valutare la loro durezza, poi si masticano e se ne valuta la persistenza aromatica , l'intesità tannica e l'astringenza.
    In tutti i casi in vinificazione meglio toglierli.

    link a questo commento 0 0
    #5

inserisci un commento