Vinix Tour, la prossima settimana a sud ovest

inserito da
Vinix Tour, la prossima settimana a sud ovest
Avete visto la pagina con il programma ufficiale di VinixTour?
A poco a poco si sta popolando, una piccola immagine - c'è poco spazio - rappresentativa di ogni singola tappa va a comporre un mosaico di vita vissuta, un progetto che si fa via via sempre più concreto, tappa dopo tappa. E' un modo per provare a fissare nella memoria un momento che si collega poi ad una moltitudine di pensieri, di volti, di chilometri percorsi. Ricordi che abbiamo provato a condensare anche in un piccolo album del Tour 2018 con tante altre foto insieme a voi in giro per l'Italia (album che sarà completo solo con l'ultima tappa ligure di dicembre).

Siamo già a metà del cammino!
Tanti ci chiedono come stia andando, se abbiamo riscontri, se effettivamente ne valga la pena. E' indubbio che sia un impegno veramente importante, sia fisico che psicologico. Fisicamente è impegnativo ma anche psicologicamente, non puoi mai mollare il colpo, dire no, questo giro passo, è tutto organizzato a un anno, devi crederci veramente fino in fondo.

Qualcuno potrebbe immaginare che tutto sommato sia uno spasso andarsene in giro a bere e a mangiare ma non funziona esattamente così. Per ogni tappa c'è un grande lavoro preparatorio iniziale organizzativo, tutta la parte di comunicazione e promozione, i contatti con le associazioni locali, insomma, la predisposizione del campo da gioco. Poi operativamente ci sono sempre da sistemare i pupetti da santi nonni, da percorrere a volte moltissimi chilometri senza spazio per soste o visite turistiche, da predisporre la logistica e i materiali nelle basi ospitanti. E' tutto molto concentrato, arrivi, scarichi i vini e/o il materiale per l'evento, prepari dando una mano alla base ospitante, disponi i materiali informativi e poi stappi senza soluzione di continuità, stringi mani, spieghi come funziona mille volte, sempre con la stessa passione della prima tappa a tutti coloro che si mostrano interessati a conoscerla. Poi lavi i bicchieri, scarichi le sputacchiere, pulisci e richiudi tutto, impacchetti, mangi una cosa veloce e dormi, pronti sull'attenti la mattina presto verso la tappa del giorno seguente.

Dà frutti? La speranza è questa, cioè che a poco a poco, il cerchio di Vinix si allarghi.
Certo, girando l'Italia ti accorgi di quanto siano diverse le situazioni da regione a regione. Non solo la preparazione culturale di base sul fronte vino dove si nota un estremo divario tra regione e regione (frutto forse anche del diverso impatto locale delle varie associazioni di settore) ma la stessa "base utenti" potenziale, cioè il numero di persone che alla fine vive in una intera regione. Scherzando con uno dei produttori del market in seguito a una grande cordata su Milano mentre ci trovavamo in Molise mi diceva che probabilmente tutto il Molise anche a regime, non gli farà mai i numeri di una singola cordata piena a tre bancali su Milano nei prossimi 20 anni.

Probabilmente è così, ci sono regioni dove la distribuzione degli abitanti e la stessa densità di popolazione è veramente minima, ci sono lande sconfinate abitate solo dalla natura, paesaggi bellissimi ancora scarsissimamente popolati. Fare tappa in queste zone è doveroso nel contesto di un programma che abbia aspirazioni di completezza ma è chiaro che il ritorno che ci si può attendere in termini di crescita da una piccola regione o da zone molto poco popolate è infinitamente più piccolo di quello che ci si può attendere anche da una singola grande metropoli.

Ecco, forse una riflessione che dobbiamo fare per il futuro nel caso il tour sarà ripetuto è quello di spostarlo sempre nei capoluoghi di provincia di ciascuna regione. Conviene partire da lì. A questo giro abbiamo scelto le basi ragionando sulla disponibilità logistica delle cantine del catalogo ed è bellissimo così perché veramente ogni tappa è diversa dall'altra e spostarsi per una "gita" in cantina più che per una noiosissima presentazione commerciale crediamo sia infinitamente più bello e interessante. Un compromesso però andrà trovato per non rischiare, come in Abruzzo, di trovarci in un paradiso terrestre dove però ci ritroviamo in una manciata di persone, forse perché lontani - anche se non troppo - dai centri abitati più grandi, come sarebbe andata se anziché in un luogo da sogno a Rocca San Giovanni avessimo fatto qualcosa in centro a Pescara? Non lo sapremo mai o meglio, non lo sapremo adesso ma ci sta, qualche aggiustamento - frutto dell'esperienza acquisita sul campo - in una eventuale seconda edizione del tour, andrà preso in considerazione.

In ogno caso, ci vorrà tempo ma siamo fermamente convinti qui a Vinix che sia un progetto di ampio respiro a lungo termine e che i frutti non vadano interpretati solamente nell'immediato ritorno in termini di lancio cordate dai luoghi visitati quanto invece dall'ampliamento della conoscenza del brand/piattaforma a livello nazionale (quelli fighi la chiamano brand awareness). E' un lavoro dove ogni tappa contribuisce a rafforzare l'intero tour come percorso complessivo, come grande progetto unitario dove nessuna regione avrebbe mai potuto essere lasciata indietro. Siamo certi, in altre parole, che a fine anno sarà stato meglio averlo fatto questo giro anziché no. Stringere le mani di persona, parlarvi faccia a faccia, in molti casi cenare insieme a voi si è rivelato molto utile, fissa i volti, infonde fiducia nelle parti, permea di una solidità diversa le relazioni e di conseguenza l'intero progetto, togliendolo un po' dal suo confino virtuale per riportarlo tra gli occhi veri della gente.

Un po' diverse e più "leggere" saranno probabilmente le prossime tre tappe di luglio con cui raggiungeremo l'Italia di sud ovest tra Campania, Calabria e Sicilia (più sotto il programma di ciascuna). Viaggeremo non soli ma in gruppo. Insieme a noi Alessandro Mogavero di Cascina Clarabella, agguerrito "sponsor" (nel senso che lo ha proprio sposato) del progetto fin dal primo giorno di partecipazione, Alessandro scenderà materialmente con noi a sud facendosi sia la tappa campana che quella calabrese e quella siciliana, dormiremo negli stessi b&b, ceneremo negli stessi ristoranti. Insieme a lui considerata la particolare logistica di questa discesa a sud riusciremo forse a incastrare un bagno rubato sulla costa cilentana la mattina della ripartenza verso la Calabria e poi sicuramente in Sicilia a due passi da Menfi, prima o dopo la nottata tutta da scrivere da Marilena Barbera. Considerato il lungo viaggio e logistica facilitata dal fatto che a questo giro molto del materiale sarà già presente in loco, avremo più spazio in auto e quindi allungheremo per una piccola vacanza con la famiglia e alcuni amici a fine tour tra Menfi e Marzamemi.

Ecco i dettagli delle prossime tre tappe:

1) Vinix Tour Campania
Quando: Venerdì 20 Luglio 2018
Dove: Viticoltori De Conciliis, Loc. Querce, 1 Prignano Cilento (SA)
Ospiti: Viticoltori De Conciliis, Fosso degli Angeli, Cascina Clarabella
Orari: degustazione libera dalle 18 alle 20.30 circa, cena a seguire su prenotazione alla cantina allo 0974 831090
Per informazioni: shop@vinix.com

2) Vinix Tour Calabria
Quando: Sabato 21 Luglio 2018
Dove: Ristorante il Casale Country - Tel. 0968 455023
Contrada Malaspina, Feroleto Antico Lamezia Terme (CZ)
Ospiti di questa tappa: Cascina Clarabella, Fosso degli Angeli
Orari: dalle 19.00 alle 24.00 circa
Per informazioni: shop@vinix.com

3) Vinix Tour Sicilia
Quando: Domenica 22 Luglio 2018
Dove: Cantine Barbera - Tel. 0925 570442
Contrada Torrenova, Menfi (AG)
Ospiti: Bonomo, Cantine Barbera, Cascina Clarabella, Cascina i Carpini, Elios, Francesco Guccione
Orari: dalle 18.00 alle 24.00, orario continuato
Per informazioni: shop@vinix.com
  • condividi su Facebook
  • 907
  • 0
  • 4

#2 Commenti

  • Vinisani.it - D. Sciutteri

    Vinisani.it - D. Sciutteri

    Un affettuoso saluti a tutti, buon proseguimento. Siete veramente in gamba.
    un'idea che avevo avuto anch'io tanti anni fa, che volevo farlo con i miei vignaioli. Una cosa meno estesa, ma più o meno l'avevo pensata così. di nuo un abbraccio. Mimmo

    link a questo commento 0 1
    #1
  • Filippo Ronco

    Filippo Ronco

    Grazie Mimmo, facciamo del nostro meglio!

    link a questo commento 0 0
    #2

inserisci un commento