Veneranda Vite, un poeta del vino

inserito da
Veneranda Vite, un poeta del vino
Vero, lo conoscono in pochi, ma, da quanto ho capito, si tratta di un personaggio nato per amare e fare il vino. Un bravo ed esperto enologo dunque, o almeno un bravo vignaiolo? NO, o per lo meno non esperto. Perché fino a qualche anno faceva tutt’altro. Laureato in Geologia a Bologna si è impegnato in altri campi, come molti altri geologi in Italia. Ad un certo punto ha deciso di ritirarsi nel suo piccolo podere per fare vino di qualità.

La zona? Le colline marchigiane vicino a Montemarciano (AN) dove arriva ancora la brezza marina.

Non ricordo come sono entrato in contatto con il sig. Barbieri, factotum, insieme alla moglie, della’azienda agricola Veneranda Vite, ricordo solo che un giorno mi chiamò per dirmi che sarebbe passato da Montebelluna per andare a Bassano del Grappa: “Vuole che le porti un cartone del mio vino”? Dissi di sì solo per la curiosità di provare.

Adesso sono quattro anni che il rito si ripete: il vino è di grande qualità ed è molto piacevole parlare con il sig. Barbieri per sentire le piccole storie di una persona che vive in simbiosi con le sue viti e con le sue botti. E’ bello avvertire tanta partecipazione quando parla delle sue ultime trovate come quella di vendemmiare la stessa vigna e la stessa pianta in due o tre tempi diversi e tener separati i mosti. Un lavoro certosino che però dà i suoi frutti. 

Giovanni Barbieri si occupa un po’ di tutto: pota, tratta e vendemmia le viti, spreme le uve, fa i travasi, imbottiglia vende, trasporta e consegna il suo vino anche in zone lontane dalle sue Marche. In casa noi apprezziamo molto la gentile pienezza dei vini di Veneranda Vite che hanno ricevuto alcuni meritati riconoscimenti. Li offriamo solo a persone in grado di apprezzare; cosa non facile.

Scrivo a caldo perché da poco tempo è ripartito il sig. Barbieri che mi ha lasciato in omaggio il suo ultimo nato: “TOE” (Teoria del tutto) con l’impegno da parte mia di fare un attento assaggio e riferire il mio personalissimo giudizio. Lo farò, anche se non ho le qualità per esprimere una valutazione corretta e completa. Proverò con parole mie a descrivere le sensazioni; di sicuro sarà una scusa per preparare un robusto piatto di carne, alla faccia dei vegetariani: lonza di maiale ai ferri? Può essere!  
  • condividi su Facebook
  • 791
  • 0
  • 3

#3 Commenti

  • Sergio Ronchi

    Sergio Ronchi

    Grazie Ugo, ma che vini fa? Come lavora? Dacci qualche dettaglio ...

    link a questo commento 0 0
    #1
  • Ugo Brugnara

    Ugo Brugnara

    Sergio, se vai sul sito Veneranda vite, trovi le risposte. Un giorno ho chiesto al sig. Barbieri come faceva a vivere con un vigneto di 5 ha dalle rese bassissime: mi ha risposto che guadagna benino". I suoi vini, tutti a base di "Montepulciano" e "Lacrima" a me piacciono molto. Alla prossima, ciao Ugo

    link a questo commento 0 0
    #2
  • Veneranda Vite Azienda Agricola

    Veneranda Vite Azienda Agricola

    Grazie Sig. Ugo degli apprezzamenti !! Voglio dirle che il piacere di scambiare due parole con Lei in tema enologico ( e anche non ) è sempre un grande piacere. Sì, ci tengo a quello che pensa dei miei vini, a me interessa il giudizio di chi ha passione per la terra e per l'uva! A presto.

    link a questo commento 0 1
    #3

inserisci un commento