La politica estera parte dalla tavola

inserito da
La politica estera parte dalla tavola
Missione di Tipicità in Albania. Toccate le città di Tirana, Valona e Berat

La politica estera parte dalla tavola
Una qualificata platea internazionale ha partecipato alla Taste Marche Experience


Cibo, convivialità e diplomazia della concretezza! Con queste credenziali Tipicità si è pre-sentata a Tirana, di fronte ad una qualificata platea internazionale, in occasione della terza edi-zione della Settimana della cucina italiana nel mondo.
La tavola diviene “ambasciatore” dell’italian style e sulla sua scia traina fashion, musica, ecodesign, meccanica di precisione e attrattive territoriali. È il “vivere all’italiana”, un nuovo mo-do di presentare i talenti tricolori, non più come gioielli isolati, ma come un’unica e luminosa pa-rure!
Promosso in tutto il mondo dalla Farnesina, il programma dell’iniziativa ha visto Tipicità protagonista nel “Paese delle aquile”, grazie ad una proficua sinergia con l’Ambasciata Italiana a Tirana e con il Consolato Generale d’Italia a Valona.
Un’operazione a tutto tondo sublimata dalla serata conclusiva organizzata nel cuore ne-vralgico della capitale albanese e guidata da Marco Ardemagni, noto conduttore di RAI Caterpillar AM. Un vero e proprio “spettacolo del gusto” - ha sottolineato Angelo Serri, direttore di Tipicità - “realizzato grazie al contributo fattivo di tanti imprenditori, dei due Istituti alberghieri di Senigallia e Porto Sant’Elpidio, e dei Comuni di Fermo e Castelfidardo”.
Accolto dall’ambasciatore Alberto Cutillo insieme a Luca Ceriscioli e Gino Sabatini, rispetti-vamente presidente della Regione Marche e della Camera di Commercio delle Marche, un quali-ficato pubblico, composto da diplomatici, giornalisti ed importanti imprenditori della comunità in-ternazionale presente a Tirana, i quali hanno partecipato con entusiasmo alla “Taste Marche Ex-perience”, avviando scambi e relazioni proprio in occasione dell’inedito momento conviviale.
Di notevole intensità anche le attività promosse dalla Console Generale, Luana Alita Miche-li, nella città di Valona, attraente località rivierasca pronta ad accogliere opportunità di collabora-zione con realtà italiane interessate ad investire, ma anche potenziale interessante mercato per wine & food, in considerazione della grande crescita del comparto turistico.
A Berat, città patrimonio Unesco, è stato rinnovato il gemellaggio siglato dodici anni fa con la città di Fermo, rappresentata nella missione in Albania dal Sindaco Paolo Calcinaro.
La portata dell’operazione, che ha visto quale main-partner la compagnia di navigazione Adria Ferries, realtà leader negli scambi tra Italia ed Albania, va quindi ben oltre il settore enoga-stronomico, coinvolgendo rappresentanti del mondo istituzionale, imprenditoriale, accademico e scolastico.
La missione in Albania fa seguito a quelle recentemente realizzate, a New York e Creta, dal “laboratorio permanente” di Tipicità per favorire l’economia della relazione e la valorizzazione di tutte le valenze che i territori locali sono in grado di esprimere e che saranno in vetrina in occa-sione del Festival di Tipicità 2019, programmato a Fermo dal 9 all’11 marzo prossimo.

  • condividi su Facebook
  • 256
  • 0
  • 0

#0 Commenti

inserisci un commento