assistenza whatsapp: +39 347 211 9450

VITIGNO Vs TERROIR - L'Europa vuole liberalizzare i nomi dei vini!!!!!

inserito da
VITIGNO Vs TERROIR - L'Europa vuole liberalizzare i nomi dei vini!!!!!
Secondo indiscrezioni, al Parlamento Europeo, si starebbe pensando ad una modifica dell’attuale regolamento sull’etichettatura dei vini, che supererebbe le denominazioni di origine locale dei prodotti, privilegiando la tipologia del vitigno. Cioè, MA SIAMO SERI????? Un'operazione di questo genere andrebbe a cancellare anni di promozione dei nostri prodotti agricoli, che si sono affermati nel mondo per la loro elevata qualità, ma soprattutto, per la STRETTA CONNESSIONE CON IL TERRITORIO! Immaginate un BAROLO, un BARBARESCO o un ROERO prodotti in Lituania. Sarebbe un FALSO clamoroso che porterebbe alla distruzione del rapporto basato sulla connessione tra prodotto e territorio, ma anche tanta confusione nei consumatori. Tutto questo sarebbe la TOMBA DEL MADE IN ITALY. Senza contare la profonda incongruenza con tutte le politiche che l’Europa ha sempre sostenuto con le Dop e le Igp, proprio per certificare la provenienza territoriale dei prodotti agricoli. Ad oggi si tratta solo di indiscrezioni e, se mai confermate, dovranno comunque passare prima al vaglio della Commissione Agricoltura. Auguriamoci peró che, qualora ci fosse una qualche votazione, il fronte italiano sia compatto, affinché non si verifichi ció che di recente è accaduto per quanto riguarda l'olio, ovvero permettere all'olio tunisino di invadere il mercato europeo. . ..
  • condividi su Facebook
  • 2014
  • 0
  • 0

#2 Commenti

  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    La proposta di liberalizzazione riguarda l'uso dei vitigni, non delle denominazioni. Quindi eventualmente, non sarebbe possibile produrre Barolo in Lituania ma Nebbiolo si. C'è un post interessante e ben articolato dell'amico Rolando Mucciarelli di oggi sul tema:
    https://www.vinix.com/myDocDetail.php?ID=8212

    link a questo commento 0 1
    #1
  • Rolando Mucciarelli

    Rolando Mucciarelli

    Grazie Filippo, esatto, si parla di liberalizzare i nomi dei vitigni. Inoltre non è una proposta, ma una petizione di un cittadino che è stata accantonata già lo scorso anno. Ma credo che, se fosse esaminata sul serio, potrebbe essere una buona occasione per rivedere il senso delle Denominazioni in Italia

    link a questo commento 0 0
    #2

inserisci un commento